venerdì 18 maggio 2018

I numeri dell'Inter di Spalletti

Nella foto (fonte: Eurosport.com) i due uomini più rappresentativi dell'Inter 2017/2018: il capitano e bomber Mauro Icardi e il nuovo allenatore Luciano Spalletti, l'uomo della svolta e il principale punto di riferimento del mondo interista alla vigilia dello scontro decisivo per l'accesso alla Champions League nell'ultima giornata di campionato contro la Lazio e per il prossimo futuro.

Mi sarebbe piaciuto entrare più a fondo nel merito dell'analisi dei dati esposti nel contenuto di questo post, ma ragioni di tempo (siamo già a venerdì del resto) non me lo permettono e in fondo lo scopo di e in questo momento specifico è solo quello di proporre riflessioni ulteriori proprio in vista dello scontro di domenica sera contro la Lazio.

Ho preso comunque in esame alcuni dati statistici relativi l'Inter di Spalletti 2017/2018 e quella dell'anno scorso delle tre gestioni Frank de Boer, Stefano Pioli e Stefano Vecchi (1 e 2).

Chiaramente il confronto è "impari" dato che quest'anno in campionato (ho preso a esame solo i dati relativi la Serie A infatti) sono rapportati a numero 37 partite (l'ultima è ancora da giocare) invece che 38.

Ma non per questo i dati non sono comunque indicativi e interessanti.

Di seguito li ho esposti analiticamente in tre blocchi (una raccolta di ancora più dati avrebbe richiesto veramente troppo tempo, vedremo se lavorarci su dopo la fine del campionato).

In ordine di lettura, diciamo così, nel primo sono rappresentati a confronto i dati statistici delle due stagioni; poi abbiamo i dati della stagione in corso; quindi quelli del Campionato 2016/2017.

I dati si offrono a qualsiasi tipo di interpretrazione che a questo punto lascio a ciascuno fare a proprio suo nei commenti al post, dando a questo una funzione strumentale di analisi.

Prima di lasciarvi alla lettura dei soli dati, tuttavia, raccolto in un elenco schematico alcuni dati che considero più significatavi e riassuntivi nel complesso e magari alcune mie riflessioni.

STATISTICHE DI SQUADRA

  1. Il primo dato che possiamo riscontrare è che praticamente allo stato attuale il numero di vittorie in campionato è lo stesso dell'anno scorso (19). Ovviamente speriamo che questo dato sia destinato a cambiare domenica a favore del numero di vittorie 2017/2018, ma questo significa che sul piano sostanziale la differenza punti (+7) rispetto all'anno scorso sia data dal numero di pareggi in più ( 12 vs 5) rispetto all'anno scorso.
  2. Va detto subito che in pratica su 12 pareggi ben 8 sono stati ottenuti negli scontri diretti. Molti sono stati peraltro ottenuti nel periodo peggiore della nostra stagione. Il dato comunque evidenziato in questo modo evidenzia il netto miglioramento negli scontri con le avversarie (che ho raccolto in un elenco dettagliato comprensivo di Juventus, Roma, Napoli, Atalanta, Lazio, Milan, Fiorentina). Le vittorie sono più o meno le stesse (4 vs 5), ma ne abbiamo perso solo uno invece che i 7 della scorsa stagione.
  3. Di conseguenza, è evidente, non è migliorato il nostro "score" complessivo contro le piccole, come peraltro specificato analiticamente da Luciano nel suo post precedente sulla partita contro il Sassuolo. Abbiamo difficoltà a fare goal contro le squadre che si chiudono dietro e solo quando riusciamo a "scardinare" sin dall'inizio questi "blocchi" allora ci scateniamo con vere e proprie goleade come contro Chievo (5), Sampdoria (5), Udinese (4). Proprio contro le piccole del resto abbiamo subito le - relativamente - "peggiori" sconfitte con due goal di scarto (Inter - Udinese 1-3, Genoa - Inter 2-0).
  4. Però se guardiamo poi i numeri praticamente vediamo che abbiamo segnato 9 goal in meno rispetto all'anno scorso (63), quindi evidentemente non è solo un problema di avversari ma anche di caratteristiche dei nostri giocatori, oltre che di rendimento, ma pure di varietà nell'assortimento dei giocatori di attacco e centrocampo (come vedremo). Ma va comunque detto che per quello che riguarda le statistiche complessive, abbiamo comunque il quarto migliore attacco del campionato. Si è segnato quindi poco, anche se la distanza con il primo attacco (proprio della Lazio) è siderale e fa registrare un -22. Nove volte siamo andati in "bianco". Due in più rispetto all'anno scorso.
  5. Il dato della difesa è invece semplicemente fantastico. Quest'anno abbiamo subito solo 28 goal (media partita: 0.75) contro i 49 della scorsa stagione, facendo registrare una differenza di -21. Abbiamo subito solo 5 goal più della Juventus Campione d'Italia (la differenza reti però nel loro caso è pari a +61, nel nostro +35).
  6. La porta è rimasta imbattuta ben 17 volte su 37 partite (l'anno scorso 9/38).
  7. In definitiva però (se guardiamo la sostanza delle cose) abbiamo guadagnato punti praticamente su tutte le squadre rispetto allo scorso campionato. Mostruoso il dato che riguarda Roma e Atalanta sulle quali abbiamo recuperato rispettivamente +20 e +19 punti. Il dato relativo il Milan (+9) se mantenuto, farà sicuramente piacere in particolare agli amici del blog che sono milanesi doc o comunque residenti a Milano e che potranno aver modo di "beccare" i simpatici "cugini di campagna".

