sabato 17 febbraio 2018

Live: Genoa - Inter

Segui e commenta in diretta su Fratelli del Mondo - Internazionale Sempre la sfida tra Inter e Genoa allo Stadio Luigi Ferraris di Genova valida per la 25a Giornata del Campionato di Serie A 2017/2018. Nella foto (fonte: Tuttosport): la rete di Danilo D'Ambrosio decisiva per la vittoria nella partita giocata all'andata a San Siro.

Si ritorna in campo questa sera allo Stadio Luigi Ferraris di Genova contro i rossoblu allenati da Davide Ballardini per la 25a Giornata del Campionato di Serie A 2017/2018.

All'andata, giocata a San Siro, i nostri ragazzi si sono imposti con il risultato di 1-0. Un risultato maturato nei minuti finali grazie a una rete di Danilo D'Ambrosio.

Dopo il ritorno al successo nell'ultimo turno contro il Bologna si gioca ancora una volta per un unico risultato: cioè vincere per provare a continuare a restare in classifica sopra Roma e Lazio e magari sperare in un loro passo falso (Ndr. La Roma in questo momento è in campo contro l'Udinese a Udine, mentre la Lazio giocherà lunedì sera in casa contro l'Hellas Verona).

Questi i convocati del Mister Luciano Spalletti per la trasferta di Genova:

Portieri: 1 Handanovic, 27 Padelli, 89 Pissardo;

Difensori: 2 Lisandro, 7 Cancelo, 13 Ranocchia, 21 Santon, 29 Dalbert, 33 D'Ambrosio, 37 Skriniar, 98 Lombardoni;

Centrocampisti: 5 Gagliardini, 8 Rafinha, 11 Vecino, 20 Borja Valero, 63 Emmers, 77 Brozovic;

Attaccanti: 17 Karamoh, 23 Eder, 87 Candreva, 99 Pinamonti.

Mancano, come annunciato, Mauro Icardi e Ivan Perisic (oltre Joao Miranda e Tommaso Berni) infortunati.

Probabile formazione (stando alle indicazioni date da Spalletti in conferenza stampa): Handanovic - Joao Cancelo, Skriniar, Ranocchia, D'Ambrosio - Vecino, Gagliardini, Borja Valero - Candreva, Eder, Karamoh.

Emiliano D'Aniello

177 commenti:

  1. Una riforma con l’introduzione di un tetto salariale per i giocatori basato sulle entrate del club di appartenenza, sarebbe la pietra tombale su ogni speranza di risalita a livello top club internazionali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stanno creando un circolo vizioso dal quale uscire è praticamente impossibile. Come si fa ad aumentare il fatturato senza arrivare a competere in Champions League senza l'ingaggio di grandi giocatori che devi stipendiare a dovere? Stanno creando una lobby dove vinceranno sempre gli stessi. È vergognoso.

      Elimina
  2. Due esterni rapidi capaci di rientrare e andare in gol. Un grande portiere, una buona coppia difensiva, un attaccante che fa salire la squadra
    Basta questo per arrivare nei primi 4.
    La roma lo dimostra.

    Noi...

    Se oggi presentiamo candreva sulla destra credo non vinceremo.

    Avevo previsto nove punti su quindici nelle cinque partite facili. Siamo a 5.
    Prevedo pari oggi e vittoria con benevento.

    Spero ovviamente di vincerle entrambe, un pari oggi a mio parere visto il calendario potrebbe essere un duro colpo per le speranze di champions

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto parte della partita,ma ho ammirato una Roma tonica ,con un ottimo Under.

      Elimina
    2. Under è un buon giocatore. Della tipologia che servirebbe a noi. La roma ha un centrocampo sopravvalutato, con un najngolan in fase calante.

      Elimina
  3. Nel campionato Primavera pareggio interno, in rimonta, dell'Atalanta e sconfitta interna della roma. Primi, a 40 punti, con i bergamaschi.

    RispondiElimina
  4. Primavera, roma e milan perdono, atalanta pareggia. Siamo di nuovo in testa

    RispondiElimina
  5. La Roma è ripartita. Nel periodo buio gli arbitri l'0hanno tenuta in piedi, mentre noi siamo stati bastonati.
    Adesso se non vinciamo a Genova siamo fuori, definitivamente.
    Ragionevolmente è così.
    Poi ci resta solo la speranza che il calcio non sia sempre razionalità

    RispondiElimina
  6. Oggi manca tranquillità anche al nostro portiere.

    RispondiElimina
  7. Io voglio bene all'Inter, amo tutti i giocatori dell'Inter in quanto tali, non ho mai creduto alla mancanza d'impegno, neanche di Brozovic. Ma ho un'angoscia addosso...

    RispondiElimina
  8. Ciao a tutti
    Ma è possibile che dobbiamo giocare sempre in 10 /9
    Candreva se non si regge in piedi deve giocare x forza?

    RispondiElimina
  9. Finora male tutti
    Centrocampo immobile
    Ma come si fa ad essere così passivi x così tante partite....

    RispondiElimina
  10. Cosa dire il nulla zero idee speriamo nella ingresso di rafHina i soliti noti direi cHe ultimamente oltre alle solite capacità di coprire un idea proprio no

    RispondiElimina
  11. Prendo atto che rafinha non ha i 90 minuti nelle gambe, ma Borja Valero quanti minuti ha?

    RispondiElimina
  12. Ranocchia dovrebbe andare a lourd...
    Pazzesco fare un autogoal

    RispondiElimina
  13. Se sei terrorizzato...
    Se in velocità ti batte sempre Pandev...
    Se perdi i contrasti con Bessa.
    Se hai ANCHE un po' di sfortuna, ma non è solo o sopratutto sfortuna...
    Handanovic bravo tra i pali, ma per il resto è sempre più insicuro e non chiama MAI i suoi compagni...

    RispondiElimina
  14. Il triangolo formato da Gagliardini Candreva e d'ambrosio é qualcosa di orrido. Difficilmente anche in campi di lega pro si vede tale pochezza tecnica.

    Indecorosi.

    La partita é stata giocata non bene.

    Borja NON é un trequartista. Quando capiremo che il nostro gioco deve partire da lui nei due centrali sarà troppo tardi.

    Gagliardini onestamente penso sia confermato non sia un giocatore per la parte alta della classifica. Puo essere un buon comprimario o un titolare in serie b o bassa a.

    Eder inesistente. Karamoh ci prova ma brutto errore in area( il gol del genoa è viziato da un enorme fallo su di lui ad inizio azione).

    Candreva fa un paio di buone cose negli ultimi 20 metri ma sbaglia OGNI COSA dalla trequarti in giu. É inammissibile una prestazione del genere. Cosi come d'ambrosio che palla al piede vale la lega pro.

    Vecino compassato. Bene skrinjar fino all ultima azione. Ranocchia per me è un ex calciatore ad alti livelli da anni...lo dimostra...mai sicuro sempre ammonito. Handanovic pessimo
    Cancelo il migliore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi Cancelo, per ora, in difesa è stato una groviera, non tiene fisicamente, è sempre in difficoltà.
      Dei tre di centrocampo Gagliardini il meno peggio, lui almeno ha difeso e contrastato gli altri due niente.
      Skriniar rinvia come se giocasse a destra, ma bisogna sacrificare lui, spostandolo...

      Elimina
    2. Non ricordo grandi pericoli dalla parte di cancelo...ricordo invece che è l unico con un piede decente ad impostare e lanciare. Gagliardini non ha fatto mezzo passaggio offensivo corretto.

      Elimina
    3. Difendi ancora gagliardini? Altro quarto d'ora orribile

      Elimina
  15. Goal irregolare.
    Solita sfiga ma siamo al livello del Genoa o poco più.

    RispondiElimina
  16. Ragazzi ancora l arbitro ma fosse veramente qll il nostro problema purtroppo vedendo qst squadra penserei ad altro se poi sento i fofAna i verdi etc temo che parleremo di arbitri ancora a lungo

    RispondiElimina
  17. Soprattutto ci stanno venendo meno quelli che consideravamo i nostri punti fermi: Handa, Valero, Vecino, Candreva stanno giocando un calcio inguardabile.

    RispondiElimina
  18. Ragazzi ancora l arbitro ma fosse veramente qll il nostro problema purtroppo vedendo qst squadra penserei ad altro se poi sento i fofAna i verdi etc temo che parleremo di arbitri ancora a lungo

    RispondiElimina
  19. Spalletti lo abbiamo forse sopravvalutato...tante belle parole ma poi scelte a volte assurde

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conordo x qst partita stavolta giusto pensando ma aspettiamo di prendere il secondo x mettere rafina e toh

      Elimina
    2. Sono per me anche segnali diretti ad una societa assente sotto tutti i punti vista, soprattutto nel proteggere la squadra mediaticamente. E i giocatori non si sentono protetti: a breve per me si dimette e non si potrebbe biasimarlo

      Elimina
  20. Ma nn c è qlcn al posto di candreva

    RispondiElimina
  21. Ma il problema non è Candreva che gioca fuori ruolo. Siamo fuori psicologicamente.

