sabato 9 settembre 2017

Inter-Nazionali (30.08.2017 - 05.09.2017)

Saitama, Giappone, 31 agosto 2017: i nipponici battono l'Australia con il risultato di 2-0 e si qualificano per i Campionati del Mondo del prossimo anno in Russia. Grande protagonista della gara il nerazzurro Yuto Nagatomo, uno dei pilastri di questa Nazionale, e autore dell'assist per il primo goal di Asano (fonte foto: Washington Hispanic).

Tra il 30.08 e il 05.09 sono stati impegnati con le proprie rappresentative Nazionali ben 28 giocatori.

Con questo post proviamo a riepilogare quale sia stato l'andamento dei giocatori nerazzurri nel corso di queste partite.

RIEPILOGO RISULTATI

ARGENTINA

Mauro Icardi (1993)

31/08 Uruguay - Argentina 0-0 (Qualificazioni Mondiali - Conmebol)
05/09 Argentina - Venezuela 1-1 (Murillo, aut. Fletscher) (Qualificazioni Mondiali - Conmebol)

BELGIO UNDER 18

Flor Van Den Eynden (2000)

30/08 Cile U18 - Belgio U18 1-0 (aut. Gillekens) (Torneo amichevole internazionale)
01/09 Francia U18 - Belgio U18 4-1 (Torneo amichevole internazionale)
03/09 Belgio U18 - Polonia U18 (Openda, Schoonbaert, Boniecki, Walukiewicz) (Torneo amichevole internazionale)

BELGIO UNDER 19

Xiam Emmers (1999)

31/08 Olanda U19 - Belgio U19 1-2 (Piroe, Trésor Ndayishimiye 2) (Torneo amichevole internazionale)
01/09 Belgio U19 - Finlandia U19 2-0 (Burssens, Trésor Ndayshimiye) (Torneo amichevole internazionale)
04/09 Belgio U19 - Portogallo U19 1-3 (Bataille, Leao, Tanghe, Dju) (Torneo amichevole internazionale)

BELGIO UNDER 21

Zinho Vanheusden (1999)

05/09 Belgio U21 - Turchia U21 0-0 (Qualificazione Europei U21 - Girone 6)

BRASILE

Joao Miranda (1984)

31/08 Brasile - Ecuador 2-0 (Paulinho, Coutinho) (Qualificazioni Mondiali - Conmebol)
05/09 Colombia - Brasile 1-1 (Falcao, Willian) (Qualificazioni Mondiali - Conmebol)

CROAZIA

Marcelo Brozovic (1992)
Ivan Perisic (1989)

02/09 Croazia - Kosovo 1-0 (Vida) (Qualificazioni Mondiali - Uefa, Gruppo I)
05/09 Turchia - Croazia 1-0 (Tosun) (Qualificazioni Mondiali - Uefa, Gruppo I)

DANIMARCA UNDER 19

Jens Odgaard (1999)

30.08 Danimarca U19 - Svezia U19 4-2 (Torneo Internazionale Amichevole)
02.09 Danimarca U19 - Austria U19 1-4 (Olsen, Baumgartner, Meister, Muller, Borkovic) (Torneo Internazionale Amichevole)

GIAPPONE

Yuto Nagatomo (1986)

31/08 Giappone - Australia 2-0 (Asano, Ideguchi) (Qualificazioni Mondiali - AFC, Girone B)
05/09 Arabia Saudita - Giappone 1-0 (Al-Muwallad) (Qualificazioni Mondiali - AFC, Girone B)

ITALIA UNDER 16

Christian Dimarco (2002)
Oluwa Femi Emeric Romaric Guedegbe (2002)
Rosario Cancello (2002)

31/08 Italia U16 - Cesena U16 5-0 (Cavallo, Calafiori, Lipari, Cancello 2) (Amichevole)

ITALIA UNDER 18

Niccolò Corrado (2000)
Lorenzo Gavioli (2000)
Davide Merola (2000)
Elia Visconti (2000)

02.09 Serbia U18 - Italia U18 1-2 (Kokir, Nivokazi, Nicolussi Caviglia) (Amichevole)

ITALIA UNDER 19

Davide Bettella (1999)
Andrea Pinamonti (1999)
Nicolò Zaniolo (1999)

01/09 Italia U19 - Turchia U19 1-1 (Oktay, Olivieri) (Amichevole)
05/09 Italia U19 - Russia U19 2-1 (Ignatev, Bastoni, Olivieri) (Amichevole)

ITALIA

Antonio Candreva (1987)
Danilo D'Ambrosio (1988)
Eder Citadin Martins (1986)

02/09 Spagna - Italia 3-0 (Isco 2, Morata) (Qualificazioni Mondiali - UEFA, Gruppo G)
05/09 Italia - Israele 1-0 (Immobile) (Qualificazioni Mondiali - UEFA, Gruppo G)

PORTOGALLO

Joao Cancelo (1994)
Joao Mario (1993)

31/08 Portogallo - Far Oer 5-1 (Cristiano Ronaldo 2+1 rig., Carvalho, Oliveira, Baldvinsson) (Qualificazioni Mondiali - UEFA, Gruppo B)
03/09 Ungheria - Portogallo 0-1 (André Silva) (Qualificazioni Mondiali - UEFA, Gruppo B)

SERBIA UNDER 19

Vladen Dekic (1999)

31/08 Serbia U19 - Scozia U19 3-1 (Torneo amichevole internazionale)
02/09 Serbia U19 - Ucraina U19 0-0 (Torneo amichevole internazionale)
04/09 Serbia U19 - Israele U19 3-1 (Torneo amichevole internazionale)

SLOVACCHIA

Milan Skriniar (1995)

01/09 Slovacchia - Slovenia 1-0 (Nemec) (Qualificazioni Mondiali - UEFA, Gruppo F)
05/09 Inghilterra - Slovacchia 2-1 (Rashford, Dier, Lobotka) (Qualificazioni Mondiali - UEFA, Gruppo F)

SLOVENIA UNDER 19

Maj Roric (2000)

29.08 Slovenia U19 - Kazakistan U19 4-0 (Amichevole)
31.08 Slovenia U19 - Kazakistan U19 1-0 (Amichevole)

URUGUAY

Matias Vecino (1991)

31/08 Uruguay - Argentina 0-0 (Qualificazioni Mondiali - Conmebol)
05/09 Paraguay - Uruguay 1-2 (Romero, Valverde, aut. Gomez) (Qualificazioni Mondiali - Conmebol)

Vediamo adesso le singole situazioni nel dettaglio.

ARGENTINA

Il CT Sampaoli conferma grande fiducia in Mauro Icardi (preferito a Gonzalo Higuain) e lo convoca per il doppio decisivo impegno contro Uruguay e Venezuela.

Nella prima gara contro l'Uruguay in trasferta a Montevideo, Mauro viene schierato titolare assieme a Leo Messi e Dybala.

Secondo i report dei vari organi di stampa è stata una partita molto difficile e quella del nostro bomber una partita fatta più di ombre che di luci.

Il giudizio e voto di tuttomercato.web.

Icardi. Gli viene negato un rigore solare per un intervento in ritardo di Godin, può recriminare per essere stato servito poco dai compagni di squadra. 5.5

Purtroppo questa Argentina, lo dico da storico simpatizzante della 'albiceleste', è veramente poca cosa. 

Nonostante le caratteristiche dei giocatori siano differenti, tra i vari Higuain, Icardi, Dybala, Pratto, Aguero finora cambia veramente poco.

Nella seconda gara l'Argentina è infatti costretta al pareggio casalingo dal Venezuela che passa in vantaggio con Murillo (solo omonimo del colombiano ex Inter) e viene poi raggiunta grazie a un autogoal di Fletscher tre minuti dopo che buca il proprio portiere proprio nel tentativo di anticipare Mauro Icardi.