STATISTICHE GIOCATORI

  1. Il primo dato da segnalare è che la rosa di quest'anno è decisamente più ristretta rispetto all'anno scorso (22 giocatori utilizzati invece che 29).
  2. Tra i calciatori ceduti abbiamo praticamente 4 "titolari": Ansaldi, Banega, Medel e Murillo. Più Palacio che aveva comunque giocato 425' (15). La differenza più importante nella composizione della rosa sta chiaramente in attacco: abbiamo schierato in tutto 5 attaccanti. Praticamente -3 rispetto alla scorsa stagione.
  3. Questo ha comportato un minutaggio medio per giocatore più alto di 368' minuti a partita. Il dato ovviamente è ancora più alto per quello che riguarda le punte (+480') tra cui comunque Pinamonti (il giocatore più giovane della rosa sia quest'anno che lo scorso) ha giocato solo 13', Karamoh 458'. Eder ha giocato 744' minuti ma l'anno scorso ne aveva giocati praticamente il doppio (1.468').
  4. Nel complesso invece costante il minutaggio di Brozovic (anche se quest'anno ha giocato 30 partite invece che 23), Candreva, D'Ambrosio, Icardi, Miranda, mentre Perisic ha chiaramente fatto gli straordinari con +470' minuti rispetto all'anno scorso e 36 partite giocate. Dopo gli stachanovisti Handanovic e Skriniar (3.300') è il terzo giocatore più impiegato (3.227').
  5. Le scelte di Spalletti sono comunque state chiare. Hanno collezionato nell'ordine più di 1.000' Handanovic, Skriniar, Perisic, D'Ambrosio, Icardi, Miranda, Borja Valero, Candreva, Vecino, Gagliardini, Brozovic, Joao Cancelo. Rafinha Alcantara 979'. Il gruppo dei giocatori su cui Spalletti conta e su cui bisognerà puntare anche nel futuro (con le aggiunte necessarie) sono questi.
  6. Tra i nuovi acquisti Borja Valero, Joao Cancelo, Rafinha Alcantara, Skriniar, Vecino si sono rivelati tutti colpi "azzeccati" o comunque hanno tutti conquistato il ruolo di titolari. Il minutaggio di Karamoh (458' minuti per 15 partite) è giustificato dalla giovane età del giocatore. Chiaramente da rivedere Dalbert (525' per 13 partite e quasi tutte nella prima parte della stagione). Lisandro Lopez praticamente mai utilizzato (solo 44').
  7. Più o meno identica l'età media complessiva (26.90 vs 26.20), i giocatori più impiegati reparto per reparto sono stati Handanovic, Skriniar (come detto i due hanno giocato tutti i minuti di gioco), sorprendentemente Borja Valero a centrocampo. Mentre in attacco Perisic (3.227') batte Icardi, che come sappiamo, ha avuto uno stop per infortunio.
  8. Questo non ha impedito comunque a Icardi di segnare ben 28 reti. Un goal ogni 102' minuti (un goal ogni 1.17 partite). Sia quest'anno che l'anno scorso è stato il miglior marcatore (l'anno scorso ne ha fatti 24) ma il peso complessivo dei suoi goal è maggiore rispetto all'anno scorso (44.44% dei goal totali invece che 34.28%).
  9. Come detto, abbiamo fatto 7 goal meno della scorsa stagione. Costante il ruolino di marcia di Perisic (11), Brozovic (4). Nettamente in calo i numeri di Candreva (0 invece che 6) e Eder (3 invece che 8). Mancano i goal di Banega (6), Joao Mario (3) in un centrocampo che ha fatto nel complesso solo 10 goal contro i 22 della scorsa stagione.
  10. Leggermente meglio la difesa (8 invece che 4) con Skriniar che con 4 goal segnati è praticamente il terzo miglior marcatore alla pari di Brozovic.
  11. Per il resto è anche vero che naturalmente i goal vanno "pesati" e come tutti i dati, anche questi si prestino a interpretazione. Banega, per esempio, ha fatto tre goal (su sei) nella sola partita contro l'Atalanta.
  12. Di conseguenza diminuisce anche il numero degli assist (49 vs 61). Numero uno in classifica sempre Perisic (11) proprio come l'anno scorso (alla pari di Candreva). Quando dico che il croato è il giocatore più determinante non lo dico a caso: i numeri nel suo caso non mentano. 3.227' minuti totali in 36 partite, 11 goal fatti, 11 assist. Semplicemente fondamentale.
  13. In calo il rendimento di Candreva (-3) e soprattutto di Icardi che quest'anno ha fatto un solo assist, mentre l'anno scorso ne aveva realizzati ben 7. Un dato che può essere interessante per quello che riguarda l'analisi del gioco del centravanti argentino nel corso di questa stagione rispetto al passato. Bene Brozovic (+4) così come i nuovi Cancelo (4) e Rafinha (3 ma in metà campionato).
  14. Curioso il dato su Joao Mario: il portoghese ha realizzato ben 5 assist (come l'anno scorso) in sole 14 partite e 548' minuti giocati. Quasi uno a partita. Segno che il ragazzo aveva e ha evidentemente determinate qualità non compensate tuttavia da quella costanza e determinazione necessarie per stare in partita tutti e novanta minuti.
  15. In volata, una analisi sui cartellini. Sono di meno rispetto allo scorso anno (66 vs 76). I rossi diretti sono pochi in tutti e due i casi (1 vs 2). Spicca tra i più ammoniti Brozovic, così come Gagliardini. Poi Miranda, Vecino, D'Ambrosio e gli "eterni" diffidati: Candreva, Eder, Joao Cancelo, Perisic, Ranocchia. Bravi (in particolare Candreva, Joao Cancelo, Perisic) a non far scattare il giallo decisivo in queste ultime partite che ci hanno separato alla sfida di domenica sera contro la Lazio.

Di seguito i dati nel dettaglio.


STATISTICHE DI SQUADRA (CONFRONTO)

Partite giocate: 37 vs 38

Partite vinte: 19 (51.35%) vs 19 (50%) = ---
Partite pareggiate: 12 (32.43%) vs 5 (13.15%) = +7
Partite perse: 6 (16.21%) vs 14 (36.84%) = -8

Punti totali: 69 (Media: 1.86) vs 62 (Media: 1.63) = +7

Goal fatti: 63 (Media partita: 1.70) vs 72 (Media partita: 1.89) = -9
Goal subiti: 28 (Media partita: 0.75) vs 49 (Media partita: 1.28) = -21

Differenza reti: +35 vs +23 = +12

Posizione in classifica: 5° posto vs 7° posto
Goal fatti: 4° posto (primo posto: Lazio, 87; differenza: -24) vs 5° posto finale (primo posto: Napoli, 94; differenza: -22) = Recuperato un posto in graduatoria (differenza dalla prima = +2)
Goal subiti: 3° posto (primo posto: Juventus, -23; differenza: +5) vs 7° posto finale (primo posto: Juventus, -27; differenza: +22) = Recuperati quattro posti in graduatoria (differenza dalla prima = -17)
Differenza reti: 4° posto (primo posto: Juventus, +61; differenza: -26) vs 4° posto finale (primo posto: Napoli, +55; differenza: -32) = Stesso posto in graduatoria (differenza dalla prima = -6)

Partite senza segnare: 9/37 (24.32%) vs 7/38 (18.42%) = +2
Porta imbattuta: 17/37 (45.94%) vs 9/38 (23.68%) = +8

Punti di differenza con le altre squadre:

Juventus, 92 (-23) vs 91 (-29) = +6
Roma, 74 (-5) vs 87 (-25) = +20
Napoli, 88 (-19) vs 86 (-24)= +5
Atalanta, 60 (+9) vs 72 (-10) = +19
Lazio, 72 (-3) vs 70 (-8) = +5
Milan, 61 (+8) vs 63 (-1) = +9
Fiorentina, 57 (+12) vs 60 (+2) = +10
Torino, 51 (+18) vs 53 (+9) = +9
Sampdoria, 54 (+15) vs 48 (+14) = +1
...