    RispondiElimina
  22. Ma ci mancherebbe che sia solo lui dovremmo togliere 8 ma in qst fase è irritante

    RispondiElimina
  23. Candreva D Ambrosio Gagliardini e Ranocchia hanno poco cervello calcistico per giocare ad alto livello. Sbagliano scelte ed esecuzioni la maggior parte delle volte. Cancelo ottimo come sempre (chiude bene le diagonali ed ha contro il miglior giocatore del Genoa) Borja a corto di fiato Vecino ordinario . Nel complesso stiamo pagando molto oltre i nostri demeriti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'accordo ma tra i piu scadenti aggiungerei vecino, giocatore tecnicamente e come passo da squadra salvezza. Valero come forza resistenza e passo é finito da due anni

      Elimina
  24. Per me oggi difficoltà enormi per Candreva in quel ruolo e Handanovic che fuori dai pali è pessimo con le mani e coi piedi...

    RispondiElimina
  25. Ragazzi, io magari sbaglio, ma non riesco a vedere nessuna colpa di un giocatore in particolare. Guardate i due goal che abbiamo preso... Non sono due goal che IN UNA CONDIZIONE PSICOLOGICA NORMALE avremmo preso. Non li prenderebbe nessuna squadra di Serie A. Non voglio esagerare e non sto facendo a pezzi la squadra, ma il mio pensiero è questo qui. Secondo me diventa fuorviante dire che A è meglio di B o che sarebbe meglio fare giocare C. Li abbiamo visti praticamente tutti in campo in questi due mesi. Non sta funzionando nulla: le colpe per me si dividono veramente in parti uguali tra tutti. Poi è chiaro che se Perisic gioca male... questo incide sulla squadra molto di più che se a giocare male sia Dalbert, ma mi sembrano crollate le certezze in generale di tutta la squadra, molta insicurezza e che si traduce in movimenti sia di squadra che individuali poco fluidi e poco lucidi. Mollo prima del fischio finale, un "minuto" di protesta simbolica.

    RispondiElimina
  26. Per me questa partita sancisce la fine del nostro campionato.
    Stasera ho avuto la sensazione di una squadra impotente incapace di risolvere i suoi problemi. Peccato.

    RispondiElimina
  27. Concordo con Emiliano: questa squadra ha limiti psicologici enormi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Soprattutto limiti presenti gli anni scorsi. Limiti caratteriali e tecnici conosciuti da una societa che non ha mai saputo fare quadrato attorno all'allenatore

      Elimina
  28. Handanovic 5
    Cancelo 6
    Ranocchia 5,5
    Skriniar 6 (sarebbe anche di più, ma pesa l'autogol procurato)
    D'ambrosio 4
    Gagliardini 5
    Valero 4
    Vecino 4 (oppure n.p. non pervenuto)
    Rafinha 6
    Karamoh 5,5/6
    Candreva 4
    Eder 5 (col metro Icardi 3/4)
    Brozovic+Pinamonti s.v.

    Questa squadra si impegna, il che è peggio, ma è vuota, non lotta, non ha la cattiveria. E' bloccata ? Si sblocchi.
    Spalletti 5. Se queste sono le condizioni della squadra l'allenatore non è, mai, esente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'allenatore é solo contro i media e i giocatori,per me, seppure obiettivamente mediocri, sono consci di questa solitudine. In meridiobe si dice che il pesce puzza dalla testa

      Elimina
  29. Una sola cosa: quando manca la qualità alla lunga non vai da nessuna parte.
    Quando squadra è piena di mezzi giocatori ed arriverà a metà classifica.
    Come lo scorso anno.
    Stasera anche molto sfortunati ma veramente manca qualità. Davanti siamo inesistenti; zero totale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma senza Icardi si fa un gran gioco, lui è la causa dei nostri mali...
      Perisic? Oggi ce lo hanno fatto rimpiangere.

      Elimina
    2. Con Icardi abbiamo vinto 4 scudetti di fila. Giusto?
      Icardi non é l attaccante che puo aiutare una squadra senza qualita come noi.

      Lo dico da mesi

      Candreva gagliardini d ambrosio ranocchia... fuori. Per sempre.
      Che giochi chi ha qualità nei piedi. O qualcuno che riesca a sfruttare un gioco senza qualita

      Elimina
  30. Amstaf tu che ti intendi di preparazione atletica come li hai visti fisicamente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'entra nulla. La testa non gira, le gambe non vanno. Puoi avere uno due "spenti", non 11+3. Se Pandev corre così, significa che se VUOI correre corri. Magari scoppi, ma corri. Ho negli occhi uno spunto di Vecino contrastato da Bertolacci, non Laxalt. Penoso. Non è un fatto atletico. Sarebbe meglio.

      Elimina
  31. ma è possibile che non si riesce ad uscire dalla mediocrità in cui ci siamo cacciati? Ma come si fa a non trovare mai il bandalo della matassa? Indipendentemente dai risultati la cosa drammatica è il non gioco che il centrocampo NON PRODUCE....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La roma oggi non ha prodotto nulla. Ha giocato sugli esterni ed in contropiede sfruttando le qualità di under elsha e najngolan negli spazi ampi. Noi ripartiamo con candreva che sbaglia appoggi di 5 metri

      Elimina
  32. Non sono goal normali quelli che prendiamo. Non possiamo dire che è sfortuna o che ogni volta è una disattenzione. È come se avessero la tremarella. Pandev (grande giocatore, massimo rispetto per lui) oggi è sembrato un'ira di dio nell'uno contro uno contro la nostra difesa. Ha 35 anni e non è mai stato un fulmine di guerra, eppure... Non posso pensare a un calo fisico che duri da tre mesi. Mi piacerebbe poter dire che giocando in un modo invece che in un altro le cose potrebbero andare meglio, ma sinceramente mi sembra veramente che Spalletti le abbia provate tutte. A questo punto se ci sono degli elementi che mentalmente hanno staccato (non voglio parlare di ruba-stipendi ecc. mi riferisco a un contraccolpo psicologico magari inevitabile) tanto vale non metterli proprio in campo. Non mi riferisco a nessuno in particolare, ma non posso pensare che non ci siano almeno 12-13 giocatori che mentalmente siano pronti a scendere in campo e giocarsela almeno contro Genoa, Benevento, Sassuolo. Ma sono mie sensazioni da fuori. Non sono mai caustico nei miei giudizi, ma non posso pensare che siamo così scarsi anche senza Perisic e Icardi da non riuscire almeno a giocarcela con avversari comunque di livello non eccelso.

    RispondiElimina
  33. Io sono della opinione opposta di Emiliano se nn capiamo secondo me che certi giocatori devolo assolutamente giocare anche con una gamba mentre certi altri nn possono pdoppio gincarico temo che da qui alla fine di vittorie ne vedremo ben poche

    RispondiElimina
  34. Prestazione pessima anche se risultato bugiardo.

    Handanovic 5 insicuro perennemente
    Cancelo 7 migliore in campo per distacco "il giocatorino"
    Skrinjar 6,5 sbaglia solo il rinvio sul primo gol
    Ranocchia 4,5 mi chiedo cosa faccia all inter... parlavo anche di giocatore che porta sfortuna...non avevo torto.
    D'ambrosio 4,5 un giocatore come tanti di lega pro. Tecnicamente scarso. Dalle interviste pure senza attributi. Da vendere.
    Gagliardini 4,5 gioca sempre indietro, quando prova a giocare in avanti sbaglia. Ha avuto fin troppe occasioni. Colpevole sul secondo gol sia per la palla persa che per la marcatura. Inadeguato
    Candreva 4,5 fa un paio di cose discrete nel primo tempo, ma poi sbaglia ogni cosa. Non recupera un pallone... e nel secondo tempo, cone sempre sparisce totalmente.ormai lo jo soprannominato Cancrena.
    Borja valero 5 non puo fare il trequartista. Solo spalletti non lo ha capito.
    Karamoh 6 ha spunti ma anche pause. A bolte eccede negli individualismi ma ci mette voglia e talento.
    Eder 5 inesistente.meglio da esterno a sinistra nel finale.
    Brozovic sv
    Pinamonti sv
    Rafinha 7 lui su una gamba sola è forse meglio di tutto il nostro centrocampo. Abbiamo il miglior trequartista del campionato e lo lasciamo in panchina 60 minuti. Quando entra la squadra e il gioco migliorano esponenzialmente. Una luce nel buio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sei vergognato di Vecino, ti capisco.