Questo non è bastato tuttavia a salvare Icardi - come gli altri compagni di squadra - dalla montagna di critiche che si sono riversate sulla Nazionale Argentina che in questo momento si trova al quinto posto in classifica a quota 24 punti.

Davanti ci sono Brasile (37), Uruguay (27), Colombia (26) e il Perù che ha gli stessi punti dell'Argentina (24) ma gli è davanti per la migliore differenza reti.

Segue il Cile a quota 23 punti.

Le prime quattro vanno al Mondiale.

La quinta agli spareggi.

Decisivo il prossimo impegno a Buenos Aires contro il Perù prima dell'ultima gara a Quito contro l'Ecuador.

BELGIO UNDER 18

Convocato Flor Van Den Eynden in occasione di un torneo amichevole internazionale in Francia.

Nella prima partita il Belgio, allenato da Wesley Sonck, è stato sconfitto con il risultato di 1 a 0 dal Cile (autogoal di Gillekens).

Il nostro giocatore non dovrebbe aver disputato la partita.

Nella seconda partita, giocata il primo settembre, il Belgio ha perso 4-1 contro la Francia.

Non conosco i marcatori.

Nella terza la gara tra Belgio e Polonia è finita con il risultato di 2-2 (Openda, Schoonbaert, Boniecki, Walukiewicz).

Non so se il giocatore abbia disputato queste altre due partite.

BELGIO UNDER 19

Xian Emmers è stato convocato dalla Nazionale Under 19 del suo paese per un torneo internazionale disputato a Stoccolma in Svezia con Olanda, Finlandia e Portogallo.

Nella prima gara, disputata il 31/08, Xian Emmers è stato schierato come titolare dal CT Gert Verheyen per tutti e novanta minuti nella gara contro l'Olanda terminata con il risultato di due a uno per i 'diavoli rossi'.

A segno due volte Mike Trésor Ndayishimiye per il Belgio e Joel Piroe per l'Olanda.

Vince ancora il Belgio nella seconda partita contro la Finlandia con il risultato di 2-0 (reti di Brussens e di Trésor Ndayishimiye).

Xiam Emmers è subentrato a partita in corso al 70' minuto al posto di Milan Corryn.

Nella terza partita il Belgio viene invece sconfitto per tre reti a uno dal Portogallo.

Xian Emmers ha giocato tutti e novanta minuti.

Il Belgio Under 19 ritornerà in campo a novembre per le qualificazioni ai Campionati Europei di categoria.

BELGIO UNDER 21

Zinho Vanheusden è stato convocato dal Belgio Under 21 per la partita di qualificazione agli Europei di categoria disputata il 5 settembre in casa contro la Turchia (Girone 6).

Si è parlato molto del suo esordio in Under 21 (ricordiamo che Zinho è un classe '99) da titolare nella gara di qualificazione agli Europei contro la Turchia finita con il risultato di 0-0.

Zinho è stato schierato titolare al centro della difesa dal CT Johann Walem dimostrando grande maturità e capacità nel guidare il reparto difensivo.

In generale le recensioni e i report sul match parlano tutti di una grande prestazione del nostro ragazzo.

Prossimo impegno: venerdì 6 ottobre contro la Svezia.

BRASILE

Joao Miranda convocato dal CT della Selecao Tite per i due impegni di qualificazioni ai Mondiali - Conmebol del Brasile.

La nazionale 'amarela' è già qualificata per i Mondiali.

La prima partita, disputata a Porto Alegre contro l'Ecuador, finisce con il risultato di 2-0 per il Brasile (Paulinho, Coutinho).

Miranda lascia il campo alla fine del primo tempo per infortunio e viene sostituito da Thiago Silva.

Il centrale ha avuto uno brutto scontro con il compagno Alisson poco prima della fine del primo tempo.

Un colpo alla testa che gli ha causato dei vuoti di memoria.

Nulla di grave, ma il giocatore salta la gara successiva contro la Colombia per precauzione: la sua prima assenza dopo 15 presenze su 15 partite e in cui ha costituito uno dei punti di forza della Selecao che dopo la partita contro Ecuador dominano il girone a quota 36 punti (al secondo posto proprio la Colombia: 25) e solo 10 reti subite.

La pagella di tuttomercatoweb.com.

Miranda. Se la cava bene contro l'impalpabile attacco avversario che gli facilita la partita. Esce poi all'intervallo dopo aver rimediato una botta da Alisson sul finale del primo tempo. 6

Finisce invece 1-1 la partita tra Colombia e Brasile.

Verdeoro in vantaggio con Willian. Pareggio di Falcao.

CROAZIA

Il CT Cacic convoca sia Brozovic che Perisic per i due impegni contro Kosovo e Turchia validi per le qualificazioni ai mondiali.

La Croazia è inserita nel Gruppo I.

Nella prima partita la Croazia vince 1-0 contro Kosovo con un goal di Vida che realizza su calcio piazzato di Modric.

Partita difficile per la Croazia e resa ancora più difficoltosa dalle condizioni climatiche che costringono la gara alla sospensione e al rinvio alla giornata successiva.

Marcelo Brozovic è rimasto in campo 72' minuti mentre Ivan Perisic ha giocato l'intera partita.

Nella partita del 05.09 invece la Croazia crolla in casa della Turchia dove viene sconfitta con il risultato di 1-0 (Tosun).

Adesso la Croazia si ritrova a dividere il primo posto in classifica con Islanda.

Brozovic e Perisic hanno giocato tutti e novanta minuti.

Questi i giudizi e i voti di tuttomercatoweb.com.

Brozovic. Nella Croazia fa ormai stabilmente da esterno destro, con licenza di accentrarsi. Tutto sommato la sua partita non è disprezzabile: manca solo qualcosa. 6

Perisic. Si vede poco nella prima frazione di gioco. Nella ripresa potrebbe portare in vantaggio i suoi, ma si fa prendere dalla fretta e manda fuori il piattone. 5

Prossimi impegni:

06/10 Croazia - Finlandia
09/10 Ucraina - Croazia

DANIMARCA UNDER 19

Jens Odgaard è stato convocato dalla sua Nazionale per un torneo internazionale amichevole.

Due gli impegni previsti: contro la Svezia e contro l'Austria.

La partita contro la Svezia del 30.08 si conclude con il risultato di 4-2 per la Danimarca, ma non ho dati sui marcatori e non so se Odgaard sia stato impiegato.

La seconda partita si conclude con il risultato di 4-1 per l'Austria.

Odgaard è subentrato a gara in corso al posto di Sorensen al 55' minuto quando la gara era già sul risultato di 3-1 sugli austriaci.

GIAPPONE

Yuto Nagatomo è come sempre uno degli elementi fondamentali della Nazionale giapponese allenata dal bosniaco Vahid Halilhodzic.

Nella gara del 31.08 disputata a Saitama contro l'Australia (praticamente uno scontro diretto) il Giappone vince 2-0 (Asano, Ideguchi) e si garantisce la leadership del Girone B e la qualificazione ai Mondiali di Russia del 2018.

Nagatomo ha giocato tutti e novanta minuti ed è stato l'autore dell'assist per il goal di Asano che ha sbloccato la partita.

Tra le fila dell'Australia ha giocato anche Trent Sainsbury.

Sconfitta ininfluente ai fini della qualificazione ai Mondiali il 05.09 a Gedda contro l'Arabia Saudita (Al-Muwallad).

Ancora novanta minuti comunque per l'infaticabile Yuto Nagatomo.

ITALIA UNDER 16

Il commissario tecnico della Nazionale Italiana Under 16 Daniele Zoratto ha convocato i 2002 Christian Dimarco, Oluwa Femi Emeric Romaric Guedegbe e Rosario Cancello per la gara amichevole contro i pari età del Cesena.

