giovedì 15 febbraio 2018

Settore giovanile: Primavera in vantaggio sull’Atalanta, poi l’arbitro pareggia

Nella foto (fonte: sito ufficiale) uno scatto della partita tra Inter e Atalanta primavera, terminata con il risultato di 3-3 e con i beragamaschi che hanno agguantato il pari in pieno recupero grazie a un rigore praticamente inesistente concesso dall'arbitro.

Nel turno di gare in cui praticamente tra le squadre del settore agonistico gioca solo la Primavera, i nostri vanno vicinissimi, tre giorni dopo l’exploit in YL a regalarci un altro  grande successo.

All’ultimo secondo di recupero, con una squadra già ridotta in dieci per l’espulsione  di Rada (giusta: doppio giallo), non l’Atalanta, ma l’arbitro ci toglie la gioia di una vittoria che sarebbe stata fondamentale.

In classifica infatti questo pareggio ci fa passare dal primo posto in solitudine al terzo, che non consentirebbe l’accesso diretto alle fasi finali.

La dinamica dei fatti è evidentissima anche dal vivo, senza bisogno dell’ inevitabile conferma offerta dai filmati.

C’è un cross dalla sinistra che scavalca Sala, il suo avversario controlla lungo il lato minore dell’area e Marchino chiude per coprirgli la linea di cross.

Marchino è a un metro, non di più dall’avversario quando parte il tentativo di cross.

Il pallone si infrange sul volto del nostro difensore, senza che mani e braccia possano neppure lontanamente sfiorarlo.

Incredibilmente l’arbitro assegna il calcio di rigore e subito dopo, senza far riprendere il gioco, fischia la fine.

Personalmente è da tempo e non in relazione all’Inter, che chiedo un metro di valutazione idoneo per gli errori arbitrali.

Non si può mettere sullo stesso piano chi non ha visto un fallo che c’è stato (è deplorevole, ma può succedere, perché sei coperto o per la dinamica del fatto) e chi si è inventato un fallo che non c’è stato.

L’errore arbitrale fa parte del gioco, la fantasia e la creatività arbitrale no.

Un arbitro che non vede un fallo importante può essere sospeso per un paio di turni; un arbitro che si inventa un fallo che non c’è stato deve essere sospeso per 6 mesi e se ci ricasca va radiato.

Non è possibile che un risultato sia determinato da una cosa che non è accaduta. L’arbitro ci aveva già danneggiati in precedenza quando mi pare Rover era andato a saltare in area per prendere di testa un cross. Dal campo e poi dalle immagini è sembrato che il loro portiere in uscita alta abbia preso la palla in anticipo e poi sia franato su Rover, perdendola. Rover non è andato sul portiere e non poteva smaterializzarsi.

Ma in quel caso non si può accusare l’arbitro che ha interpretato probabilmente sbagliando un contrasto reale, dalla tempistica fulminea e perciò incerta.

Fatto sta che adesso la Primavera deve ripartire, cercando di recuperare lo svantaggio in classifica e augurandosi di non trovare più quell’arbitro visionario.

Riepiloghiamo comunque i pochi risultati della settimana, prima di tornare sugli aspetti calcistici di Inter - Atalanta Primavera.

I risultati:

  1. Primavera: Inter - Atalanta 3- 3 (Zaniolo, Odgaard, Zappa)
  2. Under 13: Milan - Inter 2-2 (Esposito, Gallo)
  3. Giov. Provinciali: Inter - Basiglio 6-2
  4. Esordienti sq. 1: turno di riposo
  5. Esordienti sq. 2: Inter - Savorelli 5-1 (Diop 2, Camelli 2, Natoli)
  6. Pulcini A sq. 1: Inter - Casorate 6-3 (Ben Ahmed 4, Conti 2)
  7. Pulcini A sq. 2: Inter - Masseroni 5-1 (Colombo 3, Auci, Murante)
  8. Pulcini B sq. 1: Inter - Bresso 6-1
  9. Pulcini B sq. 2 Inter - Forza e Coraggio 3-4
  10. Pulcini C: Inter - Rozzano 5-3

Campionato Primavera: Inter - Atalanta 3-3

Ho visto la partita dal vivo, e so che molti amici l’hanno vista in tv.

Essendo passato del tempo preferisco non stilare un report, ma riferirò quanto scritto da SeS accompagnato ovviamente da qualche mio commento

Il titolo del giornale è: “Dea bendata, punto che pesa. Furia Vecchi con l’arbitro.”