      Elimina
    2. Vecino 4,5 inesistente e molle

      Elimina
  35. Servirebbe una rivoluzione, se avessimo soldi, sappiamo che D'ambrosio e Candreva hanno dei limiti, evidentissimi, sia tecnici sia mentali, giocatori che non fanno cambiare nessuna squadra di serie A in meglio.
    Non si può parlare di limiti di tutta la rosa, è evidente che ci sono elementi che influenzano maggiormente in maniera negativa, ad esempio oggi Candreva, quanti palloni ha buttato in potenziali ripartenze? e parlo solo del primo tempo. I ladri, mentre noi facevamo un triplete loro annaspavano con Salhamidic e Gryghera, hanno cominciato a far bene quando questi hanno sostituito questi due ed altri non adatti al calcio ad alto livello con giocatori forti. E' cambiata la mentalità? no sono cambiati i giocatori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo al 100 per 100 qnd si perde e gli aritrito e la societa latita etc cominviamo anni spendere milionate x giocatori che sanno solo correre puntare su giocatori Bellini tipo gli under della Roma noi no

      Elimina
  36. Rafina nn l ho visto con la grintanto ttemendo delle altre due partite temo nn sia felicissimo della sua gestione

    RispondiElimina
  37. abbiamo un ottimo allenatore
    Abbiamo un grande direttore Sabati i
    Abbiamo Zanetti e Ausilio che sono nel mondo del calcio da una Vita Eppure non riusciamo a trovare gente che sa giocare a Calcio a centrocampo
    Pazzesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Posso dirlo? A me nell'intervallo vedere Zanetti sorridente, che fa le foto (e passi) e si mangia il gelatino, come se il risultato non lo riguardasse a me non è piaciuto.
      Una barca che affonda dovrebbe coinvolgere tutti.

      Elimina
    2. Per come la vedo zanetti ha solo un ruolo simbolico mentre sabatini ufficialmente ha un incarico piu esterno. Di sicuro l'inadeguato ausilio é lasciato a se stesso. A chi crea una societa facendo un accozzaglia disconnessa di dirigenti e con la testa completamente recisa va solo chiesto di lasciare a imprenditori che di calcio realmente si occupano. Speriamo il piu presto possibile

      Elimina
  38. scusate, non sono d'accordo con I limiti psicologici, questi per la maggior parte non giocherebbero in nessuna dells prime della serie B. Sono orrendamente mediocri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conta i nazionali. Il livello di un calciatore non lo decidiamo noi ma la sua carriera.

      Elimina
  39. Ma Claudio non lo so se abbiamo pareri opposti. In fondo io considero il carattere una delle qualità che rendono tale un buon giocatore. Un giocatore forte è forte anche sul piano della concentrazione e dei nervi. Fermo restando che poi chiunque può essere soggetto a un calo. Solo che (da quello che sta emergendo) questo gruppo ha veramente troppi giocatori che hanno nervi poco saldi. Non si può escludere che trattandosi della maggioranza magari questo condizioni tutta la squadra. Sono solo ipotesi ovviamente. Questo di conseguenza poi coinvolge l’allenatore e la società, del resto spetta a loro anche gestire questi aspetti. Qui non la faccio facile ma i fatti dicono che in questo momento non si riesca neanche a tamponare la cosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emiliano la tua tesi e rispettabilissima io più che la concentrazione vede evidenti limiti di qualità purtroppo

      Elimina
  40. X carità Amstaf
    Non credo che abbiamo fatto pietà x il gelato di Zainetti
    Ma x gaglia borja e vecino che camminano in maniera VERGOGNOSA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'entra. Una società affamata SOFFRE quando le cose non vanno, non è indifferente. Lo stesso atteggiamento, che si perda o vinca è inammissibile. Come vale per i giocatori varrebbe per allenatore e dirigenza. Che sia Ausilio o Zanetti. Invece domina un lassismo generalizzato.

      Elimina
  41. Comunque la "vecchia" via, quella sicura, sembra finita.
    Sta a Spalletti cambiare.
    Non solo o tanto gli uomini, ma l'atteggiamento, magari il modulo, non lo so, ma deve trovare un modo per ridare una parvenza di squadra.

    RispondiElimina
  42. Allora siamo fritti. Secondo me il nostro mister non vede l’ora di andare via. La situazione gli è sfuggita di mano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È chiaramente in difficoltà. Mi sorprende, diciamo così, che si sia fatto cogliere impreparati da una situazione di questo tipo. Diciamo che qualche calcolo in questo senso lo ha sicuramente sbagliato. Probabilmente sul piano psicologico, quando la squadra è arrivata al top contro la Juventus e poi ha beccato due tre risultati negativi, qualcosa si è rotto nella testa dei giocatori... Vediamo che dirà Spalletti ora.

      Elimina
  43. Francamdnte dire che i giocatori giochino contro Spalletti mi pare una illazione priva di senso. Così come parlare di spogliatoio spaccato. Io mi andrei a rileggere le dichiarazioni di Vecchi alla fine dello scorso campionato quando secondo me fece un quadro perfetto della situazione e senza buttare inutilmente benzina sul fuoco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma se dallo scorso anno non fosse cambiato nulla ci sarebbe un problema che andrebbe ben oltre i singoli giocatori. E oltre l'allenatore.
      Per essere chiari, non c'entrano i cinesi o chissà quale retroscena.

      Elimina
  44. Io però Emiliano non ho detto che i giocatori giocano contro il mister. Ho solo affermato che Spalletti più di tanto non può fare e dalle dichiarazioni mi sembra anche giù di corda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi riferivo a te, riprendevo un commento più su - mi pare - di Sergio.

      Elimina
    2. Purtroppo sono invece d’accordo col tuo punto di vista. Neanche Pioli mi sembrava così scarico. Ha accusato il colpo anche il mister.

      Elimina
  45. Beh Spalletti deve cominciare ad inventarsi qualcosa, altrimenti affonderemo rovinosamente.
    Quanto alla situazione attuale è la fotocopia degli ultimi 7 anni. D’altronde se non hai campioni ma al più qualche buon giocatore e tanti mediocri i risultati non possono che essere questi.

    RispondiElimina
  46. Spalletti, giustamente, getta acqua sul fuoco.
    Speriamo ci creda veramente.

    RispondiElimina
  47. X me Spalletti manda tutti a quel paese a fine anno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puo andare... non cambia nulla. La colpa é anche sua.

      Elimina
    2. Sono d'accordo. Io vorrei restasse ma non da brontolone. Se lui non si ritiene corresponsabile (ma non lo credo) vada pure.
      Metterei Cambiasso allenatore...pensa...

      Elimina
    3. Sicuramente chi vuole andare si accomodi. Nel senso che una squadra è una squadra e dovrebbe esserlo ancora di più in questi momenti. Comunque su questa cosa parliamo su un piano ipotetico eh. Meglio precisarlo.

      Elimina
  48. Emiliano non ho affermato che i giocatori giochino contro Spalletti ma che sapendo quanto i proprietari hanno lasciato solo l'allenatore contro tutto e tutti si sono lasciati andare. Lo scoramento non é ancora ai livelli di staccare la spina come lo scorso aprile ma non siamo lontani. Secondo me non esiste collante con la societa: in rai, per quanto non si sappia quanto sia attendibile, parlano di vertici che discutono della posizione del mister dopo diverse dichiarazioni. Darebbe senso alle frequenti frecciate di spalletti alla proprieta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo ho letto ora su fcinternews. Ho preferito spegnere la tv. Sicuram da questa situazione non si può uscire senza lavorare tutto assieme. Chi non se la sente be’ dovrebbe fare un passo indietro. Certo mi sembrerebbe inverosimile che un allenatore come Spalletti, un grande professionista, si tiri indietro con la coda dalle gambe. Mi sembra una cosa inverosimile.

      Elimina
    2. Beh emiliano non sarebbe tanto per quello che sta succedendo ora in termini di risultati ma immagino che le sue frecciate facciano riferimento alla mancanza di comunicazione dei proprietari, di presenza attiva nel seguire la squadra nel risolvere ambiguita fraintendimenti generati da cambiamenti improvvisi nelle prospettive di mercato. Il suo punto di vista forse si puo racchiudere nella domanda: 'io mi sono adattato ma voi?' In senso di calarsi nella mentalita del mondo del calcio dei tifosi e dei media. Nel senso di fare chiarezza sui reali obiettivi futuri

      Elimina
  49. Secondo voi la posizione di Spalletti è in bilico? Non chiedo se siete favorevoli o contrari (maanche se avete una idea in merito), ma se secondo voi c’ Questa possibilità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si lo é. Ho esplicitato su il motivo. In realta personalmente sono piu convinto che sia il mister a dimettersi anzitempo

      Elimina
  50. Penso che ne avrebbe ben donde ma ora cerchi di inventarsi qlcs xche e chiaro che bisogno cambiare

    RispondiElimina
  51. L’aspetto psicologico, la personalità , il coraggio , la voglia di vincere, lo spirito di appartenenza. L’avere L’inter Nel cuore ... sono gl aspetti più importanti che un giocatore deve avere per essere considerato da inter.
    In questa squadra quasi nessuno ha queste caratteristiche; ed in più la maggioranza ha enormi limiti tecnici, e poca spunto atletico,
    So che é impossibile ma a parte skriniar e Icardi questa squadra andrebbe completamente rifatta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rafinha cancelo karamoh sono da tenere. Con icardi puoi far cassa, é un finalizzatore ma non un grande attaccante. Possiamo farne a meno.