Gli azzurrini hanno vinto 5-0 con le reti di Cavallo, Calafiori, Lipari e una doppietta del giovane bomber nerazzurro Rosario Cancello.

Questo il giudizio del CT Zoratto sulla gara: 'Ho visto un approccio positivo. Una partita giocata con entusiasmo e qualità tecnica. Una squadra che si sta formando e la strada è ancora lunga per creare i giusti automatismi.'

Non ho informazioni sulle prestazioni dei singoli.

ITALIA UNDER 18

L'Under 18 del CT Daniele Franceschini vince 2-1 in amichevole in Serbia contro i padroni di casa.

Dopo il vantaggio iniziale di Nivokazi, arriva il pareggio della Serbia con Kokir.

La rete della vittoria finale è dello juventino Nicolussi Caviglia.

Tra i nerazzurri sono stati schierati titolari Gavioli (uscito al 73' per fare spazio a Pelì) e Merola (uscito al 63' per Morrone).

Corrado è subentrato al 78' a Piccardo.

Visconti non è stato impiegato.

ITALIA UNDER 19

Il CT dell'Italia Under 19 Paolo Nicolato ha convocato i nerazzurri Davide Bettella, Andrea Pinamonti e Nicolò Zaniolo per le due gare amichevoli contro Turchia e Russia.

Tra i convocati anche Alessandro Bastoni.

Contro la Turchia Nicolato schiera titolari Bastoni, Zaniolo e Pinamonti, mentre Bettella parte dalla panchina.

Non ho giudizi sui singoli.

Comunque Bastoni ha giocato 85 minuti, Pinamonti 75, Zaniolo 85. Bettella è entrato al 60' al posto di Bianchi.

Risultato finale 1-1.

Reti di Oktay per la Turchia e di Olivieri al 96' per l'Italia.

Vince 2-1 l'Italia nella seconda amichevole disputata contro la Russia.

A segno anche Bastoni, autore del goal del pareggio dopo il goal della Russia con Ignatev.

L'Italia vince poi andando a segno in pieno recupero con Olivieri.

Allontanati dal ritiro per motivi disciplinari Kean e Scamacca, il CT Nicolato ha schierato come titolari tutti e tre i calciatori nerazzurri.

Non ho informazioni però sulle prestazioni dei singoli nel dettaglio.

ITALIA

Il CT Giampiero Ventura convoca per il doppio decisivo impegno per le qualificazioni mondiali contro Spagna e Israele i tre 'nerazzurri' Antonio Candreva, Danilo D'Ambrosio, Eder.

Escluso dal novero dei convocati Roberto Gagliardini.

Come noto l'Italia ha perso 3-0 a Madrid contro la Spagna (Isco 2, Morata) e poi ha vinto 1-0 contro Israele a Reggio Emilia grazie a una rete di Immobile.

A questo punto è certo che l'Italia dovrà prendere parte agli spareggi per qualificarsi ai prossimo mondiali di calcio in Russia.

Una ipotesi del resto assolutamente preventivabile alla vigilia delle qualificazioni dato che l'Italia era stata inserita nello stesso gruppo con una squadra, la Spagna, che anche se non ha una generazione di calciatori forte quanto quella che ha dominato negli anni successivi, ha avuto un buon rinnovamento in tutti i reparti e qualche giocatore molto importante in rampa di lancio.

Su tutti ovviamente Isco, grande protagonista della partita, ma è innegabile il grande talento di Asensio, così come quello di Saul e degli stessi Koke e Alvaro Morata (per citare altri due giocatori che non hanno fatto parte della 'generazione d'oro' del calcio iberico).

Questo senza menzionare quelli che poi sono i soliti noti (Iniesta su tutti).

Nel mirino delle critiche dei media e dei tifosi comunque il CT Ventura per le sue scelte tattiche contro gli spagnoli, affrontati in casa loro con un 4-2-4 secondo me improponibile.

Questo post non è la sede adatta per disputare delle scelte tattiche di Ventura (magari potremo farlo nei commenti o comunque nelle prossime occasioni in cui scenderà in campo la Nazionale, seguiremo sicuramente tutti gli spareggi se non altro per naturale 'curiosità' - io personalmente non sono mai stato un grande tifoso della Nazionale) ma mi sembra evidente che questo CT ad oggi non ne abbia azzeccata una.

Anche alcune scelte nel merito dei singoli giocatori vanno probabilmente riviste.

Eppure sembrerebbe avere un parco giocatori comunque migliore di quello del suo predecessore, Antonio Conte, che aveva chiaramente messo al primo posto un certo pragmatismo e solo un anno fa dava agli spagnoli una grande lezione nel corso degli ultimi Campionati Europei.

Giudizi negativi anche per la gara contro Israele, anche se effettivamente lì contava veramente solo vincere: uno scivolone sarebbe stato inaccettabile.

Al netto dei risultati e di come sono andate le gare appare ancora più inspiegabile comunque la già citata rinuncia a Roberto Gagliardini che è comunque centrocampista di sostanza come non ce ne sono altri tra gli ultimi convocati del CT Ventura (se escludiamo magari Parolo, che ha comunque altre caratteristiche) e che forse sarebbe tornato utile volendo provare a arginare il calcio degli spagnoli che proprio nel settore centrale del campo hanno il loro storico punto di forza.

Ma veniamo alle prestazioni dei 'nostri'.

Contro la Spagna Ventura schiera titolare Candreva nel ruolo di esterno destro e lascia inizialmente in panchina sia Eder che D'Ambrosio.

L'italo-brasiliano subentrerà a Andrea Belotti al 25' della ripresa con il risultato di 2-0 per gli spagnoli.

Nello stesso momento Candreva lascia il campo per Bernardeschi.

Secondo il giudizio di Paolo Tomaselli de Il Corriere della Sera, Antonio Candreva sarebbe stato praticamente il migliore in campo tra le fila degli 'azzurri' (o almeno: praticamente l'unico a strappare un giudizio sufficiente).

'Cosa si salva? 

Cosa si salva in questa notte di streghe? Poco davvero, forse qualche spunto individuale di Insigne e Candreva, azioni però mai concertate con i compagni, ma i due rimangono gli unici che potrebbero giocare anche in maglia rossa. Insieme a Belotti, pochissimo servito dai compagni, ma in grado di colpire sempre, vedi quel velenosissimo colpo di testa nel primo tempo, vero totem di questa nazionale. Ventura lo toglie nel secondo tempo, una mossa che risulta poco comprensibile, per tenere dentro Immobile, apparso fedele al suo cognome'

Ecco il giudizio e la pagella del giocatore

Candreva. Con la collaborazione di Darmian ricava alcuni cross interessanti ed è anche il più continuo. Ma quando si accentra trova poca collaborazione. 6

Senza voto Eder.

Contro Israele Ventura ripropone il 4-2-4.
Paolo Tomaselli giudica di nuovo positivamente la gara di Antonio Candreva (migliore in campo e autore dell'assist decisivo) in questo suo giudizio espresso sulle pagine de Il Corriere.
'Salgono in cattedra gli esterni 
 
Sì, lo si era detto anche nella notte nera di Madrid: gli esterni di questa Nazionale, Candreva e Insigne, sono tra i pochi degni di poter vestire la rossa casacca avversaria. E così è stato anche in una partita che era diventata potenzialmente difficile come quella di Reggio. I due, caricati a salve nel primo tempo, hanno finalmente iniziato a dare profondità al gioco precedentemente imballato degli azzurri. Soprattutto Candreva che duettando con il neoentrato Zappacosta (convincentissimo) ha iniziato a infilare un cross dietro l’altro, tra cui quello decisivo per Immobile'

Questa la pagella del giocatore.