Nel testo si parla di un rigore “apparso subito dubbio” come “confermato dai replay al termine dell’incontro”. Poi si parla di ”incontro particolarmente divertente e ricco di occasioni… complici le due difese e due stili di gioco votati all’attacco.”

Segue la cronaca delle principali azioni e dei primi gol, quindi si dice che dopo il vantaggio interista del 3-2 i milanesi sciupano diverse occasioni “e così al secondo minuto di recupero la beffa si concretizza in un calcio di rigore per l’Atalanta, fischiato per un fallo di mano di Sala che in realtà colpisce il pallone con la testa”.

Più o meno questo è stato l’andamento del match, dominato dall’Inter per larghi tratti, con un gioco molto offensivo che ha lasciato però la difesa troppo esposta alle ripartenze bergamasche, anche se un loro gol è venuto su punizione (a me Dekic nell’occasione non è sembrato esente da colpe) e l’altro sul rigore citato.

Questa la nostra formazione iniziale :

Dekic
Zappa, Bettella, Lombardoni, Sala
Rover, Rada, Gavioli
Zaniolo
Odgaard, Colidio

Una sorta di 4312 con geometrie rese variabili dai movimenti di Rover, Gavioli e Zaniolo.

Resta il fatto che gli incontristi di centro campo erano solo due che hanno dovuto dannarsi in mezzo al campo, spingendo e recuperando in zone molto ampie, col risultato che uno è stato espulso per somma di  cartellini gialli e l’altro è stato sostituito da Schirò.

Hanno pesato molto le indisponibilità, da una parte e dall’altra.

A noi sono mancati i tre titolari  del centrocampo (Brignoli, Danso ed Emmers), oltre a qualche attaccante (Belkheir e Merola), tanto che sono stati fatti salire, per la panchina, i Berretti Pompetti, Visconti, D’Amico, oltre al giù utilizzato Adorante.

Noi naturalmente non abbiamo fatto scendere Pinamonti, mentre i bergamaschi nella ripresa hanno mandato in campo Latte, rientrato a gennaio dal prestito al Pescara.

D’altra parte agli orobici mancavano Melegoni e soprattutto il bomber Barrow (20 gol in campionato),  mentre hanno disputato un’ottima prova i due fuoriquota Migliorelli e Bolis.

Questi i giudizi individuali di SeS:

Dekic 5.5 Non perfetto sulla punizione del pareggio di Bolis (Ndr. Il voto ci può  stare, ma va ricordato che il serbo si è esibito anche in un paio di interventi importanti).

Zappa 7.5 mezzo voto in meno per l’amnesia sulla rete di Migliorelli, ma davanti è imprendibile: assist e gol (Ndr. Voto accettabile, anche se va detto che sul gol è stato tagliato fuori dal 2 contro 1 portato dall’Atalanta con relativa scarsa copertura dei compagni).
Bettella 5.5 esce male su Nivokazi nel gol dell’Atalanta (Ndr. ‘Bette’ Sta effettivamente attraversando un periodo di lieve appannamento).
Lombardoni 6 Nivokazi e Peli fanno poco e il merito è suo.
Sala 6 meno protagonista di Zappa, in positivo e in negativo.

Rover 5 si crea occasioni importanti, ma poi tutte le decisioni che prende sono sbagliate.
Rada 5.5  fatica un po’ in regia (Ndr. Gli darei almeno 6 per il grande lavoro svolto in semisolitudine).
Gavioli 5.5 ingenuo sulla punizione che porta al gol bergamasco. Non convince appieno.

Zaniolo 7 subito in gol, con slalom annesso poi assist finale.

Odgaard 6.5 fa reparto da solo e di rabbia segna il 2-2 (Ndr. Molto più tosto di altre volte, per me davvero convincente, da 7).
Colidio 7 generoso, entra in tutti i gol dei compagni.

Sono entrati anche:

Schirò (dal 28 st, senza voto).
Adorante (dal 39 st senza voto – Ndr. Ma con un bella conclusione al volo da fuori).
Valietti (dal 44 st, senza voto).

Interessante il voto all’arbitro: 4.5 (per me ALMENO 4.5 voti di troppo).

In classifica adesso dobbiamo inseguire, guardandoci anche dal ritorno di Fiorentina e Milan.