      Elimina
  52. Io voglio chiedere se fosse azzardato provare Emmers a centrocampo (non puó fare peggio di vecino e gagliardini delle ultime settimane) e Sala come terzino sinistro...tecnicamente é giá il migliore che abbiamo, fisicamente se dovesse fare male comunque meno di zero (il d‘ambrosio attuale) non potrebbe fare. Conosco l‘abisso tra primavera e serie a ma voglio comunque porre questa provocazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non scherziamo per favore,nessun primavera potrebbe portare qualche giovamento in questa squadra

      Elimina
  53. A me che se ne vada o rimanga spalletti cambia poco.
    Bisogna cambiare chi va in campo. Chi ci ha fatto arrivare ottavi indegnamente l anno scorso e quast anno sta facendo lo stesso.
    Chi compra giocatori come DALBERT.
    Questa gente va mandata via perche sono INCOMPETENTI o giocatori inadeguati tecnicamente e senza palle.

    RispondiElimina
  54. Certo Sergio. Tutti assieme significa compresa la società. Posso dire però che se la strategia di Spalletti per spingere per questa unità sia ricorrere ai media, diciamo che come metodo non sta funzionando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su questo ti do ragione. Peró mi chiedo anche come mai un allenatore che ha ottimi rapporti da anni con il capo ds(sabatini) anziché scegliere la via interna per arrivare a Zhang usi i media: forse per far capire anche ai cinesi come funziona il sistema calcio in italia? Come funziona il circo mediatico e come bisognerebbe affrontarlo? Per chiedere aiuto e scuoterli dalla libertas indifferentiae? Oppure perche si rifiutano di incontrarsi ed esaminare le richieste del mister? Quante altre possibilita...non lo sappiamo ma sicuramente il modus operandi di Spalletti é di cercare di dare una sferzata a tutto il mondo inter per come la vedo io

      Elimina
  55. Caro Fabio sono spesso d accordo con te ma con gente come Sabatini com è possibile che arrivino gente come D'Albert?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me è un errore assurdo. Un giocatore semplice da scoutizzare, elementare nella sua mediocrità.
      Iturbe lo puoi sbagliare perchè é un giocatpre che ha dei colpi...
      Dalbert é mediocre in tutto. Non puoi prenderlo per 22 milioni. É inaccettabile

      Elimina
    2. Aggiungo....Gabigol a 35 milioni è un altro errore impossibile da fare...

      Elimina
    3. Su joao mario e gabigol in pochi giorni c'é una forte ombra suning che voleva presentarsi ai tifosi. Trattative veloci e vicine la scadenza del mercato...

      Elimina
  56. Diciamo che tutti sbagliano. Anche Sabatini. Prendete Iturbe ad esempio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Iturbe l avrebbero sbagliato tutti...era già della Juve ed era stato trattato dal Milan...

      Elimina
  57. Io non credo alle squadre "completamente rifatte". Per fare un esempio, i tanto declamati Samir e Widmer non valgono D'Ambrosio, Fofana è modesto all'Udinese, figuriamoci.
    Non è cambiare tutti, ma trovare quelli GIUSTI, anche pochi, da AGGIUNGERE per far giocare meglio tutti.
    L'unica cosa su cui concordo appieno con Fabio sono le riserve su Verdi...
    Per il resto è "colpa" di Icardi anche se non gioca...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Widmer per me vale molto piu di d'ambrosio

      Elimina
    2. Amstaf... con quest ironia su icardi stai stancando.

      Elimina
    3. Tieniti pure icardi fulcro e capitano della nostra squadra per anni...
      Vedremo cosa vinceremo.

      Per ora non ci ha portato ad un risultato decente in tutti gli anni che é stato qui. La colpa non é solo sua. Ma ANCHE sua.

      É la stella della squadra no?


      Lo dissi in tempi non sospetti, con icardi e candreva non otterremo mai nulla di buono

      Elimina
    4. Sarei in linea di massima d’accorod Ma non per questa rosa.
      In questi 2 anni troppe delusioni troppe figure di merda... purtroppo non basta qualche inserimento.
      Servono 7/8 giocatori - compreso portiere

      Elimina
    5. Ma tu sai tutto, non fai altro che ripeterlo, scouterizzi (SIC!!!) come nessuno. Io ti sto stancando? Pazienza, sapessi quanto stanchi tu con la tua supponenza da "io l'avevo detto". Fallo per lavoro, vediamo. Io con i Direttori sportivi, a livello associativo, ci ho avuto a che fare, sono passati più di 10 anni, ma ho visto abbastanza per avere idee meno semplicistiche e meno arroganti delle tue.
      Francamente è già abbastanza difficile così, senza le tue sentenze.

      Elimina
    6. Purtroppo però... ci prendo... su dalbert mi sono esposto. Come su gabigol come su lautaro e altri.
      Se ne capisco non è colpa mia.
      Farlo per lavoro potrebbe essere un idea in un calcio meritocratico. Ma non è cosi.

      Ripeto. Tieniti icardi per i prossimi 5 anni e vediamo cosa vinceremo.

      Elimina
    7. Hai detto 4 frasi nel dopopartita mettendo frasi inutili su icardi. Francamente mi sembra un comportamento da bambino...
      Poi fai come credi... ognuno ha le sue idee, condivisibili o meno, ma quantomeno rimani inerente al discorso e alle situazioni

      Elimina
    8. Ma certo, tu ne capisci, noi poveri idioti che possiamo fare se non pendere dalle tue dita.
      Patetico.
      Il calcio non è meritocratico, ma se tu fossi bravo un posto lo troveresti, magari non in A, non subito, magari iniziando dalle squadre locali, per passione... Ma no, tu sei troppo bravo, mica puoi abbassarti.
      Continua a scrivere sui social, altri continueranno a fare i professionisti.
      Io non ho l'idolatria dei professionisti ma neanche l'arroganza dei dilettanti.
      Anche io ci presi sulla cessione di Ibra, solo contro tutti, si chiama CASO non capacità.

      Elimina
    9. No ho mai detto Voi siate degli stupidi...
      Ho detto che nelle cose su cui mi sono esposto ultimamente ci ho beccato...
      Non è solo fortuna ma analisi e intuito.
      Poi si puo sbagliare, ma ad esempio dalbert è a mio parere non sbagliabile...cosi come Gabigol.
      Ci deve essere sotto altro (su gabigol mi sembra sia evidente)

      Sul lavorare nel calcio, é un settore marcio che si è autodistrutto grazie alla sua incapacità di esser meritocratico ma di affidarsi ad una casta.
      Il campionato piu bello del mondo in 10 anni é dopo la ligue 1...
      E ha avuto presidente di lega un analfabeta come Tavecchio

      Elimina
  58. Su dalbert la trattativa é stata condotta da ausilio ma non sappiamo se e in che modo sabatini ha dato il beneplacito. Emiliano, Su questo ti do ragione. Peró mi chiedo anche come mai un allenatore che ha ottimi rapporti da anni con il capo ds(sabatini) anziché scegliere la via interna per arrivare a Zhang usi i media: forse per far capire anche ai cinesi come funziona il sistema calcio in italia? Come funziona il circo mediatico e come bisognerebbe affrontarlo? Per chiedere aiuto e scuoterli dalla libertas indifferentiae? Oppure perche si rifiutano di incontrarsi ed esaminare le richieste del mister? Quante altre possibilita...non lo sappiamo ma sicuramente il modus operandi di Spalletti é di cercare di dare una sferzata a tutto il mondo inter per come la vedo io

    RispondiElimina
  59. Emiliano: “si è rotto qualcosa nella testa dei giocatori”
    Quante volte lo abbiamo ripetuto e letto in questi ultimi anni?!
    Credo che a questo punto l’analisi della situazione attuale debba per forza partire da altri presupposti o basi.
    Comunque esonerare l’allenatore adesso sarebbe l’errore finale, quello che mette la parola fine a qualunque possibilità di rinascita e di progettualità.