Candreva. Il segnale di risveglio lo dà prima dell’intervallo, pescando Insigne in area. Poi in coppia con Zappacosta è trascinante sulla destra. Perfetto il cross per il gol di Immobile, ma anche quello per Belotti (colpo di testa parato). Decisivo. 7

Eder e D'Ambrosio sono rimasti in panchina per tutti e novanta minuti.

Prossimi impegni:

06/10 Italia - Macedonia
09/10 Albania - Italia

PORTOGALLO

Fernando Santos convoca Joao Cancelo e Joao Mario per gli impegni di qualificazione ai mondiali del Portogallo contro Far Oer e Ungheria.

Si infortuna subito Joao Cancelo che è costretto a lasciare il ritiro della Nazionale e ritornare a Milano.

Questo il bollettino medico all'indomani dei controlli: 'Joao Cancelo si è sottoposto questo pomeriggio a visite mediche ed esami strumentali, presso l'Istituto Clinico Humanitas di Rozzano, dopo l'infortunio avvenuto ieri in Portogallo durante l'allenamento con la Nazionale lusitana. Gli esami hanno evidenziato una distrazione al legamento collaterale mediale del ginocchio destro. Le condizioni di Cancelo saranno valutate di settimana in settimana.'

Il giocatore dovrebbe restare lontano dai campi da gioco per circa un mese.

Potrebbe rientrare in occasione del derby del 15 ottobre.

Inserito nel Gruppo B il Portogallo si vede alla vigilia delle due partite costretto a inseguire la Svizzera, che occupa la prima posizione.

Nella gara del 31.08 i portoghesi battono facilmente le Far Oer.

Tripletta del solito Cristiano Ronaldo e reti di Carvalho e Oliveira per i portoghesi; goal di Baldvinsson per le Far Oer.

La Svizzera intanto vince contro Andorra per 3-0.

Joao Mario parte titolare schierato nel ruolo di esterno destro di centrocampo e gioca 59 minuti prima di essere sostituito da Ricardo Quaresma.

Ungheria - Portogallo finisce invece uno a zero per i lusitani grazie a un goal del milanista André Silva su assist di Cristiano Ronaldo.

Joao Mario ha disputato tutti e novanta minuti questa volta nel ruolo di interno sx di centrocampo, ma non ho informazioni nel dettaglio sul suo rendimento.

Per la testa del girone tutto si deciderà probabilmente nello scontro diretto tra Portogallo e Svizzera il prossimo dieci ottobre.

Prossimi impegni:

07/10 Andorra - Portogallo
10/10 Portogallo - Svizzera

SERBIA UNDER 19

Convocato Vladan Dekic per il torneo internazionale 'Stevan Cele Vilotic' in programma a Subotica dal 31 agosto al 4 settembre.

Questi i risultati:

31/08 Serbia U19 - Scozia U19 3-1
02/09 Serbia U19 - Ucraina U19 0-0
04/09 Serbia U19 - Israele U19 3-1

La Serbia Under 19 torna in campo ad ottobre per le gare di qualificazione agli Europei di categoria.

SLOVACCHIA

Il selezionatore della Nazionale slovacca Jan Kozak ha convocato il difensore nerazzurro Milan Skriniar per le gare contro Slovenia e Inghilterra previste per la qualificazione ai Mondiali.

La Slovacchia ha un vero e proprio 'testa a testa' contro Inghilterra che si decide tutto nell'ultima partita.

Nella prima gara contro la Slovenia del primo settembre, la Slovacchia vince 1-0 (rete di Nemec).

Skriniar ha disputato tutti e novanta minuti della partita.

Nello stesso momento l'Inghilterra vince 4-0 a Malta (Kane 2, Bertrand, Welbeck).

Diventa molto importante quindi la gara di Londra del 05/09.

Si è parlato molto della prestazione di Milan Skriniar nella gara contro l'Inghilterra e che ha visto prevalere la Nazionale di Gareth Southgate per due reti a uno (Rashford, Dier, Lobotka).

A quanto pare il neo-difensore nerazzurro si è bene disimpegnato nel ruolo di centrale di centrocampo limitando uno degli uomini più pericolosi degli avversari (Dele Alli) e anche disimpegnandosi in fase di impostazione e gestione del pallone.

Prossimi impegni:

05/10 Scozia - Slovacchia
08/10 Slovacchia - Malta

SLOVENIA UNDER 19

Maj Roric (2000) è stato convocato dalla Slovenia Under 19 per una doppia sfida amichevole contro il Kazakistan.

Tra i convocati anche Luka Kerin (1999) attualmente in prestito al Krsko (Slovenia).

La Slovenia ha vinto entrambe le partite (4-0, 1-0).

Non ho informazioni sul nostro giocatore.

URUGUAY

Il CT Oscar Tabarez ha convocato Matias Vecino per le due gare di qualificazione ai Mondiali contro Argentina e Uruguay.

La gara del 31.08 a Montevideo finisce 0-0.

Matias Vecino è stato impiegato dal CT Tabarez per tutti e novanta minuti.

Il voto e giudizio di tuttomercato.web.

Vecino. Tiene un buon ritmo il centrocampista dell'Inter, costretto a dare una grande mano dietro provando anche a mettere ordine. 6

Nella seconda partita vittoria in trasferta a Asuncion contro il Paraguay con il risultato di 2-1.

A segno Romero per i padroni di casa; Valverde e autogoal a favore di Gomez per l'Uruguay che è seconda nel girone a quota 27 punti e praticamente quasi qualificata per il Mondiale.

Matias Vecino è stato impiegato dal CT Tabarez per tutti e novanta minuti.

Giudizio e pagella di tuttomercatoweb.com.

Vecino. Solita prova di sostanza del centrocampista dell'Inter, non ripete l'eccellente gara contro l'Argentina ma non fa mancare il suo apporto. 6

Prossimi impegni:

05/10 Venezuela - Uruguay
10/10 Uruguay - Bolivia

Emiliano D'Aniello

101 commenti:

  1. Emiliano ottimo report sulle Nazionali . Le nostre Nazionali giovanili (con convocati Inter ) tutte ok. Ops u21 senza Interisti
    male. Questo è un dato di fatto.La differenza tra noi e le squadre estere è che loro se vedono delle potenzialità in un giocatore lo fanno giocare . Vedi ZINHO.

    RispondiElimina
  2. Dopo ciò che ho scritto so che Luciano mi bacchetterà , ma io resto della mia opinione.

    RispondiElimina
  3. O.T.: non mi piace il modo in cui è stato costruito, ma il trio Cavani-Neymar. Mbappe è una meraviglia per gli occhi.

    RispondiElimina
  4. Sono d'accordo, però hanno avuto bisogno di un errore arbitrale vergognoso che ha lasciato il Metz in 10 per vincere..
    Se penso al fallo nel primo tempo di Kimpembe a forbice neanche ammonito e al rosso dato a Assou Ekotto mi viene solo che da pensare male.. già sono i più forti in Francia, se poi ricevono questi aiuti..

    RispondiElimina
  5. Gianc: io non bacchetto nessuno. ognuno ha le sue convinzioni, certezze non ce ne sono le mie sono queste: se Zinho ha giocato sotto età nella sua U"! è perché nel ruolo non avevano un ventunenne più forte di lui

    RispondiElimina
  6. Nella nostra U21 giocano Cerri e Petagna e c'è un U19 più forte di loro. Ma per noi italiani convocare un U19 (poi coi colori del cielo e della notte)è un sacrilegio.

    RispondiElimina
  7. Petagna gioca in serie a dallo scorso anno. dai per favore, sii serio

    RispondiElimina
  8. Il Milan primavera con il suo bel giuoco ha perso 5-1 contro il Sassuolo. Bella squadra quest'ultima con individualità interessanti come Pierini, Ahmetai e Scamacca.