Scontri diretti:

Totali: 13 vs 14

Vinti: 4 (30.76%) vs 5 (35.71%) = -1
Pareggiati: 8 (61.53%) vs 2 (14.28%) = +6
Persi: 1 (7.69%) vs 7 (50%) = -6

Punti: 20/33 (60.60%) vs 17/42 (47.22%) = +3

Goal fatti: 15 (Media partita: 1.15) vs 30 (Media partita: 2.14) = -15
Goal subiti: 8 (Media partita: 0.61) vs 26 (Media partita: 1.85) = -18

Differenza reti: +7 vs +4 = +3

STATISTICHE GIOCATORI (CONFRONTO)

MINUTAGGIO/ PRESENZE

3.330' (37) - 3.420' (38)

Brozovic 1.831 (30) - 1.738' (23) = +93 (+7)
Candreva 2.499' (35) - 3.022' (38) = -523 (-3)
D'Ambrosio 2.905' (33) - 2.830' (32) = +75 (+1)
Eder 744' (28) - 1.468' (33) = -724 (-5)
Gnoukouri --- (---) - 138' (4) = -138 (-4)
Icardi 2.880' (33) - 3.028' (34) = -148 (-1)
Joao Mario 548' (14) - 2.002' (30) = -1.454 (-6)
Gagliardini 1985' (30) - 1.575' (18) = +410 (+12)
Handanovic 3.300' (37) - 3.300' (37) = --- (---)
Miranda 2.638' (30) - 2.830' (32) = -192 (-2)
Nagatomo 792' (11) - 1.019' (16) = -227 (-5)
Perisic 3.227 (36) - 2.757' (36) = +470 (---)
Pinamonti 13' (2) - 19' (2) = - 6 (---)
Ranocchia 617' (10) - 381' (5) = +236 (+5)
Santon 834' (15) - 1.018' (14) = -184 (+1)

NUOVI ACQUISTI

Boja Valero 2.570' (36)
Joao Cancelo 1.758'  (25)
Dalbert 525'  (13)
Karamoh 458'  (15)
Lisandro Lopez 44' (1)
Rafinha Alcantara 979' (16)
Skriniar 3.300' (37)
Vecino 2.046'  (28)

GIOCATORI CEDUTI

Andreolli 361' (6)
Ansaldi 1.502' (21)
Banega 1.560' (28)
Biabiany 1' (1)
Gabriel Barbosa 111' (9)
Carrizo 90' (1)
Felipe Melo 175' (5)
Jovetic 67' (5)
Medel 2.170' (26)
Murillo 2.075' (27)
Palacio 425' (15)
Sainsbury 19' (1)
Senna Miangue 123' (3)

Numero giocatori totali impiegati: 22 vs 29 = -7
Età media: 26.90 vs 26.20 = +0.70
Giocatore più anziano: Borja Valero, Handanovic, Miranda (33) vs Palacio (34)
Giocatore più giovane: Pinamonti (18) vs Pinamonti (17)
Minuti totali: 3.330' (37) vs 3.420' (38)
Media minuti per giocatore: 1.665' (50%) vs 1.297' (37.93%) = Ogni giocatore ha disputato in media 368' minuti in più (+12.07%)
Giocatore più impiegato: 3.330' Handanovic (37), Skriniar (37) - 100% dei minuti totali del campionato vs 3.300' Handanovic (37) - 97.63% dei minuti totali del campionato (Nessuno aveva giocato tutte le partite)
Giocatore più presente: 3.330' Handanovic (37), Skriniar (37) vs 3.300' Handanovic (37)

Portieri: 1 vs 2 = -1
Età media: 33.00 vs 31.50 = +1.50
Giocatore più anziano: Handanovic (33) vs Carrizo (32)
Giocatore più giovane: Handanovic (33) vs Handanovic (31)
Minuti totali: 3.330' vs 3.420'
Media minuti: 3.330' (100%) vs 1.710' (50%) = Media chiaramente falsata dal fatto che i portieri impiegati sono stati due, ma Carrizo ha giocato una sola partita
Più impiegato: 3.330' Handanovic (37) - 100% dei minuti totali del campionato vs 3.300' Handanovic (37)
Più presente:  3.330' Handanovic (37) vs 3.300' Handanovic (37)

Difensori: 9 vs 10 = -1
Età media: 27.55 vs 26.60 = +0.95
Giocatore più anziano: Miranda (33) vs Miranda (31)
Giocatore più giovane: Joao Cancelo, Skriniar (23) vs Senna Miangue (19)
Minuti totali: 13.843' vs 12.208'
Media minuti: 1.538' (46.18%) vs 1.220' (35.67%) = Ogni difensore ha giocato in media 318' minuti in più (10.51%)
Più impiegato: 3.330' Skriniar (37) - 100% dei minuti totali del campionato vs 2.880' Miranda (32) - 84.21% dei minuti totali del campionato
Più presente: 3.330' Skriniar (37) - 2.880' Miranda (32), 2.830' D'Ambrosio (32)

Centrocampisti: 7 vs 9 = -2
Età media: 27.00 vs 25.33 = +1.67
Giocatore più anziano: Borja Valero (33) vs Felipe Melo (33)
Giocatore più giovane: Gagliardini (24) vs Gnoukouri (19)
Minuti totali: 12.458' vs 15.904'
Media minuti: 1.779' (53.42%) vs 1.677' (49.03%) = Ogni centrocampista ha giocato in media 102' minuti in più (4.39%)
Più impiegato: 2.570' Borja Valero (36) - 77.17% dei minuti totali del campionato vs 3.022' Candreva (38) - 88.36% dei minuti totali del campionato
Più presente: 2.570' Borja Valero (36) - 3.022' Candreva (38)