    Non solo devo assistere a spettacoli indecorosi come quello di questa sera, ma devo anche sentire tifosi affermare che la classifica è dettata da errori arbitrali è che la Roma è stata favorita.....vi prego, parliamo di cose reali e lasciamo alla Disney la gestione fantasy.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non é solo la testa. Sono i piedi. Quando ha sicurezza nei tuoi mezzi e nel giocare il pallone hai meno difficoltà a commettere meno errori.
      Quando sei insicuro... la situazione difficile ne accentua le insicurezze

      Elimina
  60. A fine stagione arriveremo dove ci saremo meritati di stare....fortuna e sfortuna si annullano alla lunga cosi come gli episodi arbitrali che ci girano contro da un po ma ci hanno fatto guadagnare qualche punto nel girone di andata. Quello che non perdono alla dirigenza e a Spalletti è aver sopravvalutato per l ennesima volta la rosa a disposizione credendo che con un manico forte i ronzini potessero trasformarsi in purosangue. Continuando ad Attingere giocatori da Torino Sampdoria Fiorentina ed Atalanta inevitabilmente il nostro livello si abbassa...Ricordo che nell anno del triplete i giocatori acquistati provenivano dal Barca Real Bayern Monaco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 2 determinanti dal Genoa, tra l'ilarità generale.
      Con rimpianti preventivi per la "perdita" di acquafresca...dico acquafresca.

      Elimina
    2. Sono stati una sola stagione al Genoa,Motta era scuola Barca ,Milito si conosceva bene ed infatti si era tentato di prenderlo prima che andasse al Saragozza

      Elimina
    3. Per me attingere da squadre piu basse non é un problema...
      Il problema é capire le potenzialità del giocatore. Motta e milito... motta era un gran giocatore... ma aveva avuto grossi e continui infortuni..il dubbio derivava da quello. Milito che fosse forte era troppo evidente.
      La differenza la ha fatta cmq un certo eto o inserito nello scambio di ibra.
      Ibra è un giocatore fantastico, forse uno degli attaccanti piu forti di sempre, ma ha un tipo di gioco molto condizionante per la squadra per cui la manovra offensiva dipende troppo dipendente da lui. Il che puo essere un bene ma anche un male in certe occasioni

      Elimina
  61. Non ho mai sopportati fratelli Inzaghi ma ho avuto modo di conoscere chi li ha seguiti, a Piacenza, da ragazzini. Quello FORTE è sempre stato Simone, i pedi di Filippo erano di piombo se paragonati a quelli di Simone.
    Ma la carriera vera, ad alto livello la fece Filippo.
    In serie C ci sono giocatori di grande tecnica; ci sono centravanti con piedi migliori, per esempio, di Cutrone, nuovo astro che sorge. Ma giocheranno in C ed è tanto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero. Ma inzaghi aveva intuito eccelso nei movimenti offensivi, e una fame di vincere e segnare fuori dal comune. Questo puo sopperire a lacune tecniche.

      Elimina
  62. Io vedo un "distacco" umorale. Confrontare l'umore, non solo DOPO la partita, di Spalletti con quello ridanciano di Ausilio o goloso di Zanetti.
    Me li immagino Ausilio o Zanetti scendere nello spogliatoio a supportare l'allenatore o fare la voce grossa.
    Ci vorrebbero "facce" simili, in tutte le componenti.

    RispondiElimina
  63. Calma Suning ha un progetto, noi dilettanti non lo possiamo e non lo dobbiamo capire ma hanno un progetto, aspettiamo , aspettiamo, aspettiamo.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma perché nessuno compra l'Inter? Non sto scherzando, te lo chiedo seriamente.
      Perché Suning per me può anche sparire domani, ma vorrei sapere chi potrebbe comprarla.
      E' lo stesso discorso di Icardi, che manco mi sta simpatico, a livello di empatia (io amo la sobrietà, figuriamoci come possa "vedere" il personaggio...), per me si può cedere subito ma con chi lo sostituisci? Lautaro? Forse, ma oggi sarebbe una scommessa (nonostante lo scouting propostoci...). La scorsa stagione, ricordo, nomi improponibili, da Belotti (che costerebbe quasi pari...) a Petagna (bravo, ma non segna...) a altre meteore...
      Dammi il centravanti degli spurs, ciao ciao Icardi...ma sembra non sia possibile...

      Elimina
    2. Petagna in molti lo volevano cone vice icardi. Non sarebbe stato un male a mio avviso.
      Belotti é un buon attaccante, non sfigurerebbe al posto di icardi, anche se inferiore.
      Lautaro è un giovane. Nonostante le tue battute, io ho cercato di fare un piacere agli amici del blog raccontando le mie impressioni, se non interessano per me non é un problema, non le posto.

      Ah, dirò qualcosa di assurdo e da incompetente, tra 3 anni lautaro sarà piu forte di Icardi.

      Elimina
  64. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  65. Scusa Amstaf, sai che ti stimo ma a volte hai uno strano modo, se posso permettermi, di argomentare. Non è che se qualcuno ha dei dubbi sulla gestione di Suning, non può permetterseli perché altrimenti chi c'è? Con questo metro uno potrebbe tacitare i mille post dove tu stesso poni delle critiche alla squadra. Tipo: Hai dei dubbi su Spalletti? Non vedo un Mourinho all'orizzonte. Voglio dire. MIca siamo l'ufficio stampa di Suning che qua non possiamo esprimere dei dubbi. Personalmente, anche se non c'è un gruppo alternativo all'orizzonte, e sinceramente non mi è mai nemmeno passato per la testa di desiderarlo, penso che in tutta questa situazione la responsabilità di Suning sia enorme e che, come avrai capito dai certe discussioni dei giorni scorsi (dove ho citato dichiarazioni societarie dell'anno passato), penso che il FFP sia usato da Suning per nascondere problematiche diverse. Ripeto, non voglio lo sceicco o babbo natale, ma mi piace discutere dei problemi come sono, magari per scoprire di essermi completamente sbagliato. Non sono d'accordo con te neppure su insistere così fortemente, nello spiegare la crisi della squadra, sulla componente psicologica. E' chiaro che è un aspetto fondamentale nella vita e nello sport ma i professionisti, appunto, devono saper maneggiare anche questa componente. Abbiamo una squadra che negli ultimi anni, cambiando allenatori e proprietà, ha quasi matematicamente ripetuto lo stesso declino. Evidentemente si tratta di limiti dei giocatori. Come c'è chi non sa tirare di sinistro, c'è chi non sa reagire ai problemi in una piazza importante come l'Inter. Come in amore, tutti sono buoni a far andare bene le cose quando le cose vanno bene... Se una proprietà non rimedia a certe lacune, prendiamone atto e cerchiamo di capire, visto che qua si discute e non si va in campo, cosa sta succedendo. Per quanto mi riguarda è evidente che Suning ha tirato i remi in barca rispetto all'anno scorso. Non so fino a che punto o perché ma è evidente che Spalletti sta perdendo il self control che, grazie anche ai risultati ottimi, gli permetteva di difendere la società rispetto all'evidente cambiamento di ciò che gli era stato prospettato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma chi ti dice che io non sia critico, mai? Per farti un esempio recente, se parlo di un "distacco umorale" tra allenatore e società, identificata nei dirigenti della parte sportiva presenti, oltre alla critica "ad personam" c'è, inevitabilmente, la critica alla gestione societaria, quindi, risalendo gerarchicamente alla proprietà. Quindi non ritengo la GESTIONE Suning priva errori eccetera; quello che, a mio parere, è differente è la "derisione", l'assenza di progetto (il fatto di commettere errori gestionali anche gravi non implica, necessariamente, né assenza di progetto né disimpegno...Moratti, negli anni d'oro, non si disimpegnò mai eppure commise anche errori di gestione); posizione che, talora, sfocia (anche in questo blog) nel Suningout, che io trovo risibile senza un"in".
      I limiti mentali sono tra i più grandi limiti dei giocatori. Più di uno stop sbagliato, per me. Cambiano giocatori, allenatori, ma certi limiti permangono. A me vengono dubbi sulla gestione societaria di questi "limiti", nella sua "continuità", presente quasi esclusivamente nella parte sportiva (anche in quella mediatica...a me la gestione di Inter TV e di Scarpini piace meno di zero, se si ritiene che l'aspetto mediatico pesi anche questo, in piccolo, pesa). Chiaro che questo preesiste a Suning, chiaro che se Suning non riuscisse a MODIFICARE lo "stato di cose presenti" ne sarebbe responsabile. Come Spalletti, se la gestione mentale di questi professionisti è carente, per un po' è responsabilità del pregresso ma, o prima o poi, sarebbe (anche) SUA. Che presero lui (anche) per questo. Ad esempio, se la prossima stagione da allenatore dell'Inter Spalletti non riuscisse a curare e prevenire un simile problema sarebbe responsabile al 100%. Questo non significa che OGGI non lo sia, significa che, oggi, trova (ancora) attenuanti, a meno di voler cambiare ogni 6 mesi (film già visto). Per finire, se uno non sa tirare di sinistro potrebbe, con adeguati allenamenti ed impegno, MIGLIORARE (io, in allenamento, obbligherei un Santon a crossare solo di sinistro, se lo facesse di destro fischio...); ugualmente chi avesse carenze di tenuta mentale, psicologica, potrebbe migliorare...ma bisognerebbe volerlo fare. E bisognerebbe PRETENDERLO, da chi ti paga gli stipendi...oggi, nel pre partita, Ausilio si vantava dei rinnovi di Eder eccetera...dovrebbe domandarsi se hanno dato FRUTTI positivi...
      Sempre sull'aspetto psicologico, io credo che all'Inter ci sia un giocatore che rappresenti (sempre a mio parere) la cartina di tornasole della mia "teoria", è Handanovic...faccia e comportamento di Handanovic OGGI, faccia e comportamento ad ottobre. Non ci possono essere differenze "tecniche", non ditemi che sia un "calo fisico", un portiere...