    RispondiElimina
  9. Gran bella conferenza di Spalletti.

    RispondiElimina
  10. Il responsabile del settore giovanile Sassuolo è un grande.
    Al Milan, da fonte interna sicura erano rassegnati ad avere quest'anno una Primavera modesta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma è lo stesso Francesco Palmieri mitico bomber del Lecce durante gli anni novanta?

      Comunque il Sassuolo non si può considerare esattamente come una 'provinciale'. Hanno una delle proprietà più importanti del nostro calcio...

      Elimina
  11. Io sono serio (Vedi Gagliardini Spinazzola). Le loro PI dicevano il contrario perchè hanno investito molto per consegnare a Gattuso
    una squadra competitiva

    RispondiElimina
  12. Sono d'accordo con Gabriele. Spalletti ha fatto una grande conferenza stampa, sono rimasto veramente molto colpito dall'intensità e dalle parole che ha usato. Avevo abbozzato un post sulla partita ma mi sembra quasi inutile postarlo (lo farò comunque domattina invece del solito post 'live') dopo quello che ha detto lui in conferenza. Bravo.

    RispondiElimina
  13. Altri risultati primavera :
    Juve-Bologna 0-0
    Verona-Roma 1-2
    Atalanta-Fiorentina 0-2

    RispondiElimina
  14. Napoli-Genova 2-1
    Lazio-Chievo 0-1
    Sampdoria Torino rinviata

    RispondiElimina
  15. Concordo con Luciano su Palmieri...

    stava a Parma e il Parma aveva un gran bel vivaio, fallito il Parma va a Sassuolo (0 spaccato fino a quel momento) e il Sassuolo comincia ad avere un signor vivaio....al tempo del fallimento si parlava anche di una possibile coppia al comando qui da noi Samaden-Palmieri....avremmo fatto sfracelli....2 Fenomeni....

    intanto vi segnalo....http://www.fcinternews.it/esclusive/il-ds-d-ingeo-a-fcin-l-inter-femminile-vuole-tornare-in-serie-a-marinelli-e-locatelli-i-colpi-di-mercato-256326

    Forza INTER

    RispondiElimina
  16. SPAL contro ...SPALletti


    Avevo anch'io iniziato un post ieri, ma poi l'ho interrotto. Non ho più molto entusiasmo per scrivere, a volte mi risulta faticoso.
    Avevo letto la Gazza per la prima volta da anni perché c'erano titolone e le prime quattro pagine dedicare all'Inter e in particolare a Spalletti. Volevo commentare l'intervista ma poi ho desistito.
    Oggi ho letto la conferenza pre partita.
    Voglio dire solo una cosa: c'è intorno all'Inter un clima positivo, un entusiasmo, persino un riconoscimento di importanza, interessato, dei media (innalzare per poi abbattere più rovinosamente).
    Ma il clima propizio è indubitabile (quasi un pienone contro la Spal dopo un mercato non entusiasmante).
    C'è voglia (e speranza) di grande Inter. Il merito è quasi tuttto di Spalletti, che oltre a lavorare bene sul campo sa sollecitare gli entusiasmi,
    Un parte del merito va anche ai dirigenti e io credo alla proprietà, che pur tra notevoli difficoltà sta trasmettendo un'immagine di serietà e oeganizzazione.
    Situazione molto propizia dunque, da sfruttare assolutamente. Perché basterebbe anche solo un mezzo passo falso domani, e persino una vittoria dopo una prova non convincente per rannuovolare un clima che oggi è ideale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te Luciano. I meriti della società e del mister sono evidenti. Mi dispiace tu non abbia molta voglia di scrivere. Spero che ti tornerà presto magari grazie a risultati positivi della prima squadra e dei nostri ragazzi delle giovanili!

      Elimina
  17. Speriamo allora che l'Inter riuscirà a far ritornare la voglia di scrivere a Luciano...

    RispondiElimina
  18. Petagna gioca in serie A, e da centravanti in un campionato intero ha segnato la bellezza di 5 gol. Penso che innumerevoli siano i giocatori che hanno segnato più di lui. Poi possiamo esaltare le sportellate, il sacrificio, tante altre cose. Certamente, se l'Under è costretta a convocare lui, siamo messi male

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha segnato poco ed è difficile che diventerà un grandissimo attaccante. Ma l'Atalanta è arrivata quarta grazie a un tot. di giocatori, tra cui c'è Petagna. Poi possiamo dire che senza Petagna l'Atalanta avrebbe fatto meglio, possiamo dire tante cose, anzi tutto, tanto non possiamo essere smentiti da una controprova.

      Elimina
    2. Non è solo una questione di attaccante che fa più gol, di trequartista che fa più assist, di ala con più dribbling.

      Sicuramente c'erano nel 2010 tantissimi esterni complessivamente migliori di Pandev. Io penso che togliendo un tassello per un altro, a priori saremmo potuti sembrare anche migliori, ma con alte probabilità non avremmo vinto quello che abbiamo vinto.

      Elimina
    3. Spalletti insegna... la partita si riempie di tante cose: tot di gol, tot di verticalizzazione, tot palle recuperate. All'Atalanta, per esempio, non servivano quindici gol in più per perdere quindici tra assist, km percorsi e altro...

      Poi io a giugno commentavo "spendere per Petagna come vice Icardi, avendo Pinamonti, non mi convincerebbe", eh... :)

      Elimina
  19. Intanto altra grande partita Kondogbia contro l Atletico Madrid...chissà che non dovremo rimpiangere anche lui a breve..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo vogliono lo pagano. Concordo con Luciano (se non ricordo male) quando dice che per lui è più facile giocare in Spagna. Spero per lui che andrà bene, anzi benissimo. Spero che noi facciamo ancora meglio (magari con Cancelo) e poi vedremo

      Elimina
  20. tra le altre cose, ed è strano che non venga sottolineato, un clamoroso errore di Kondo in fase difensiva che ha portato l'attaccante dell'Atletico solo davanti al portiere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È sempre più facile ricordarsi degli errori e non delle 15 palle recuperate

      Elimina
  21. Buongiorno e Buona Domenica a Voi Tutti.
    I 60.000 che saranno al Meazza stupiscono anche noi: non è solo tifo ma passione e tanta, tanta voglia di riscatto.
    Una magia per essere contagiosa ha bisogno di buoni risultati anche sul campo.
    Settembre è un mese decisivo ed il mister lo sa. Abbiate fiducia ....

    RispondiElimina
  22. La partita di Kondo non l'ho vista, ma ho letto di prestazione straordinaria. facilmente prevedibile perché con le sue qualità dirompenti in un campionato meno tattico può davvero fare sfracelli. Non so se ha commesso un errore, può anche essere, poi bisogna federe quanto ha fatto di positivo. Ad ogni modo che venga celebrato, a torto o a ragione, a noi fa solo comodo.
    Non lo rimpiangeremo, ma certo non è la ciofeca che molti hanno descritto. E lo dice uno per il quale a centrocampo saper giocare a due tocchi è il Vangelo. Io un centrocampista lo valuto per prima cosa su questo:; sa giocare a due tocchi? Certo che se poi non sa giocare a due tocchi ma sa fare tante altre cose...mi accontento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luciano Kondo ha fatto due partite ottime contro Real ed Atletico Madrid che non sono certo due squadrette e sta dimostrando di saper giocare in un campionato dove il sapere giocare a due tocchi velocemente la palla è un dogma. Io dico che ci sarebbe servito eccome nel nostro centrocampo privo di interdittori puri

      Elimina
    2. Ma perche parliamo ancora di Kondogbia. Sappiamo tutti come e andato via ... anche se Spalletti voleva che rimanesse. Sarebbe servito - probabilmente si ma certo non sarebbe stato titolare. Per me chi non vuole rimanere all'Inter non merita l'Inter e l'ultima cosa che vorrei fare e piangere per giocatori come lui. Speriamo solo che faccia bene e che il Valencia abbia i soldi per riscatarlo non come il Siviglia per Jovetic.