Venerdì alle 14.30 al Breda affronteremo la Sampdoria, mentre l’Atalanta ospiterà il Verona e la Roma la Fiorentina.

Nel campionato Primavera 2 in Cremonese Spezia (1-1) si sono affrontati diversi nostri prestiti o ex che militano nella Cremonese – tra i quali Spaviero autore di una splendida prova culminata nel pregevolissimo gol di tacco – e un nostro… futuro giocatore, Mulattieri, ancora autore di una bella prestazione con diversi gol sfiorati e che comunque mantiene il primato tra i cannonieri.

Campionato Berretti

Turno di riposo per tutti, siamo sempre primi con un punto sul Feralpi e 2 sull’Atalanta.

Sabato alle 14.30 saremo di scena all’Appiani di Padova, contro i locali.

Campionato Under 17

Rimandata Bologna Inter al 21-02, c’è da registrare che in settimana il Milan aveva battuto l’Atalanta 2-1 .

Poi l’Atalanta ha perso anche a Chievo per cui il nostro distacco è di sette punti, ma questa volta abbiamo noi una partita da recuperare... Nel frattempo siamo stati affiancati al secondo posto dal Cesena, che ha vinto 2-1 a Cagliari, mentre il Milan battendo 1-0 il Brescia si porta a un solo punto da noi (ma ha sempre una partita in più).

Domenica alle 15.00 a Interello affronteremo il Chievo, avversario ostico che ha appena superato, come detto, l’Atalanta. In contemporanea, scontro importante tra Cesena e Milan.

Campionato Under 16

Anche questo campionato era fermo per le partite della nazionale.

Ieri a Interello ho incontrato Emeric, reduce con Pirola, Di Marco, Cester, Esposito dal torneo UEFA in Portogallo dove i nostri (che hanno giocato tutti quasi sempre) hanno pareggiato le tre partite del quadrangolare contro Germania, Olanda e lo stesso Portogallo. ‘Eme’ Era entusiasta dell’esperienza, dell’ambiente e della squadra.

E, stupite, anche dell’allenatore Zoratto.

L’amichevole contro il Team Ticino si è conclusa 3-2 per noi. Tutti i giocatori disponibili sono stati ruotati. I nostro gol sono stati segnati da Goffi (2) e da Barazzetta. Proprio da Goffi sono venute le note più positive perché ha dimostrato di essere sulla strada buona per costruire un fisico e quindi una grinta adeguati a sostenere le sue qualità tecniche indiscusse.

Ho trovato un po’ depresso invece Selo, elemento decisivo fino allo scorso anno e un po’ accantonato in questa stagione. Naturalmente ho provato a spronarlo, perché solo raddoppiando gli sforzi in fase di preparazione può tornare a ritagliarsi uno spazio adeguato alle sue capacità tecniche.

Nel prossimo turno di campionato affronteremo in casa il Cittadella.

Campionato Under 15

Fermo anche questo campionato, con i nostri che restano saldamente al comando.

Domenica affronteremo il Cittadella, alle 15.00 al campo Enotria.

Campionato Under 14

In questo torneo non si sono giocate le due partite più importanti: Atalanta - Milan e Inter - Brescia, perché le prime tre della classifica erano impegnate al Torneo di Gallipoli, dove come è noto i nostri si sono comportati molto bene battendo Roma, Genoa e Lazio, prima di soccombere il finale contro i rossoneri.

Pertanto continuiamo a comandare la classifica, con un punto sul Milan (quello famoso dei super atleti di colore, per intenderci) e 4 sull’Atalanta.

Domenica saremo in trasferta col Feralpi mentre il Milan ospiterà il Lumezzane e l’Atalanta sarà a Bolzano contro il Sudtirol.

Campionato Under 13: Milan -Inter 2-2

In questo torneo si è giocato regolarmente e il match clou è stato il derby.

Partita sfortunata per noi perché siamo andati in vantaggio per 2-0 e siamo stati raggiunti sul pari dai rossoneri nei minuti di recupero (sembra una costante per le nostre squadre, di questi tempi), per un errore difensivo,

Secondo il tecnico Sala, “risultato giusto nel terzo tempo abbiamo rinunciato a giocare. Si poteva fare meglio. Un peccato aver concesso due reti sostanzialmente evitabili.”