      Elimina
    2. Perfetto Amstaf...condivido anche le virgole;per quanto riguarda poi Handanovic condivido anche le...spaziature...;)

      Elimina
    3. Amstaf, scusa, quando mai avrei detto che tu non critichi mai? Ho solo "ripreso", anche affettuosamente come intento (perché non ti ho mai sentito irritato come stasera), la tua risposta alle perplessità di Riccardo Anelli su Suning. E ho definito "strano" il tuo modo di argomentare proprio perché, con quel metodo di risposta, si potrebbe azzerare il dialogo anche su ognuna delle tue osservazioni critiche, che giudico sempre interessanti e argomentate, anche se, spero lo accetterai, non sempre condivisibili. Su ciò che hai scritto stasera, tranne che la risposta a Riccardo Anelli, sono peraltro d'accordo su tutto. Personalmente difenderò Spalletti perché, ne sono convinto, è stato lasciato col cerino in mano da Suning e comunque ha cercato finora di fare del suo meglio difendendo finché ha potuto anche mancanze e disinteresse della società. Gli è stata consegnata una squadra, come ammesso da Sabatini, incompleta e, quando fatalmente i nodi sono venuti al pettine, non si è voluto rimediare nemmeno a gennaio (usando secondo me il FFP per nascondere le reali ragioni del "disinteresse"). Il colmo sarebbe se, non centrando la champions, venissero incolpati Spalletti o la squadra. Sì, ci metto anche la squadra, perché puoi incolpare di non aver raggiunto certi risultati una squadra completa, non lasciata a metà nella sua costruzione per ammissione stessa dei suoi dirigenti.

      Elimina
  66. Ognuno con le proprie idee ,ma è difficile trovare il perché del ripetersi di certe situazioni...giocatori non all'altezza ? in parte vero,ma non è certo tutto spiegabile con questo "alibi".
    Le parole di Spalletti riguardo ai danni provocati dalle voci sulla rivoluzione nel prossimo mercato sono comprensibili ,ma forse non era il caso di esternarle in pubblico.
    Le ultime prestazioni davvero scialbe di tutti i centrocampisti sono inspiegabili,non sono fenomeni ,ma nel girone di andata le loro prestazioni ci hanno portato ai primi posti...certo leggere che stiamo cercando centrocampisti di qua e di la non può far piacere .D'altra parte quando giochi nell'Inter devi saper far fronte anche a queste situazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, se volessimo parlare di aspetti strettamente tecnici, io identifico il punto debole (il maggiore, almeno) nel centrocampo. Oggi avevamo 3 centrocampisti, un incontrista (Gaglia) un regista (basso o alto, ma Valero quello DEVE fare), un incursore, che dia fisicità ed inserimento (Vecino). Gaglia, con tutti i suoi limiti, se lo giudichi come incontrista, è stato il meno peggio (se pretendi faccia il regista allora ha evidenti limiti...), la regia di Valero è inesistente (comincio a considerarlo un lusso che non possiamo permetterci), zero verticalizzazioni, zero gestione del ritmo, zero (nelle scorse partite) capacità di congelare la partita ed ilvantaggio, infine sotto zero la capacità di tenere la squadra corta. Vecino, in cui io credevo molto, è letteralmente sparito, sia in fase difensiva che offensiva. Dopo la Roma non ricordo una sua conclusione pericolosa, un tiro da fuori ormai da MESI...
      Sono anni che non abbiamo un centrocampo decente, con giocatori buoni e COMPATIBILI, sono anni che la squadra perde equilibrio, vive di fiammate.
      Purtroppo, a parte Rafinha, non vedo soluzioni possibili nel breve.
      Ma Rafinha per chi?
      Se Rafinha dovesse fare il regista, anche avanzato, chi sarebbe a lasciargli il posto?
      Io capisco la frenesia sui terzini, ma nel calcio, il terzino "regista" è un'eccezione, Maicon...non se ne trovano mica.
      Non lo è, per quanto tecnicamente bravo, Cancelo, manco lontanamente.

      Elimina
    2. Eh sì....comunque ,pur consapevole della sua età non più verde,una grossa delusione per me è B Valero: ritenevo potesse essere il giocatore giusto (visto il ns. budget) per guidare la squadra.

      Elimina
    3. Borja valero è un "cucitore di gioco" non un regista. È l uomo perfetto per una manovra con passaggi corti per dare fluidità tra il regista basso e il trequartista. Puo anche fare il regista basso con buoni frutti. Il problema è che scambiare veloce con gagliardini, d ambrosio e candreva non é possibile...
      I giocatori bravi lo sembrano molto meno quando attorniati da giocatori tecnicamente scarsi.

      Elimina
  67. Per quanto riguarda la partita condivido in linea di massima le valutazioni di Fabio ed Amstaf.
    Mi spiace per la sfortuna che perseguita Ranocchia, autore di una prestazione insufficiente,come quasi tutti ,ma incolpevole per l'autorete.
    A questo riguardo mi stupisco quando leggo che uno dei pochi punti fissi della formazione futura possa essere Handanovic:nel pomeriggio ho ammirato Allison che ,a parte l'eccezionale bravura con i piedi, infonde energia e sicurezza alla squadra. Al contrario Handanovic sfodera delle prestazioni superbe,ma è un portiere che ,a mio avviso,non trasmette sicurezza ala squadra ,nonesce (incredibile la sua incertezza di ieri sera ),non guida la difesa...tra l'altro nelle ultime partite mi è sembrato scendere in campo con aria più svagata del solito.
    Quanto mi piacerebbe vedere in campo Padelli,giusto per poter fare un paragone ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su Allison ti quoto al 1000%.
      Non è una questione, solo, di più o meno bravo, ma di più ADATTO. Se si vuole giocare col mantra del costruire col palleggio dal basso, coinvolgendo il portiere, Handa è un limite, Allison un plus...a parte che Allison lancia, coi piedi, quanto un centrocampista BRAVO...meglio di alcuni nostri.

      Elimina
    2. Amstaf, un mesetto fa ricordo che hai quotato una mii interventoe dove sostenevo che i nostri attuali centrocampisti potessero essere non più che le riserve del nostro futuro centrocampo (sempre ipotizzando un Inter che vuole tornare ad alti livelli). Alla fine il problema penso che resti questo, perciò tendo consciamente a minimizzare il discorso psicologico e a difendere Spalletti che, in estate e a gennaio, ha chiesto un certi tipo di centrocampista e non lo ha avuto. Diciamo che Rafinha è il primo tassello di questo futuro. Se, quando saremo fuori dalla champions, Suning lo confermerà affiancandolo ad altri upgrade, andremo avanti altrimenti, se invece i probabili pessimi risultati di quest'anno saranno la scusa per smantellare i nostri punti di forza, allora pure io inizierò a sperare in... Mao Moratti:-)

      Elimina
    3. Allison è il miglior portiere del campionato, per distacco. Giocatore eccezionale

      Elimina
  68. Il mio pensiero su twitter riguardo alle voci di mercato destabilizzanti come detto da spalletti:

    Sono professionisti. Come tali devono essere in grado di gestire queste situazioni. Se non lo sono è ingiustificato il fatto giochino nell'inter e percepiscano tali ingaggi.
    Essere un calciatore professionista non è solo saper calciar bene un pallone (e per alcuni neanche quello...)

    RispondiElimina
  69. Spalletti: "nel primo tempo non abbiamo fatto una grande partita di qualità ma di equilibrio".... ah... che splendide parole... infatti 0 a 1 e negli spogliatoi...