      Elimina
  23. Sulla Primavera del Milan ribadisco: cosa dicano le PI non lo so. Ma una fonte interna al Milan e molto importante, mi aveva rivelato mestamente che la loro squadra quest'anno non era granché

    RispondiElimina
  24. Oggi potrò vedere solo il primo tempo della Primavera, per poi trasferirmi a San Siro, da dove dovrei tornare in tempo (traffico permettendo) per gran parte della partita degli allievi. Vedrò le partite con Francesco e credo con Giancarlo, che è un bravo ragazzo, simpatico, ma viene tradito dall'entusiasmo che gli annebbia un po' le idee... Scherzo

    RispondiElimina
  25. Era dai tempi di mourinho che non seguivo con attenzione le conferenze stampa.
    Riesce sempre a dare una chiave di lettura "di secondo livello", senza fermarsi alle superficialità.

    RispondiElimina
  26. Ah, dimenticavo: Petagna non diventerà di sicuro un campione, ma è già adesso un giocatore che dà un grodo contributo alla squadra. Infatti se ne parlava come di una possibile riserva, in chiave Inter.Come talento non si può neppure paragonare al grande Pina. Solo che Petagna è già giocatore, Pina sta per diventarlo

    RispondiElimina
  27. Perfetto. Luciano visto che hai scritto di averla solo letta, se ti interessa, metto il link del video della conferenza di Spalletti (a volte la trascrizione non coglie alcune sfumature comunque apprezzabili)...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi postarlo Gabriele ovviamente. Tutto quello che è pertinente alla discussione può essere liberamente postato.

      Elimina
    2. https://youtu.be/eqMYVSaYd4Y

      Dal minuto 22 risponde ai giornalisti.

      Ha insistito tantissimo da giugno sul concetto di squadra. È sicuramente una cosa fondamentale per tutti, parliamo dell'abbiccì. Ma non penso che a Roma si fosse messo ogni volta a insistere su questo punto. Se lo fa è perché qui serve, perché è quello che è mancato l'anno scorso (ovviamente non solo quello).

      È poi vero che c'è entusiasmo per chi c'è ora, ma oltre a entusiasmo e moderato ottimismo c'è voglia di Inter, di quello che è stato e che non c'è più. Bravissimo quando sottolinea che se oggi sono 60.000 non è tanto per chi c'è oggi in campo ma per Mourinho, Zanetti, Cambiasso, Ibrahimovic, Facchetti... noi dobbiamo cominciare a determinare. Davvero bella, l'ho riascoltata e non è che lo faccia sempre.

      Elimina
    3. Sono d'accordo con te. Quel passaggio è veramente molto bello. Ma in generale il tono con cui parla, si vede che ha le idee chiare. È presto per poterlo dire ma sembrerebbe veramente che si sia fatta una ottima scelta...

      Elimina
  28. Non ho postato più il post su Inter - Spal perché sarebbe stato 'fuori tempo massimo'. Nel caso alcune cose che avevo da dire nel pre-partita le argomenterò nel post commento alla gara.

    RispondiElimina
  29. Primavera che batte 2 a 0 l'udinese fornendo una buonissima prestazione. Su tutti sala, la corsia di destra vailetti emmers, zaniolo e odgard (prestazione da cavallo di razza).
    Primavera che si conferma forte sia atleticamente che tecnicamente

    RispondiElimina
  30. Vecchi si conferma: un grande. Ottima primavera.

    RispondiElimina
  31. la nota stonata sono i troppi gol facili sbagliati, soprattutto con Merola e Rover, che tra l'altro sono stati proprio i due marcatori.

    RispondiElimina
  32. Partita molto difficile della nostra primavera, giocavamo contro una squadra molto fisica ed è stato un test a parere mio molto impegnativo.
    Mi sono piaciuti Valietti, Schirò, Emmers, Merola e Odgaard. Molto meno Danso, che andava in difficoltà quando i ritmi erano alti ed inoltre gli ho visto fare qualche gestione di palla che sinceramente non andava proprio bene, mi viene in mente ad esempio un rinvio di testa da parte di un nostro centrale verso il lato del campo ed il nostro centrocampista è andato a prendere il pallone con un passo stile "balotelli in pressing" ed infatti ha avuto subito contro l'attaccante dell'Udinese ed ha perso pallone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, l'arbitro è da ufficio inchieste, raramente mi sono incazzato così tanto verso un arbitro in una partita primavera.

      Elimina
  33. Ho visto la primavera, che terzini ragazzi.

    Sala un professore, dotato di un'intelligenza calcistica innata. Toccando qualsiasi cosa possibile, mi ricorda Lahm.

    Valietti più dotato fisicamente e nonn si risparmia mai.

    Molto molto interessante anche Schirò, secondo me un upgrade netto rispetto ad Awua.

    Infine Merola..che dire, un genietto. Velocità di esecuzione disumana.

    Dai che anche quest'anno siamo competitivi

    RispondiElimina
  34. Molto contento di leggere i vostri report sulla primavera che mi sembrano molto molto positivi.

    Per il primo tempo secondo abbiamo visto finora una buona Inter. Gagliardini molto carico sin dalle prime battute, secondo me deve migliorare in fase di palleggio perché è chiaro che il mister chiede molto questo nella zona centrale del campo dove si accentra tantissimo Candreva per andare a giocare e liberare poi Joao Mario in percussione. Portoghese in qualche modo ancora decisivo comunque, dato che il rigore lo ha procurato lui...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dalbert mi sembra molto 'solido' comunque fisicamente. Non so se abbia sbagliato lui o Miranda nell'occasione last-minute di Paloschi (che secondo me è un attaccante che è stato un po' sfortunato in carriera, non un fuoriclasse, ma ha uno spunto importante negli ultimi metri).

      Elimina
  35. Buona Inter. Avversario tosto fisicamente. Mi aspettavo di più. Va bene così comunque.

    RispondiElimina
  36. male oggi. primo tempo benino, secondo tempo malissimo. forse colpa anche del periodo nazionale, che ha tolto giocatori a noi e fatto lavorare 15 giorni in pace a loro, ma fatto sta che oggi la freccia va verso il basso. importante cmq aver vinto, coi gol dei soliti due. a proposito, ma se non segnano Icardi e Perisic, chi segna all'Inter?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che avremmo dovuto comprare....

      Elimina
    2. ma su twitter sei tu che mi ha risposto esattamente cosi?

      Elimina
  37. Chiaramente la prestazione non convince (del tutto). Vedremo che peso fare alle attenuanti (valore della Spal, soprattutto neopromossa incontrata all'inizio e pausa per le nazionali)

    RispondiElimina
  38. Skriniar è impressionante!

    under 15 Udinese-Inter 0-2

    RispondiElimina
  39. Prestazione appena sufficiente dell'inter,ma ottini i tre punti.

    Pagelle

    Handanovic 6,5
    Skrinjar 8
    Miranda 6,5
    Dalbert 6,5
    D'ambrosio 5,5
    Gagliardini 6
    Borja 6
    Candreva 5
    Perisic 6,5
    J.mario 6
    Icardi 5
    Eder sv
    Vecino sv
    Brozovic 4,5

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Icardi mi sembra abbia fatto un po' meglio del solito, anche se forse avrebbe potuto fare di più nel momento di maggiori difficoltà. Come mai un voto di differenza tra i due terzini? Nel primo tempo la fascia destra ha funzionato meglio e in difesa alcuni rischi sono arrivati proprio dalla parte di Dalbert.