Queste le pagelle di SeS:

E. Greco 7 due buone uscite basse, difficile valutare le sue responsabilità sul gol di Nahrudnyy.

A. Grieco 7 devastante sulla corsa, deve ancora migliorare nella gestione del pallone.
Pezzella 6 se la cava bene, ma non deve eccedere nel pericoloso retropassaggio breve (Fossati 7 sbarra la strada ai rossoneri con interventi più che decisi).
Stante 7.5 sale in cattedra e spiega a tutti i presenti la lezione “perché l’allenatore mi ha dato la fascia da capitano”.
Corsini 7 sfiora il gol di testa. In fase difensiva è molto tignoso.

Di maggio 6.5 gara più che discreta ma da lui ci si poteva aspettare qualche numero in più.
Stankovic 7 gioca da autentico mediano, contrasta senza paura e recide le trame ordite dai padroni di casa.
Pini 6.5 non si mette in mostra più di tanto, ma il lavoro meno apparente c’è e serve alla squadra.

Gallo 7 anticipo, terzo tempo e gran gol di testa. Nell’unico momento in cui può incidere, risponde presente.
Esposito 6.5 non la sua migliore prestazione, ma da attaccante vero appena sente odore del gol, addenta la pietanza.
Owusu 6.5 distruttivo in volata solitaria, diventa evanescente se gli si limitano gli spazi.

In classifica l’Inter conduce con 2 punti sull’Atalanta e 3 sul Milan.

Domenica Inter - Cremonese.

Luciano Da Vite

22 commenti:

  1. Luciano. Due domande. La prima su come valuti l'evoluzione di Zappa in questo ultimo periodo, che sembra molto interessante. La seconda: ammesso tu abbia abbastanza informazioni al riguardo, che tipo di giocatore è Mulattieri?

    RispondiElimina
  2. Suggerisco così, per sogghignare un po', questo articolo di Olivari dove decanta le lodi del PSG prima della partita con il Real e senza motivo chiude l'articolo con una stoccata all'Inter nemmeno troppo velata: http://www.guerinsportivo.it/news/calcio/2018/02/14-1356938/l_anno_buono_del_paris_saint-germain/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuno nega lo strapotere finanziario di PSG e City e degli sceicchi ma sono rispettivamente a Parigi e Manchester dal 2011 e il il 2008 e io questa coppa campioni lì ancora non l'ho vista, forse non sono manco arrivati alle semifinali. Nessuno dice che abbiano fallito ovviamente, sono due grandi club e il City si è imposto in un campionato difficile come la Premier ma ovviamente hanno speso entrambe le squadre tantissimi soldi senza doversi preoccupare di nessun problema di gestione. Non voglio celebrare Suning, ma prima di scrivere che "nessuno ha ancora visto dei cinesi vincere" aspetterei un po' di tempo prima di emettere facili sentenze come questa.

      Elimina
    2. Olivari è da quando è partito Mancini (la prima volta) che ho smesso di leggerlo

      Elimina
  3. Il vicepres. della Fiorentina ha evidenziato una delle cose che più mi fa arrabbiare quando mi capita di assistere a qualche partita dei bianconeri,naturalmente quelle del Campionato...l'impunità delle continue proteste; non c'è fallo fischiato contro che non venga contestato,spesso in maniera plateale, dai loro giocatori...solo a loro è permesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta ascoltare l'arroganza nelle parole di quel buffon(e) e capisci che i bastardi manipolano la realtá

      Elimina
  4. mah...Zappa è molto migliorato e oggi è uno dei migliori esterni destri in categoria. Però piedi non di piombo, ma di più.
    faccio un solo esempio: mattoidi era molto forte e fra i migliori terzini in Primavera, lo scorso anno. oggi trova poco spazio in Lega Pro.
    Non mi stancherò mai di ripetere che c'è troppa distanza tra Primavera e professionismo per dare giudizi attendibili sulle prospettive

    RispondiElimina
  5. Penso che la cartina di tornasole sulla proprietà cinese l'avremo nel mercato estivo. Ammesso che sia necessario vendere per acquistare, penso che si potrebbe ovviare alla cessione di cardi per oltre 100 milioni. Altri centravanti forti con meno di quella cifra si potrebbero reperire.
    Invece la cessione di Skriniar per 60-70 milioni sarebbe un deficit tecnico incolmabile.
    E' vero, molte squadra fanno bene anche...senza Skriniar, ma hanno 10-15 campioni. Noi ne abbiamo probabilmente uno solo. venderlo non sarebbe carino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pienamente d’accordo. Scrigno insostituibile mentre Icardi l’abb Già sostituito.