    RispondiElimina
  70. Spalletti uno di noi

    "Luciano Spalletti ha parlato ai microfoni di Sky: "Le assenze non sono un'attenuante. La partita non è stata così brutta, è stata una partita normale. Gli episodi importanti li abbiamo avuti più noi che il Genoa, ma siamo fragili e non ci gira nulla a favore, anzi. Atleticamente stiamo bene, ma in questo periodo abbiamo perso sicurezza delle nostre qualità. I gol spostano gli equilibri e lo portano dall'altra parte, soprattutto quando arrivano in un periodo del genere. Non è vero che c'è poca serenità, ma ho chiesto aiuto a tutte le componenti societarie, perchè non si può sempre parlare di rivoluzione e calciomercato. Ho tutto chiaro con i dirigenti, gli ho chiesto aiuto per proteggere i calciatori che sono sempre messi in mezzo, e per la storia loro e del club non lo meritano. Io non parlo di rivoluzione, parlo di questo, che lo capiate o no. Si dice ogni giorno che servono 7/8 calciatori, che quelli di ora non vanno, e questo non è giusto. Vanno difesi, perchè serve lavorare meglio, io per primo. Io i miei calciatori li difendo, non accetto che venga detto che a febbraio ci sarà una rivoluzione nello spogliatoio. Siamo sicuri che questa, tatticamente, sia la strada percorribile per le qualità dei calciatori. Il tutto va fatto con più qualità e precisione. Nel primo tempo abbiamo impostato un 3 contro 3 offensivo tirando fuori il trequartista per far valere la velocità degli attaccanti. Ma non siamo stati bravi a far girare palla, e solo quando questo è stato fatto si sono aperti degli spazi. Non abbiamo nemmeno sofferto tanto, le chance le abbiamo avute anche e soprattutto noi, e non è un'attenuante. C'è stato equilibrio fino all'autogol. Da un punto di vista psicologico bisogna lavorare, e sul campo bisogna fare qualcosa in più, ma senza alcuna rivoluzione perchè questa è la strada giusta. Serviva fare risultato, ma non è una bocciatura. Ma noi siamo sul pezzo minuto dopo minuto".
    Forza inter
    Forza Suning
    Forza dirigenti
    Frizz mister
    Forza ragazzi della squadra.

    Stiamo facendo benissimo: siamo pieni di ragazzi 'che non giocherebbero in Lega Pro (cit)' e siamo quinti in serie A

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai su..: è ovvio che Spalletti debba dire così - abbiamo giocato una partita oscena come da due mesi a questa parte( in questo caso accompagnata da tanta sfortuna) poi ti può anche andare bene come con il Bologna ma non continuiamo dire che va tutto bene.
      Non va bene niente. Stiamo offrendo prestazioni insufficienti contro squadre ridicole: questa è la verità.
      Poi tutti siamo con l’allenatore ed i ragazzi ma non raccontiamo balle. Sappiamo tutti come andrà a finire - 7/8 posto come lo scorso anno... con questi più su non ci arrivi

      Elimina
  71. Poi mi taccio.
    C'è un solo problema: le aspettative sbagliate.
    Molti di noi hanno detto une state che avevamo una squadra che poteva posizionarsi dal quarto al sesto posto.
    Così è al momento.
    partendo da questo principio non diremmo che molti nostri giocatori sono da serie C (mai visto un gruppo con molti da serie C che sta quinto in classifica di serie A).
    Abbiamo sempre detto che questo gruppo nel suo complesso è appena sopra la media di serie A: nei periodi buoni può infilare un filetto, in quelli negativi fare molto male. Come tutte (tranne napoli juve Roma e lazio che hanno un tasso tecnico-atletico leggermente superiore). Se alla fine avremo fatto meglio di quelli appena più scarsi di noi saremo da sufficienza.
    Sulla società: io ricordo gli assalti alla macchina di Moratti, all'uscita da San Siro, per anni...Ricordo un'occasione dopo una avvilente sconfitta interna, in cui io sono andato da lui a confortarlo, a spronarlo a tener duro "verranno tempi migliori" gli ho detto testualmente, "tieni duro e persevera".
    Figuriamoci un gruppo cinese che non conosce l'Italia e i suoi metodi, il sistema calcio nostrano e che ha problemi interi al suo Paese.
    Suning, tieni duro, non ci sono alternative

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tecnicamente da lega pro, non vuol dire complessivamente da lega pro. Anche torricelli tecnicamente era da lega pro...ma caratterialmente e fisicamente era da serie a.
      I nostri se mentalmente cedono e jon danno tutto atleticamente diventano automaticamente da lega pro.

      Uno scarso coi piedi che non ci mette convinzione grinta e volonta, rimane ... uno scarso con i piedi.
      Ogni riferimento a d'ambrosio e alle sue interviste è totalmente voluto

      Elimina
  72. in estate...non un...filetto ma... un filotto

    RispondiElimina
  73. Buongiorno a Voi Tutti. Luciano capisco che adesso non c’è una alternativa a SUNING ma neanche si può pretendere che noi si possa accettare di vedere ogni anno che finisce così.
    Poi consentitemi penso che la nostra rosa valga più o meno quella Roma e della Lazio.

    RispondiElimina
  74. Opinione legittima, che non condivido

    RispondiElimina
  75. Suning ha colpe in chi ha scelto forse. Sicuramente nel mercato di joao piu barbosa anche se ritengo joao non fosse prevedibile avrebbe avuto un rendimento cosi basso per motivi caratteriali.
    Per il resto sta facendo un ottimo lavoro dal punto di vista commerciale. Ad oggi. In futuro vedremo.
    Il problema é nell area tecnica che sceglie i calciatori.
    È da luglio che sabatini patla di mancanza di dribnling e gol sugli esterni offensivi. Due sessioni di mercato dopo non è arrivato nessuno...e deulofeu é andato al watford in prestito....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mèta del nostro budget annuale é andato nell'acquisto di dalbert che siamo a metà febbraio..."non é ancora pronto"...

      Gli errori sono questi.
      Di tutta l'area tecnica (ci metto anche spalletti perche anche lui ha voce in capitolo nelle scelte di mercato)

      Elimina
  76. Buongiorno Luciano. Forse interpreto male le tue parole ma non sono molto d'accordo.Se una squadra arriva quasi al termine del girone di andata al primo posto significa che, a mio avviso, con le opportune correzioni, può andare molto lontano. Personalmente, visto che i punti in classifica non erano un'opinione, anche dover abbandonare la corsa al titolo non era affatto scontato. Credo cioè che con qualche innesto opportuno, guarda caso nei ruoli alla Ramirez richiesti proprio da Spalletti, il quarto posto (ma anche la Coppa Italia e, ripeto, molto molto molto difficilmente, anche lo scudetto fossero alla nostra portata). Abbiamo fatto quella cavalcata grazie a Spalletti e ai giocatori che, fino a quel momento, hanno saputo esprimersi al loro massimo. Poi certo, andando avanti, senza gli opportuni ritocchi, il giochetto finisce. Qualcuno non offre più le prestazioni di prima, Icardi fa cilecca, Perisic non fa più goal da cineteca ogni settimana, Borja sente l'età, l'arbitro dà l'aiutino alla Roma... tutte cose magari superabili con qualche innesto richiesto appunto anche dall'allenatore. Uno come Sabatini non ha mai nascosto la situazione e ha parlato chiaramente di squadra incompleta per problemi interni sopravvenuti (non certo il FFP), altri hanno cianciato di squadra difficilmente migliorabile, di come fossimo posizionati in classifica ecc. Ora, capisco le esigenze di raccontare qualcosa alla stampa (personalmente preferisco la modalità di Sabatini) ma poi restano i fatti e professionismo significa proprio saper anticipare i fatti e fare le opportune correzioni prima che accada il disastro. Gli arbitri danno gli aiutini alla Roma? A maggior ragione noi dobbiamo fare bene le cose. E riguardo alle dichiarazioni di Spalletti... E' evidentissimo credo a tutti quanto Spalletti parli come sta parlando per una normale gestione della tensione sulla squadra ma che sia molto irritato con la società. Il problema sarebbe che a febbraio la stampa sportiva parla di rivoluzioni a giugno e fa nomi di giocatori che potrebbero arrivare o andarsene? Sai che novità... Accade ogni giorno oserei dire da sempre, mi pare che la storia"giudiziaria" del calcio abbia dimostrato che i complotti ai nostri danni erano (e purtroppo, penso, sono) ben altri... Per quanto riguarda i media, personalmente gradirei qualche dichiarazione d'alto livello diversa piuttosto che desumere dell'attaccamento alla squadra perché Stephen Zang spende una vagonata di euro comprando un auto sportiva nerazzurra.