      Elimina
    2. Se meglio del solito, di solito gioca da 4. Oggi non ha fatto nulla... Come spesso accade mai utile nella costruzione della manovra. Gli ho dato mezzo punto in piu per il gol su rigore.

      D'ambrosio non ha fatto bene offensivamente, con giocate dalla scarsissima qualità. Dalbert sarebbe da 6 a cui ho dato mezzo punto in piu per il fatto che fosse l esordio da titolare a san siro. Offensivamente ha giocato una discreta partita. I limiti difensivi sono conosciuti ma ha anche fatto discreti recuperi.

      Elimina
    3. Eh no Fabio...quando si è prevenuti si rischia di andare fuori giri...Candreva non mi è sembrato da 5,ma soprattutto il 5 ad Icardi lo trovo esagerato non fosse altro che per il rientro ed il pressing che ha fatto nell'azione dal quale è nato il secondo gol

      Elimina
    4. Se una squadra come l inter in 2 del tridente offensivo, come icardi e candreva fa solo cross che il secondo non prende mai, e fanno 3 tiri in porta contro la spal... Per me sono da 5 entrambi.

      Se poi dobbiamo dire grande prestazione perché icardi fa pressing... Permettetemi ma chiunque gioca da 7 basta che corra. Per me ci vuole anche intelligenza calcistica e capacità tecniche. Non solo atletismo.

      P.s. anche perisic a mio parere è stato insufficiente... Ma ho dato la sufficienza per lo strepitoso gol.

      Elimina
    5. é abbastanza evidente che ci manchi un giocatore come ...Dybala (ok voglio troppo...),sappiamo che fatichiamo non poco contro le squadre che si chiudono,ma vanno anche tenute in considerazione le difficoltà di giocare in queste condizioni

      Elimina
  40. Cari amici del blog, la traversa è rotta. Steven ha disposto che la devono pagare i tifosi che affermavano che era meglio comprare Bonucci visto che "chi è Skriniar?"
    AMALA

    RispondiElimina
  41. Matteo io frequento Interello da qualche anno . Gli arbitri contro di noi, che sia Primavera o pulcini , hanno licenza di applicare regole insistenti. Non prendertela AMALA SEMPRE.

    RispondiElimina
  42. Ho visto solo il secondo tempo,ma convinto dalla bella prestazione della Primavera...finalmente abbiamo un centrocampo all'altezza...e non solo naturalmente

    RispondiElimina
  43. Non date pagelle ai calciatori oggi. Questa era una partita complicata in un momento delicato.
    Da oggi

    RispondiElimina
  44. U17 sospesa , U16 finita 1-1 a Udine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo il tabellino per l'U15:

      INTER: Gerardi, Zanotti, Peruchetti, Uccellini, De Milato (15'st Chierichetti), Cepele, Gnonto (37'st Peschetola, Iervolino, Politi, Ballabio, La Torre (1'st Pezzini). A disp.: Magri, Chierichetti, Zalli, Radaelli, Paccagnan, Pucci, Peschetola, Patrigniani, Pezzini.
      Marcatori: 16'st Chierichetti, 38'st Peschetola

      Qualcuno sa la formazione per l'U16?

      Elimina
  45. Oggi passo indietro rispetto alle altre prestazioni e si sono visti tutti i limiti della squadra dell anno scorso. Corsia di destra molto prevedibile (Candreva e D Ambrosio sono volenterosi ed hanno buone doti do corsa e fisicità ma non sono assolutamente giocatori da top team) ,buona fase difensiva di Gagliardini che a volte pero' rallenta l azione offensiva. Dalbert un po timido ma mi è piaciuto molto complessivamente (tre ottime chiusure in scivolata senza commettere fallo) . Skriniar monumentale. Nel complesso credo che la mancanza di alternative valide in corso della partita (avrei venduto un rene per avere Schick o Keita) ci condannerà,alla lunga,ad un annata di grande affanno,sperando che San Luciano da Certaldo basti per la Champion

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parate di Handanovic : UNA (su una punizione telefonata da 25 metri)...certo su FIFA Manager il gioco scorre meglio...

      Elimina
  46. Fabio, con tutto il rispetto spero che non licenzino Sabatini per prendere te :) Con simpatia naturalmente, ma se di solito Icardi gioca da 4, vorrei sapere se per "di solito" intendi le altre partite di campionato...
    Ribacisco il mio punto di vista, Icardi campione assoluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovreste almeno comprendere il testo di ciò che scrivo.
      Non ho detto che icardi gioca da 4.
      Se icardi fa 2 gol a partita, icardi gioca da 7. Perche per un attaccante l'azione fondamentale è il gol.
      Ma segnare un rigore,tirare in porta una sola volta contro la spal e non partecipare in modo produttivo alla manovra offensiva, per me è giocare da 5.

      Nessuno mette in dubbio che icardi sia un campione.
      Si può però dire che ha giocato male. Come aveva giocato male il primo tempo di roma.

      Elimina
  47. Intanto la vincitrice dello scudetto 2017/2018 ha 3 pere sul groppone...

    RispondiElimina
  48. Candreva almeno da sette. Icardi speriamo che giochi così male anche le prossime 3 (cioè con 5 altri gol)

    RispondiElimina
  49. Impressionante il milan.....un altro pianeta...

    RispondiElimina
  50. punito solo da episodi sfortunati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sta facendo un bel giuoco... Noi invece... Dimenticavo: ma lo scopo non è fare più punti dell'avversario? Se volete lustrarvi gli occhi vedete il Pescara, non il Milan.

      Elimina
  51. Steven ha rilasciato un' intervista questa le sue parole : a Gennaio scambio Skriniar per Bonucci, Icardi per Cutrone e Perisic per Suso . Ottimo così siamo da scudetto. AHHHHHHHHHHHHHHH

    RispondiElimina
  52. Se non ricordo male Fabio dopo la prima partita avevi parlato di una prestazione insufficiente di Brozovic e corroboravi la tesi richiamando le pagelle di Alberto.

    Che dà oggi voti molto alti proprio a D'Ambrosio e Candreva. :)
    Per quanto riguarda Icardi ho capito il tuo modo di pensare e sei abbastanza coerente. Io credo che se uno partecipa ad alcune tra le azioni più pericolose, pressa, segna... Almeno 6 lo prende. Il 6 è un voto oggettivamente basso, eh!

    Per quanto riguarda i due della fascia destra invece non so, io credo siano stati buoni interpreti oggi e si siano distinti tra i ventidue più i cambi.

    http://www.ilmalpensante.com/2017/09/10/inter-spal-2-0-pagelle-tabellino/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su brozovic richiamavo un analisi post partita della prestazione di Brozovic.
      Che anche oggi è stato pienamente insugficiente.
      Su d'ambrosio e candreva io sono molto più per la qualità che per la quantità, soprattutto quando si deve giocare contro la spal. Effettivamente sono stato un po cattivo e darei 5,5 sia a candreva che a d'ambrosio.
      Icardi per me invece da 5.
      Forse toglierei mezzo punto a dalbert (6)

      Elimina
    2. Brozovic purtroppo troppo errori. Credo che lui metta d'accordo tutti. Per il resto non posso condividere...

      Elimina
    3. Forse si sottovalutava la partita è l'avversario

      Elimina
    4. Ma ci sta. Le pagelle a caldo sono un giochino. La partita andrebbe rivista, per esser meglio analizzata (poi alle 12.30 stavo mangiando dai suoceri... Mi era difficile seguirla con estrema attenzione :-) )

      Elimina
    5. Le mie pagelle: Handanovic 6 - D'Ambrosio 6.5, Skriniar 8, Miranda 6, Dalbert 6.5 - Gagliardini 6+, Borja Valero 6.5 - Candreva 6.5, Joao Mario 6.5, Perisic 7 - Icardi 6.5. Subentrati: Brozovic 5.5, Vecino 6, Eder sv.