Attaccanti: 5 vs 8 = -3
Età media: 24.40 vs 25.37 = -0.97
Giocatore più anziano: Eder (31) vs Palacio (34)
Giocatore più giovane: Pinamonti (18) vs Pinamonti (17)
Minuti totali: 7.322' vs 7.876'
Media minuti: 1.464' (44.36%) vs 984' (28.77%) = Ogni attaccante ha giocato in media 480' minuti in più (15.59%)
Più impiegato: 3.227' Perisic (36) - 97.78% dei minuti totali del campionato - 3.028' Icardi (34) - 88.53% dei minuti totali del campionato
Più presente: 3.227' Perisic (36) - 2.757' Perisic (36)

Goal segnati: 63 vs 70 = -7
Primo marcatore: Icardi (28) vs Icardi (24)

28. Icardi vs 24 = +4
11. Perisic vs 11 = -
4. Brozovic vs 4 = -
4. Skriniar
3. Eder vs 8 = -5
2. Borja Valero
2. Rafinha Alcantara
2. Ranocchia vs --- = +2
2. Vecino
1. D'Ambrosio vs 3 = -2
1. Joao Cancelo
1. Karamoh

Goal attaccanti: 43 (68.25%) vs 44 (62.85%) = -1 (+5.40%)
Goal centrocampisti: 10 (15.87%) vs 22 (31.42%) = -12 (-15.55%)
Goal difensori: 8 (12.69%) vs 4 (5.71%) = +4 (6.98%)
Goal portieri: -

Percentuale di incidenza del primo marcatore (Icardi, 28): 44.44% vs Icardi, 24 (34.28%) = +10.16%

Assist: 49 vs 61 = -12
Primo assist-man: Perisic (11) vs Candreva, Perisic (11)

11. Perisic vs 11 = -
8. Brozovic vs 4 = +4
8. Candreva vs 11 = -3
5. Joao Mario vs 5 = -
4. D'Ambrosio vs 3 = +1
4. Joao Cancelo
3. Rafinha Alcantara
3. Vecino
1. Eder vs 4 = -3
1. Icardi vs 7 = -6
1. Santon vs 0 = +1

Assist attaccanti: 13 (26.53%) vs 25 (40.98%) = -12 (-14.45%)
Assist centrocampisti: 27 (55.10%) vs 30 (42.85%) = -3 (+12.25%)
Assist difensori: 9 (18.36%) vs 6 (13.63%) = +3 (+4.73%)
Assist portieri: -

Percentuale di incidenza del primo assist-man (Perisic, 11): 22.44% vs Candreva, Perisic (11) per 18.03% ciascuno = differenza 22.44% - 18.03% = 4.41% ciascuno

Cartellini: 66 (1 rossi) vs 76 (2 rossi) = -10 (-1)
Più ammonito: Brozovic, Gagliardini (8) vs Ansaldi (8)
Più espulso (si considerano solo espulsioni dirette): Vecino (1) vs Kondogbia, Perisic (1)

8. Brozovic vs 7 = +1
8. Gagliardini vs 2 = +6
7. Miranda vs 6 = +1
7.  Vecino (1)
5. D'Ambrosio vs 4 = +1
4. Candreva vs 2 = +2
4. Eder vs 3 = +1
4. Joao Cancelo
4. Perisic vs 2 (1) = +2
4. Ranocchia vs 2 = +2
3. Borja Valero
2. Icardi vs 1 = +1
2. Santon vs 1 = +1
2. Skriniar
1. Nagatomo vs 2 = -1
1. Rafinha Alcantara

Cartellini attaccanti: 10 (15.15%) vs 11 (14.47%) = -1 (+1.04%)
Cartellini centrocampisti: 31 (46.96%) vs 31 (40.78%) = - (+6.18%)
Cartellini difensori: 25 (37.87%) vs 30 (39.47%) = -5 (-1.60%)
Cartellini portieri: - vs 4 (5.26%) = -4 (5.26%)

Percentuale di incidenza del giocatore con più cartellini (Brozovic, Gagliardinii, 8): 12.69% ciascuno (Totale: 25.38%) vs Ansaldi, 8 (10.52%) = 2.17% di incidenza del singolo calciatore (Brozovic o Gagliardini) sul totale dei cartellini

Goal subiti: 28 (Media: 0.75) vs 49 (Media: 1.28) = -21
28. Handanovic (Media partita: 0.75) vs 47. (Media partita: 1.27) = -19 (Gli altri due goal nel 2016/2017 sono stati subiti da Carrizo)

Porta imbattuta: 17 (Handanovic, 17/37) vs 9 (Handanovic 9/37) = +8

INTER 2017/2018

STATISTICHE DI SQUADRA

Partite giocate: 37

Partite vinte: 19 (51.35%)
Partite pareggiate: 12 (32.43%)
Partite perse: 6 (16.21%)

Punti totali: 69 (Media: 1.86)

Goal fatti: 63 (Media partita: 1.70)
Goal subiti: 28 (Media partita: 0.75)

Differenza reti: +35

Posizione attuale in classifica: 5° posto
Goal fatti: 4° posto (primo posto: Lazio, 87; differenza: -24)
Goal subiti: 3° posto (primo posto: Juventus, -23; differenza: +5)
Differenza reti: 4° posto (primo posto: Juventus, +61; differenza: -26)

Partite senza segnare: 9/37 (24.32%)
Porta imbattuta: 17/37 (45.94%)

Punti di differenza con le altre squadre:

Juventus, 92 (-23)
Roma, 74 (-5)
Napoli, 88 (-19)
Atalanta, 60 (+9)
Lazio, 72 (-3)
Milan, 61 (+8)
Fiorentina, 57 (+12)
Torino, 51 (+18)
Sampdoria, 54 (+15)
...