      Elimina
    2. In pratica si potrebbero/dovrebbero delineare per il prossimo anno le sostotuzioni di due certezze per due scommesse (uno sappiamo essere lautaro). Prima di commentare un operazione cosi grottesca sara meglio vedere realmente cosa succede in estate. A settembre poi si tireranno le somme sulla reale identita dei cinesi

      Elimina
  6. Questa è carina (da twitter)
    Orsato è stato designato a fischiare il prossimo rigore pro juve nel derby

    RispondiElimina
  7. Leggo una delle tante notizie che, io credo, non rispecchiano la verità ma, certo, una mentalità...discutibile.
    "Spalletti premia il gruppo, annullato l'allenamento nel pomeriggio".
    Solo nel calcio e nella distorsione mediatica introitata da moltissimi tifosi di tutte le squadre (per una volta smetto i panni "modesti", la maggior parte dei tifosi capisce niente di calcio, non sa manco le regole, ancora meno di sport e preparazione), l'allenamento è una "punizione" e il non allenarsi un "premio".
    Mentre, talvolta, "non allenarsi" è un vantaggio o, addirittura, una necessità.
    Mourinho fu un "maestro" in questo; di certo Mou non era e non amava i lavativi...

    RispondiElimina
  8. Se i nostri giocatori sono felici di non allenarsi, non so dove potrà arrivare la squadra

    RispondiElimina
  9. Di Mulattieri so solo quello che ho letto in rete. E' un giocatore offensivo, di piede destro, trequartista o seconda punta, ma molto duttile, visto che ha giocato anche da esterno destro, sinistro e persino da mediano. ha fatto bene lo scorso anno negli U17 ma è esploso letteralmente questa stagione in Primavera, giocando sotto età (è un 2000) e segnando 13 reti in 16 partite. A febbraio anche la prima presenza in nazionale.

    RispondiElimina
  10. secondo la gazza, oltre a lautaro sarebbero ben avviate le trattative per De Vrij barella Fofana Verdi (inc caso di qualificazione per la CL). In alcuni ruoli preferirei altri (ad esempio Chiesa per Verdi) ma in ogni caso, senza partenze importanti sarebbe un notevole miglioramento.
    Oggi tutti a tifare Primavera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me fofana non è un granche.
      Verdi ha grande talento ma poca testa da professionista.
      Barella deve ancora trovare il suo ruolo e disciplinarsi in campo ma ha ottime potenzialità.
      De vrij è tra i migliori centrali del campionato lo prenderei subito.

      Elimina
    2. Concordo con le tue valutazioni...

      Elimina
  11. Martedi 20 ore 18 city inter per la youth league. Probabile diretta sul sito uefa.

    RispondiElimina
  12. Questa sera ore 23 in campo Lautaro Martinez contro il Lanus. Moglie malata permettendo cercherò di aggiornarvi sulla prestazione se questo può interessare

    RispondiElimina
  13. ma scusate nn capisco più nulla con sto fair play finanziario.. l'Inter deve fare una plusvalenza di 60 mln entro giugno.. per riscattare rafinha che oggi è il migliore della rosa ne servono 30-35.. hanno praticamente preso Lautaro Martinez a 20 mln.. e sicuramente vorranno riscattare Cancelo .. praticamente con la vendita di Icardi l'Inter si può permettere la stessa squadra di oggi con Lautaro Martinez al posto di Icardi.. come fanno a parlare di altri nomi? possono arrivare i parametri zero e in questo senso De Vrij è ottimo.. ma Barella, Torreira, Fofana come li pagherebbero? cedendo skriniar and co? nn credo sia una mossa azzeccatissima..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è detto riscattiamo Rafinha, anche se io lo vorrei, inoltre Icardi mi pare sia plusvalenza pura, poi bisogna vedere, probabile che bloccheranno alcuni giocatori, si spera, per poi comprarli dopo Luglio una volta rispettati i parametri del fpf vendendo Icardi.

      Elimina
  14. Nuovo post online: https://fratellidelmondo.blogspot.it/2018/02/dove-sono-andati-aggiornamento-febbraio.html

    RispondiElimina

Printfriendly