      Elimina
    6. Spalletti 8.

      Per quanto mi riguarda ha azzeccato tutte le scelte, anche quella di Joao Mario per Brozo dal primo minuto. La squadra ha dato il massimo date le condizioni post-nazionale e la difficoltà dell'impegno e ha vinto nettamente 2-0. Risultato comunque mai in discussione.

      Elimina
    7. Vero, loro hanno fatto poco... Ma noi quante conclusioni pericolose abbiamo fatto? Secondo me offensivamente la squDra poteva fare di piu.

      Elimina
    8. Nel primo tempo non poche, secondo me. Oltre al gol, una di Candreva, una di Icardi e due di Gagliardini. Il difetto è nel secondo tempo, perché se avessimo fatto quanto fatto nella prima frazione alla fine penso che saremmo più entusiasti (serebbero state otto totali quindi un buon numero)

      Elimina
  53. Non serve giocare "bene", serve giocare a calcio. Ci sentiamo tra qualche giorno, spero.

    RispondiElimina
  54. Rispetto alle altre partite si sono visti accenni di pericolosità diversi dal solito: tiri da fuori, vedi la traversa di Scrignoe i tiri di Gagliardini e Candreva, e sfondamenti centrali, ancora Gagliardini all'inizio e Joao Mario fermato col fallo da rigore, senza il quale sarebbe stato solo davanti al portiere. Io credo che la squadra sia ancora molto occupata ad assimilare gli schemi di Spalletti ma, andando avanti col tempo, emergeranno le capacità individuali nel personalizzare gli schemi.

    RispondiElimina
  55. Io credo non fosse una partita scontata. La Spal è in buone condizioni, aveva fatto 4 punti nelle precedenti partite e veniva a Milano tranquilla è piena di entusiasmo. Secondo me l'abbiamo affrontata con la giusta mentalità ed umiltà, anche sbagliando qualcosa e soffrendo, e vincendo con merito. Alla fine i 3 punti li abbiamo presi e per me sono stati tutti bravi... Continuiamo così.. possiamo solo migliorare.

    RispondiElimina
  56. Ho visto solo il primo tempo della Primavera per poi raggiungere San Siro.
    Primo tempo terminato sullo 0-0.
    Impressioni quindi solo parziali.
    La squadra mi è sembrata ricca di qualità, di tecnica, in molti giocatori. Ma un'Udinese fisicata e combattiva ci ha creato qualche problema, anche e soprattutto a causa di qualche imprecisione sotto porta dei nostri (a memoria ricordo ottime occasioni sprecate da Merola e soprattutto da Zaniolo, anche per le ottime chiusure del portiere Gaparini (un 2002!).
    la superiore qualità dei nostri ha fatto comunque la differenza in termini di occasioni costruite con verticalizzaioni vincenti
    Per chi non avesse visto il match ecco formazione iniziale e panchina:
    Pissardo
    Valietti Nolan Lombardoni sala
    Emmers Schirò Danso
    Zaniolo
    Merola Odgaard

    Panchina: Tintori Zappa Corrado Bettella, Brignoli Gavioli Pompetti Rover Gossò Mutton Belkheir Adorante

    Brevi giudizi sui primi 45'

    Pisso: mai seriamente impegnato. Concentrato
    Valie: conferma la crescita costante. Fortissimo
    Nolan: qualche intervento scomposto, ma avversario forte
    Sala: incanta, in marcatura e nella spinta

    Emmers: tante iniziative meno qualità del solito
    Schirò: tanta tanta roba. A questi livelli play fantstico
    Danso: forse l'unica nota un po' stonata. Sbaglia troppo

    Zaniolo: incontenibile, con la palla fa quel che vuole.
    Merola: non concretizza un paio di occasioni, ma è un mostro
    Odgaard: buon piede e grande fisico. Un po' troppo macchinoso e lento in avvio. Ricordo almeno un apio di palloni persi perché li ha aspettati da fermo, facendosi anticipare dal difensore che inizialmente era in ritardo. Molto interessante in prospettiva

    RispondiElimina
  57. Degli U17, essendo arrivato nell'intervallo ho vistosolo pochi minuti, prima della sospensione. dalla formazione che ora riproduco mi è sembrato di capire che ci sia una svolta, almeno sulle squadre medie, che farà contento qualcuno, me un po' meno.
    Diversi 2002 promossi con i 2001. In questo modo probabilmente non saremo competitivi al massimo in nessuna categoria, ma dovrebbero accelerarsi i tempi di preparazione dei più interesanti.
    Del resto, se non ricordo male, me lo aveva anticipato Bernazzani e lo avevo anche scritto.

    Formazione

    Pozzer
    Brigati Vaghi Ntube Colombini
    Cester Duse Mitrea
    Gianelli Esposito Fonseca
    Panchina: Bagheria Baruffi Pojani Burgio Del Grosso Squizzato Rossi Cancello Mariani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Luciano per la formazione - vedo che non ci sono ne Pirola ne Vergani. Sai perche?

      Elimina
  58. Per quanto riguarda il problema dei 'goal' a questo punto io non penso dipenda tanto dal mancato arrivo di un attaccante. Cioè Schick avrebbe nel caso giocato al posto di uno dei tre titolari davanti. QUindi vuol dire che nel caso Eder abbia le stesse possibilità di fare goal di Schick. A parte che vedremo se l'italo-brasiliano si rivelerà una alternativa di livello, il problema starebbe semmai altrove e cioè nei mancati goal dei centrocampisti e difensori e dei trequartisti in generale. Vedremo se Joao Mario ma anche Brozovic, che sono i giocatori che più sono chiamati a andare a rete, colmeranno questa lacuna.

    RispondiElimina
  59. Ciao a tutti
    Non è stata una grande partita nostra ma l anno scorso non l avremmo vinta.
    Forza ragazzi
    Alla prox

    RispondiElimina
  60. Bonucci che sgrida Immobile per aver voluto fare lo splendido è veramente una metafora del soggetto e dell'ambiente arrogante in cui ha giocato fino a ieri. E pure poco intelligente perché un attaccante come Immobile punta anche alla classifica cannonieri.

    RispondiElimina
  61. non serviva un altro attaccante per risolvere il problema del gol, ma un trequartista/centrocampista offensivo più utile di JM (che tra l'altro non sta facendo male eh) in quella posizione. anche oggi spesso Icardi era troppo solo in area, e questo è un problema che abbiamo da tempo.

    RispondiElimina
  62. Lombardoni anche lui come Nolan non ha concesso niente al suo avversario. Il secondo tempo è stato una fotocopia del primo ma condito da 2 ottimo gol e altre occasioni mancate grazie ad una eccellente partita del loro portiere . Veramente forte mi ha impressionato . Se continua su questo standar è da prendere assolutamente.

    RispondiElimina
  63. La partita di oggi ha confermato che siamo una buona squadra.
    Skriniar e Dalbert si stanno confermando ed anche il Gaglia lo vedo in netto recupero.
    Il problema della mezzala che si inserisce e segna purtroppo ce lo trascineremo.
    Il mister potrebbe provare Candreva dietro Icardi con EDER a dx. Devo dire che però fa bene ad insistere su JM calciatore splendido. Ecco il salto di qualità lo potremo fare se JM cresce in convinzione.
    Sulla sconfitta del Milan Vi dico che era da prevedere: la Lazio è una squadra ottima con schemi molto collaudati e che non ha punti deboli. Una seria avversaria per la CL più del Milan.

    RispondiElimina
  64. Nuovo post online: https://fratellidelmondo.blogspot.it/2017/09/un-test-superato-senza-troppe.html

    RispondiElimina

Printfriendly