Miglior vittoria: Inter - Chievo 5-0, Sampdoria - Inter 0-5
Peggior sconfitta: Inter - Udinese 1-3, Genoa - Inter 2-0
Partita con più goal: Inter - Milan 3-2, Inter - Sampdoria 3-2, Inter - Chievo 5-0, Sampdoria - Inter 0-5, Inter - Juventus 2-3

Scontri diretti:

Inter - Fiorentina 3-0
Roma - Inter 1-3
Inter - Milan 3-2
Napoli - Inter 0-0
Inter - Atalanta 2-0
Juventus - Inter 0-0
Inter - Lazio 0-0
Fiorentina - Inter 1-1
Inter - Roma 1-1
Milan - Inter 0-0
Inter - Napoli 0-0
Atalanta - Inter 0-0
Inter - Juventus 2-3
Lazio - Inter -

Totali: 13

Vinti: 4 (30.76%)
Pareggiati: 8 (61.53%)
Persi: 1 (7.69%)

Punti: 20/33 (60.60%)

Goal fatti: 15 (Media partita: 1.15)
Goal subiti: 8 (Media partita: 0.61)

Differenza reti: +7

Giocatore con più goal negli scontri diretti: Icardi, 11 (percentuale sui goal totali, 28: 39.28%)

11. Icardi
2. Vecino
1. Perisic + un autogoal a favore

STATISTICHE GIOCATORI

Totale stagione: 3.330' (37)

3.330' Handanovic (37), Skriniar (37)
3.227' Perisic (36)
2.905' D'Ambrosio (33)
2.880' Icardi (33)
2.638' Miranda (30)
2.570' Borja Valero (36)
2.499' Candreva (35)
2.046' Vecino (28)
1.985' Gagliardini (30)
1.831' Brozovic (30)
1.758' Joao Cancelo (25)
979' Rafinha Alcantara (16)
834' Santon (15)
792' Nagatomo (11)
744' Eder (28)
617' Ranocchia (10)
548' Joao Mario (14)
525' Dalbert (13)
458' Karamoh (15)
44' Lisandro Lopez (1)
13' Pinamonti (1)

Numero giocatori totali impiegati: 22
Età media: 26.90
Giocatore più anziano: Borja Valero, Handanovic, Miranda (33)
Giocatore più giovane: Pinamonti (18)
Minuti totali: 3.330'
Media minuti per giocatore: 1.665' (50%)
Giocatore più impiegato: 3.330' Handanovic (37), Skriniar (37) - 100% dei minuti totali del campionato
Giocatore più presente: 3.330' Handanovic (37), Skriniar (37)

Portieri: 1
Età media: 33.00
Giocatore più anziano: Handanovic (33)
Giocatore più giovane: Handanovic (33)
Minuti totali: 3.330'
Media minuti: 3.330' (100%)
Più impiegato: 3.330' Handanovic (37) - 100% dei minuti totali del campionato
Più presente:  3.330' Handanovic (37)

Difensori: 9
Età media: 27.55
Giocatore più anziano: Miranda (33)
Giocatore più giovane: Joao Cancelo, Skriniar (23)
Minuti totali: 13.843'
Media minuti: 1.538' (46.18%)
Più impiegato: 3.330' Skriniar (37) - 100% dei minuti totali del campionato
Più presente: 3.330' Skriniar (37)

Centrocampisti: 7
Età media: 27.00
Giocatore più anziano: Borja Valero (33)
Giocatore più giovane: Gagliardini (24)
Minuti totali: 12.458'
Media minuti: 1.779' (53.42%)
Più impiegato: 2.570' Borja Valero (36) - 77.17% dei minuti totali del campionato
Più presente: 2.570' Borja Valero (36)

Attaccanti: 5
Età media: 24.40
Giocatore più anziano: Eder (31)
Giocatore più giovane: Pinamonti (18)
Minuti totali: 7.322'
Media minuti: 1.464' (44.36%)
Più impiegato: 3.227' Perisic (36) - 97.78% dei minuti totali del campionato
Più presente: 3.227' Perisic (36)

Goal segnati: 63
Primo marcatore: Icardi (28)

28. Icardi
11. Perisic
4. Brozovic, Skriniar
3. Eder
2. Borja Valero, Rafinha Alcantara, Ranocchia, Vecino
1. D'Ambrosio, Joao Cancelo, Karamoh

Goal attaccanti: 43 (68.25%)
Goal centrocampisti: 10 (15.87%)
Goal difensori: 8 (12.69%)
Goal portieri: -

Percentuale di incidenza del primo marcatore (Icardi, 28): 44.44%

Assist: 49
Primo assist-man: Perisic (11)

11. Perisic
8. Brozovic, Candreva
5. Joao Mario
4. D'Ambrosio, Joao Cancelo
3. Rafinha Alcantara, Vecino
1. Eder, Icardi, Santon

Assist attaccanti: 13 (26.53%)
Assist centrocampisti: 27 (55.10%)
Assist difensori: 9 (18.36%)
Assist portieri: -

Percentuale di incidenza del primo assist-man (Perisic, 11): 22.44%

Cartellini: 66 (1 rossi)
Più ammonito: Brozovic, Gagliardini (8)
Più espulso (si considerano solo espulsioni dirette): Vecino (1)

8. Brozovic, Gagliardini
7. Miranda, Vecino (1)
5. D'Ambrosio
4. Candreva, Eder, Joao Cancelo, Perisic, Ranocchia
3. Borja Valero
2. Icardi, Santon, Skriniar
1. Nagatomo, Rafinha Alcantara

Cartellini attaccanti: 10 (15.15%)
Cartellini centrocampisti: 31 (46.96%)
Cartellini difensori: 25 (37.87%)
Cartellini portieri: -

Percentuale di incidenza del giocatore con più cartellini (Brozovic, Gagliardinii, 8): 12.69% ciascuno (Totale: 25.38%)

Goal subiti: 28 (Media: 0.75)

28. Handanovic (Media partita: 0.75)

Porta imbattuta: 17 (Handanovic, 17/37) 

INTER 2016/2017

STATISTICHE DI SQUADRA

Partite giocate: 38

Partite vinte: 19 (50%)
Partite pareggiate: 5 (13.15%)
Partite perse: 14 (36.84%)

Punti totali: 62 (Media: 1.63)

Goal fatti: 72 (Media partita: 1.89)
Goal subiti: 49 (Media partita: 1.28)

Differenza reti: +23

Posizione finale in classifica: 7° posto finale
Goal fatti: 5° posto finale (primo posto: Napoli, 94; differenza: -22)
Goal subiti: 7° posto finale (primo posto: Juventus, -27; differenza: +22)
Differenza reti: 4° posto finale (primo posto: Napoli, +55; differenza: -32)

Partite senza segnare: 7/38 (18.42%)
Porta imbattuta: 9/38 (23.68%)

Punti di differenza con le altre squadre:

Juventus, 91 (-29)
Roma, 87 (-25)
Napoli, 86 (-24)
Atalanta, 72 (-10)
Lazio, 70 (-8)
Milan, 63 (-1)
Fiorentina, 60 (+2)
Torino, 53 (+9)
Sampdoria, 48 (+14)
...