    RispondiElimina
  77. Personalmente credo che la linea che unisce gli ultimi 6 anni di Inter sia la mancanza di una figura societaria forte e presente nel quotidiano.

    Allenatore lasciato da solo ad assorbire le pressioni del gruppo giocatori e della stampa: normale che prima o poi si innervosisca e non riesca a tenere compatta la squadra.
    L.allenatore deve avere la possibilità di porsi come difensore dei giocatori, mentre il ruolo di critica deve essere preso da un'altra figura. Il vecchio gioco del poliziotto buono e quello cattivo.

    Su handanovic: da anni si dice che lo si vuole sostituire, ma io non ho visto la fila di acquirenti. Allison gran portiere (ovviamente mi ricorda il Julio): la scuola brasiliana ormai è una certezza.

    RispondiElimina
  78. Comunque le prestazioni sono le stesse dall'inizio dell anno. Anzi con rafinha in campo abbiamo visto una qualità nel gioco migliore che nella media delle partite dell'anno.
    Per il tipo di gioco che spalletti cerca fatto di possesso palla, serve chi la palla la sa trattare.
    Per alcuni interpreti che abbiamo possiamo permetterci un baricentro basso e ripartenze...
    Non possiamo chiedere a d ambrosio e candreva di giocare come jordi alba e messi... non ne sono capaci.
    O cambiamo gli interpreti o il sistema di gioco. Non abbiamo alternative

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.s. giocare con un mediano di rottura... quando fai il 70% di possesso palla é un assurdita...

      Elimina
    2. Non sono d'accordo. Abbiamo giocato anche partite buonissime, sia in senso difensivo come a Napoli che offensivo. Anche alcune partite finite non bene, penso al primo tempo con l'Udinese, hanno visto un gioco a tratti travolgente, magari con difficoltà di tradurre il gioco in goal e punteggio. Semplicemente avevamo una rosa numericamente inadeguata e scoperta in alcuni ruoli e, com'era prevedibile, i nodi sono venuti al pettine.

      Elimina
    3. Ho parlato infatti di media delle partite... bene a napoli con chievo e sampdoria, ad esempio...ma a napoli in contropiede...
      Con la samp due gol presi sul 3 a 0 e rischio di pareggiarla. Con il chievo due cc centrali con piedi buoni, borja e j.mario... e prestazione migliore dell anno.

      Se vogliamo giocare con possesso palla dobbiamo far giocare chi ne é in grado

      Elimina
  79. Io non parlo quasi mai i signori che scrivono e danno delle sentenze su quel giocatore o su quel tecnico o dirigente sono mai stati in all'interno di una squadra? Forse potrebbero darsi al nuoto sport singolare dove conta uno persona. Prima di criticare chi ha messo i soldi I CINESI più di 50 milioni 2016, più di 50 milioni 2017 cosa vogliono fare come Moratti che ne ha spesi più di mille per stare al vertice e vincere poco per quello che ha speso. Ma voi a casa vostra i conti li sapete fare o viene il petroliere o chi per lui e tira fuori i soldi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che un parere tecnico su un calciatore lo possa dare anche chi non ha vinto il pallone d'oro...

      Elimina
  80. Se veramente qualcuno è interessato a farsi qualche corso per diventare allenatore o dirigenti se lo paghi studi e dopo aver fatto un po di gavetta ad allenare pinco pallino per questo si va a fare all'inizio e poi può iniziare a dare sentenze. Come al solito siamo proprio italiani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi capire. Siccome Suning ha messo 50 milioni più 50 io non posso criticare motivando le mie critiche? Anche questo mi sembra un bell'intervento all'italiana... Sarà che mi sono appena rivisto il "Delitto Matteotti" al PC.

      Elimina
    2. Ha piu possibilità l'analfabeta di natale di diventare allenatore, o un qualsiasi giocatore di lega pro con la 3a media, di un laureato con idee cultura e capacità. This is football

      Elimina
    3. Come direbbe Razzi: "Questo Fabio io non creto...."

      Elimina
    4. È bello parlare con i soldi degli altri per la prima risposta per il secondo fai i corsi e forse inizierai a capire qualcosa che non sai o credi di nascere imparato

      Elimina
    5. Ok. Quindi se qualcuno mette i soldi si sta zitti e non si critica neppure motivando le proprie ragioni. In effetti ho citato "Il delitto Matteotti" ma è più indicato il riferimento al gruppo "Meno male che Silvio c'è"....

      Elimina
    6. Infatti Berlusconi ha avuto più di 10 milioni di voti e per un bel po di tempo. Quindi trai tu le conclusioni. Poi oltre tutto lo faceva con i soldi degli italiani e non con i soldi suoi infatti se non erro è ancora l'uomo più ricco d'Italia e uno dei più importanti/influenti al mondo

      Elimina
    7. Le conclusioni sul tuo intervento da perfetto italiano post Berlusconi le ho già tratte. In passato il popolo italiano era conosciuto e caratterizzato per la capacità di discutere e conversare (e non di tifare)... caso mai ti saltasse in mente che, se si è capaci, è educazione rispondere nel merito alle argomentazioni degli interlocutori e non rendersi ridicoli con un post dove si sparano solo sentenze criticando chi sparerebbe sentenze.

      Elimina
    8. PS A discutere sull'orogine dei denari di Berlusconi con te non perdo tempo, scrivo solo questo PS perché non vorrei sembrasse che sia un argomento "pacifico"

      Elimina
    9. I corsi si potrebbero anche fare... se fossero aperti a tutti con pari opportunita e se il modo del calcio fosse meritocratico.
      Ma non é cosi...

      Per un non ex professionista il calcio cone allenatore diventa un hobby non un opportunita di carriera

      Elimina
    10. Purtroppo in Italia è bello criticare lo sport preferito. Andatevi a vedere lo sport americano dove per dirti il Los Angeles lakers o Chicago Bull o Boston Celtics dominavano per anni e quando sono usciti i vari campioni sono scomparsi e per ricostruire ci sono voluti anni e lì c'è un altro modello sportivo dove chi vince ha ultima scelta delle migliori leve qui tutto il contrario. Chi ha più soldi fatturato domina incontrastato. Quindi dovremmo prenderecela con Moratti che non ha saputo gestire nel giusto modo l'Inter quando aveva un grosso fatturato e saputo tenerci il alto

      Elimina
    11. Quest ultima considerazione la condivido. Anche moratti ha sbagliato. Ma gli hanno anche cambiato le regole in corsa... non c era il fpf quando prese lui l inter

      Elimina
    12. Infatti. Amo e rispetto Moratti ma penso che abbia commesso molti errori che poteva non commettere. Ma la fisco qua perché capisco che l'esercizio della critica verso il "capo" per te sia moneta ostica.

      Elimina
    13. Forse chi è stato prima giocatore ad alti livelli ha vissuto quelle situazioni e il modo di vivere di un atleta. Per questo è favorito o pensi il contrario. Poi ci sono anche altri che partono dalle basi che con idee arrivano in alto o ti sei scordato Sarri o Sacchi. Un atleta forse per chi non lo sa si sveglia presto la mattina colazione allenamento o video poi mangia pomeriggio di nuovo allenamento o video e poi cena e di solito letto presto perché il giorno dopo è la stessa cosa. Inoltre bisogna mangiare come dice il nutrizionista di non si esce di sera insomma si sono pagati fior fiori di soldi ma ci sono tante regole e più si sale nel professionismo può sapere vivono sempre diciamo nella struttura sportiva

      Elimina
  81. Tanto per ricordare...
    Spalletti ha gli stessi punti di deboer+pioli....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non fa una piega la squadra è la stessa
      Un po’ più solida dietro con meno qualità davanti - banega pur correndo poco rispetto a borja aveva più assist e qualche punizione gol perlomeno.

      Elimina
  82. Mi spiace per te ma io leggo e scrivo da tanto tempo e la critica sul capo ci può stare come tutte le cose però deve esserci un equilibrio se si vuole continuare a tifare Inter perché non penso che chi critica lo faccia per passare il tempo ma perché in fondo tiene all'Inter

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace per te ma se leggi e scrivi da tanto e poi scrivi certe cose, quelle contano. Su resto della tua frase ti ho già risposto prima. Se si discute di "equilibrio" si rispettano gli interventi altrui documentando dove non ci sarebbe questo "equilibrio". Se si dice invece "Non hai messo i soldi, stai zitto" si è leggermente ipocriti nel dipingere poi la propria posizione come hai fatto tu adesso.

      Elimina
  83. Nuovo post online: https://fratellidelmondo.blogspot.it/2018/02/ancora-una-brutta-batosta-genoa-inter-2.html

    RispondiElimina

Printfriendly