Miglior vittoria: Inter - Atalanta 7-1
Peggiore sconfitta: Inter - Roma 1-3
Partita con più goal: Fiorentina - Inter 5-4

Scontri diretti:

Inter - Juventus 2-1
Roma - Inter 2-1
Atalanta - Inter 2-1
Milan - Inter 2-2
Inter - Fiorentina 4-2
Napoli - Inter 3-0
Inter - Lazio 3-0
Juventus - Inter 1-0
Inter - Roma 1-3
Inter - Atalanta 7-1
Inter - Milan 2-2
Fiorentina - Inter 5-4
Inter - Napoli 0-1
Lazio - Inter 1-3

Totali: 14

Vinti: 5 (35.71%)
Pareggiati: 2 (14.28%)
Persi: 7 (50.00%)

Punti: 17/42 (47.22%)

Goal fatti: 30 (Media partita: 2.14)
Goal subiti: 26 (Media partita: 1.85)

Differenza reti: +4

Giocatore con più goal negli scontri diretti: Icardi, 13 (percentuale sui goal totali, 24: 54.16%)

13. Icardi
5. Banega
3. Candreva, Perisic
2. Eder
1. Andreolli, Brozovic, Gagliardini + un autogoal a favore

STATISTICHE GIOCATORI

Totale stagione: 3.420' (38)

3.330' Handanovic (37)
3.028' Icardi (34)
3.022' Candreva (38)
2.880' Miranda (32)
2.830' D'Ambrosio (32)
2.757' Perisic (36)
2.170' Medel (26)
2.075' Murillo (27)
2.002' Joao Mario (30)
1.738' Brozovic (23)
1.714' Kondogbia (24)
1.575' Gagliardini (18)
1.560' Banega (28)
1.502' Ansaldi (21)
1.468' Eder (33)
1.019' Nagatomo (16)
1.018' Santon (14)
425' Palacio (15)
381' Ranocchia (5)
361' Andreolli (6)
175' Felipe Melo (5)
138' Gnoukouri (4)
123' Senna Miangue (3)
111' Gabriel Barbosa (9)
90' Carrizo (1)
67' Jovetic (5)
19' Sainsbury (1)
19' Pinamonti (2)
1' Biabiany (1)

Numero giocatori totali impiegati: 29
Età media: 26.20
Giocatore più anziano: Palacio (34)
Giocatore più giovane: Pinamonti (17)
Minuti totali: 3.420'
Media minuti per giocatore: 1.297' (37.93%)
Giocatore più impiegato: 3.330' Handanovic (37) - 97.36% dei minuti totali del campionato
Giocatore più presente: 3.022' Candreva (38)

Portieri: 2
Età media: 31.50
Giocatore più anziano: Carrizo (32)
Giocatore più giovane: Handanovic (31)
Minuti totali: 3.420'
Media minuti: 1710' (50%)
Più impiegato: 3.330' Handanovic (37) - 97.36% dei minuti totali del campionato
Più presente:  3.330' Handanovic (37)

Difensori: 10
Età media: 26.60
Giocatore più anziano: Miranda (31)
Giocatore più giovane: Senna Miangue (19)
Minuti totali: 12.208'
Media minuti: 1.220' (35.67%)
Più impiegato: 2.880' Miranda (32) - 84.21% dei minuti totali del campionato
Più presente: 2.880' Miranda (32), 2.830' D'Ambrosio (32)

Centrocampisti: 9
Età media: 25.33
Giocatore più anziano: Felipe Melo (33)
Giocatore più giovane: Gnoukouri (19)
Minuti totali: 15.904'
Media minuti: 1.677' (49.03%)
Più impiegato: 3.022' Candreva (38) - 88.36% dei minuti totali del campionato
Più presente: 3.022' Candreva (38)

Attaccanti: 8
Età media: 25.37
Giocatore più anziano: Palacio (34)
Giocatore più giovane: Pinamonti (17)
Minuti totali: 7.876'
Media minuti: 984' (28.77%)
Più impiegato: 3.028' Icardi (34) - 88.53% dei minuti totali del campionato
Più presente: 2.757' Perisic (36)

Goal segnati: 70
Primo marcatore: Icardi (24)

24. Icardi
11. Perisic
8. Eder
6. Banega, Candreva
4. Brozovic
3. D'Ambrosio, Joao Mario
2. Gagliardini
1. Andreolli, Gabriel Barbosa, Kondogbia

Goal attaccanti: 44 (62.85%)
Goal centrocampisti: 22 (31.42%)
Goal difensori: 4 (5.71%)
Goal portieri: -

Percentuale di incidenza del primo macatore (Icardi, 24): 34.28%

Assist: 61
Primo assist-man: Candreva, Perisic (11)

11. Candreva, Perisic
7. Banega, Icardi
5. Joao Mario
4. Brozovic, Eder
3. D'Ambrosio, Palacio
2. Kondogbia
1. Ansaldi, Gagliardini, Murillo, Santon

Assist attaccanti: 25 (40.98%)
Assist centrocampisti: 30 (42.85%)
Assist difensori: 6 (13.63%)
Assist portieri: -

Percentuale di incidenza del primo assist-man (Candreva, Perisic, 11): 18.03% (ciascuno, totale: 36.06%)

Cartellini: 76 (2 rossi)
Più ammonito: Ansaldi (8)
Più espulso (si considerano solo espulsioni dirette): Kondogbia, Perisic (1)

8. Ansaldi
7. Brozovic
6. Miranda, Murillo
5. Joao Mario, Kondogbia (1), Medel
4. D'Ambrosio, Handanovic
3. Gabriel Barbosa, Eder
2. Banega, Candreva, Gagliardini, Nagatomo, Perisic (1), Ranocchia
1. Icardi, Jovetic, Felipe Melo, Palacio, Sainsbury, Santon

Cartellini attaccanti: 11 (14.47%)
Cartellini centrocampisti: 31 (40.78%)
Cartellini difensori: 30 (39.47%)
Cartellini portieri: 4 (5.26%)

Percentuale di incidenza del giocatore con più cartellini (Ansaldi, 8): 10.52%

Goal subiti: 49 (Media: 1.28)

47. Handanovic (Media partita: 1.27)
2. Carrizo (Media partita: 2)

Porta imbattuta: 9 (Handanovic, 9/37)

Emiliano D'Aniello

30 commenti:

  1. Naturalmente, non condivido quasi nulla dell'articolo citato su candreva.
    Intanto il numero dei minuti gioczti indica quanto l'allenatore lo abbia ritenuto fondamentale. E io preferisco il giudizio degli allenatori rispetto a quelli dei tifosi.
    Candreva non è un fenomeno ma un giocatore di ottimo rendimento. Può essere che per il gioco dell'Inter non risulti il top, ma certo lo era fra i giocatori disponibili ee quindi se un giocatore è il meglio che ho nel ruolo posso solo incitarlo e sostenuto.
    Ma poi risibile è il discorso sul numerod ei cross sbagliati. Sono certo che con un pavoletti (11 gol senza essere titolare, di cui 9 di testa), non un Pelè, i suoi crossi risuciti e decisivi sarebebro stati molti di più a fianco di Icardi.
    Se mai si può dire che è inutile avere un tornante di fascia che grazie a corsa e tenica raggiunge quasi sempre il fondo e la mette, se non hai chi la vada a prendere. ma questa non è una colpa sua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io non sono completamente d'accordo però è evidente che ci siano dei problemi

      certo avrebbe fatto molti più assist se in area ci fossero stati un paio di giocatori in più

      penso cmq che senza di lui Cancelo non potrebbe giocare

      incredibile i zero gol fatti. al suo acquisto ero molto contento e pensavo potesse dare un pelo di più anche se farne il capro espriatorio è assurdo.. (e non parlo di gente del blog ma di tutti quelli che lo insultano)

      Elimina
    2. Secondo me fa un lavoro incredibile. Poi ci sto sul fatto che anche io avrei voluto vedergli sparare in porta e soprattutto in fondo alla rete qualche missile. Sono convinto che abbia veramente dato tutto. Forse ha raccolto di meno sul piano personale (in termini proprio di "personalismo" e di numeri come goal fatti ad esempio). È un giocatore di cui non mi priverei comunque. Poi dipenderà da lui e dalle scelte del mister dopo la fine del campionato. Domenica comunque sono molto contento che ci sia e sono sicuro che la sua quantità e quella di Perisic saranno ancora una volta due degli elementi che più potrebbero essere determinanti.

      Elimina
    3. D'accordissimo con te, Luciano. Candreva è un buonissimo giocatore di rendimento con determinate caratteristiche, il problema, se mai, è che in quel ruolo ci servirebbe un campione con altre attitudini.

      Elimina
    4. gli anni sicuramente si fanno sentire e il suo son d'accordo sul gioco offensivo abbastanza monotematico
      un mini video in cui aspetta di crossare nonostante l'ottimo movimento di Icardi è emblematico

      bisogna cmq dire che ha tirato la carretta senza un degno cambio.. probabilmente avesse avuto uno più pronto di Kara ne avrebbero giovato tutti

      naturalmente vorrei anche io un altro al suo posto
      ma bisogna vedere chi riuscirebbe a fare il lavoro che fa lui (Cancelo - Candreva mi ricorda con le dovutissime proporzioni l'accoppiata Zanetti Maicon)

      Elimina
    5. Per me candreva é un discreto giocatore, che si impegna, ma monotematico. Adatto ad un attacco con una torre eccezionale di testa. Non ha altre soluzioni di gioco.
      Il nome di pavoletti lo feci due anni fa venendo irriso... ma in italia per il gioco di candreva sarebbe il migliore.
      Il problema è che quello proposto sarebbe un calcio ormai anacronistico, utile solo per i finali di partita in svantaggio.
      Per me ad oggi candreva è un enorme limite per la nostra manovra, accentuato dall'essersi spostato piu centralmente nel campo, garantendo meno copertura esterna e sempre poca qualità offensiva.
      Lo considero il primo titolare che deve esser cambiato all'inter.

      Elimina
    6. La migliore stagione fu quella con in mezzo klose. Quindi, come sempre, Luciano, hai ragione. Vero è che ci sono mancati i suoi gol, come a volte avviene nel calcio x motivi misteriosi. Ma x me ha fatto egualmente bene, questo anno

      Elimina
    7. Più precisamente con Klose e Djordjevic... come facevo notare due anni fa...

      Elimina
  2. Tra le stats manca la somma dei minuti giocati nei due campionati, ma penso che Candreva venga subito dopo Handa e Perisic e che il quarto sia D'Ambrosio. Sono i tre giocatori con maggiore sostanza e che in campo non arretrano mai. Poi la qualità è fondamentale, ma senza di loro non so se avrebbero mai potuto inserirsi in squadra Cancelo e Rafinha e non so chi altri avrebbe giocato con questa intensità per trentotto partite o quasi... considerando le pochissime o nulle alternative a disposizione.

    RispondiElimina
  3. Platini: “Francia-Brasile in finale è stato il sogno di tutti“, dice l’ex giocatore. Lo stratagemma in questione consisteva nel mettere il Brasile e la Francia, rispettivamente, nei Gruppi A e C, in modo che non potessero affrontarsi, qualcosa che secondo le regole della FIFA non era legale perché dovevano essere sorteggiati. “Non ci siamo preoccupati per sei anni di organizzare un Mondiale per non fare qualche piccolo imbroglio. Credete che gli altri non abbiano fatto lo stesso?“......Nedved, Platini, Buffon.....il meglio che hanno saputo esprimere quelli la....grazie Dio di avermi fatto interista!

    RispondiElimina
  4. Sto guardando inter contro chelsea legends.
    Vedere cambiasso, la sua posizione in campo, e gli inserimenti di pura intelligenza come sul gol di suazo sono uno spettacolo per gli occhi. Giocatore di cervello calcistico assolutamente superiore.

    RispondiElimina
  5. finita 1-4 .Vialli torna a Vinovo hai preso 4 pere stasera. KARLITO SU Youtube gli autogol.

    RispondiElimina
  6. Emiliano, complimenti come sempre per il post :) che dato ti ha sorpreso di più?

    RispondiElimina
  7. Mia figlia entrerà in campo con i giocatori all'inizio...non so come funziona perché è la primissima volta...secondo voi, meglio maglia lazio con i nostri o viceversa, che dite? Scusatemi ma la tensione sale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con l'arbitro, per condizionarlo a nostro favore!!!! :-)

      Elimina
    2. ahahah

      sì, con un calcetto "innocuo" sul menisco ;)

      Elimina
    3. Wow Seu! Be', immagino che emozione per te e per la bimba. :)

      Elimina
  8. Se davvero partecipassimo al campionato di Lega Pro con una squadra B mi piacerebbe vedere in rosa:
    Pissardo
    Zappa, Mattioli, Lombardoni, Nolan, Cagnano
    Brignoli, Danso, Celeghin, Rada
    Rover, Belkehir, Bakayoko
    Gli altri 99 o in prestito in B o fuori quota in primavera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Martin, ma temo che arriveremmo ultimi, senza 3-4 giocatori di esperienza in più

      Elimina
  9. Gabriele, grazie intanto per il commento. Allora, a parte i dati che insomma sono già noti e evidenti (ad esempio i pochi goal subiti oppure le difficoltà contro le piccole, lo score migliorato negli scontri diretti, i pochi goal dei centrocampisti, il fatto che Candreva non abbia segnato...) senza il bisogno di rappresentarli, qualcosa ho già menzionato nel mio riassunto diciamo. Però quelli che diciamo sono stati più inattesi e che di conseguenza secondo me sono stati i più interessanti. ...

    1. Intanto che non abbiamo mai perso nettamente Cioè le due peggiori sconfitte sono con due soli goal di scarto contro Udinese e Genoa in due partite dove chiaramente non è girato bene nulla. È successo solo due volte. Significa che comunque questa è una squadra tosta, tignosa. Questo è un bene, preferisco considerare il dato in questo modo in ogni caso, anche se poi uno potrebbe pure considerarlo con un certo rimpianto.
    2. Quello del goal lo abbiamo giustamente considerato come un dato da migliorare, però alla fine poi per quello che riguarda i goal fatti siamo comunque quarti... evidentemente se escludiamo le tre che ci sono davanti (lasciamo stare la Juventus, però i numeri di Napoli e Lazio sono sicuramente diciamo "occasionali", senza nulla togliere a entrambe ovviamente) alla fine nonostante tutto abbiamo nulla o poco da invidiare persino alla Roma che davanti ha Dzeko, Under, Schick, Defrel, El-Shaarawy... Sicuramente però il dato poi va rivisto se consideriamo che Icardi ha fatto da solo 28 goal su 63 (quasi la metà). Dio lo abbia in gloria...
    3. Mi piace il dato relativo i cartellini. Non tanto per i gialli, che ci stanno sempre, ok (magari qualcuno potrebbe pure dire che molti cartellini significa molto agonisco, è una osservazione chiaramente discutibile), ma il fatto che il rosso diretto sia solo uno (peraltro sappiamo in che situazione specifica... ) significa che i giocatori sono corretti e attenti e non fare strafalcioni. Pure il fatto che i vari diffidati non si siano fatti ammonire in queste ultime partite va a loro merito. Segno di grande concentrazione.
    4. I numeri relativi il generoso Eder dimostrano che il giocatore secondo è poco o nulla adatto alle caratteristiche di questa squadra, come più di noi hanno osservato tante volte. È un dato che terrei presente per il prossimo mercato quando, se dovesse partire, si completerà il reparto offensivo e dove secondo me servirà in ogni caso avere un attaccante d'area di rigore di riserva. A parte infoltirlo con due giocatori in più rispetto a quest'anno.
    5. Il dato relativo gli assist di Icardi. L'anno scorso ne aveva fatti ben 7, ora solo 1. Pochi ci hanno fatto caso. Penso che questo dato (proprio con il calo di rendimento da tutti i punti di vista di Eder, comunque prima riserva) in qualche modo spieghi anche i pochi goal fatti di Candreva. Che ha solo lavorato per la squadra da tutti i punti di vista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 6. Brozovic comunque è uno che picchia molto. :)
      7. Il dato su Joao Mario lo ho già sottolineato. Certo non significa molto, però ha fatto ben cinque assist. Penso che la sua esperienza in nerazzurro sia finita e per quanto mi riguarda in questo caso senza rimpianti. Dubito diventerà mai un top, ma la colpa sarà in larga parte sua per non aver coltivato il suo talento e la sua forza (anche fisica) con la dovuta applicazione.
      8. Handanovic ha mantenuto per ben 17 partite la porta inviolata! Il merito è di tutta la squadra, però Handa si prende spesso un sacco di critiche... In settimana ho letto peana alla Juventus per aver preso... Perin. Quando sostituiremo Handa dovremo farlo con un grande portiere.
      9. Borja Valero. Ha giocato 36 partite, 2.570' minuti. Primo come minutaggio tra tutti i centrocampisti (più di Candreva) e in classifica generale dietro stachanovisti come Skriniar, Handa, Perisic, D'Ambrosio e gli intoccabili Icardi e Miranda. Un leader silenzioso ma un giocatore che alla fine secondo me si è rivelato comunque molto importante e un buon acquisto in relazione al prezzo del cartellino.
      10. La linearità nelle scelte di Spalletti. COme ho detto i giocatori che hanno collezionato più di 1.000 minuti sono tutti quelli su cui possiamo veramente contare (+ Rafinha 979'). La convergenza di idee in questo senso anche di noi del blog (che siamo solo degli appassionati tifosi per carità) con quelle del mister spiega quanto abbia dovuto intanto "spremere" questi giocatori (da qui alcuni cali di rendimento) e quanto la rosa sia ristretta per varietà di scelta. Ovviamente va anche dato merito al mister di aver saputo individuare il nocciolo duro dei giocatori su cui puntare (sin dall'estate), così come a questi ragazzi di avere dato tantissimo.

      Elimina
  10. Nel frattempo.....Martedì 22 maggio, dopo l'elezione del presidente Gaetano Micciché, la Lega Serie A dovrebbe completare quasi del tutto la governance. Secondo quanto riportato da Fulvio Bianchi de La Repubblica, Claudio Lotito e Beppe Marotta entreranno in consiglio Federale. In consiglio di Lega, invece, spazio a Roma, Milan, Atalanta, Fiorentina o Napoli: l'Inter, che ambiva ad un posto, dovrebbe rimanere a bocca asciutta

    RispondiElimina
  11. O.t.: è stato bello rivedere giocare insieme klinsmann, Bergomi, bianchi, baresi. E vederli con cuchu e zanetti.

    RispondiElimina
  12. Prima di inter lazio, tutti a vedre su Rai4 (canale 21) il nostro Vergani impegnato nella finale del campionato europeo U17.
    Forza Edo, facci sognare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo luciano, hai fatto bene a sottolinearlo.

      Elimina
  13. Nuovo post online: https://fratellidelmondo.blogspot.it/2018/05/theres-only-one-way-lazio-inter.html

    RispondiElimina

Printfriendly