domenica 19 maggio 2019

Napoli - Inter: dobbiamo risalire sul pullman della Champions League

Questa sera ore 20.30 in campo allo Stadio San Paolo di Napoli, la sfida contro i partenopei valida per la penultima giornata del Campionato e decisiva ai fini della qualificazione alla Champions League, una lotta che ci vede ancora in testa a quota 66 punti, ma con le inseguitrici Atalanta (65), Roma (63, ma con una partita in più) e Milan (62) che non molleranno fino alla fine.

lunedì 13 maggio 2019

Inter - Chievo Verona: vincere nel presente per pensare al futuro

Questa sera ore 21.00 in campo allo Stadio San Siro di Milano (MI) in campo la nostra Inter contro il Chievo Verona in una partita valida per la 36a Giornata del Campionato di Serie A 2018/2019. Una partita da vincere assolutamente dopo i risultati di questo fine settimana e che hanno visto conquistare i tre punti tutte le nostre dirette concorrenti nella corsa Champions.

mercoledì 8 maggio 2019

A proposito dei nostri giovani (una risposta per Bruno)

Luciano risponde a uno degli amici del blog con un post dedicato a una "rassegna" su alcuni dei tantissimi talenti sfornati dal nostro settore giovanile. Tra questi anche Samuele Longo (foto), attaccante adesso in forza alla Cremonese e che anche se non ha mantenuto le "promesse" degli esordi, si è comunque affermato nel calcio professionistico.

lunedì 29 aprile 2019

L'opera è quasi compiuta: Inter - Juventus 1-1

Nella foto (fonte: sito ufficiale) la spettacolare coordinazione di Radja Nainggolan, che calcia in porta di forza e buca letteralmente le mani di Szczesny portando in vantaggio l'Inter. La partita finirà poi 1-1, un punto comunque buono e in una gara dove avremmo però potuto raccogliere di più, data la nostra migliore prestazione rispetto quella dell'avversario. A quota +4 dalle inseguitrici, ci sarà ancora da combattere per mantenere il terzo posto in classifica, ma l'atteggiamento sembra quello giusto..

venerdì 26 aprile 2019

Inter - Juventus: la conferenza stampa di Luciano Spalletti

Domani sera alle ore 20,30 a San Siro scenderanno in campo Inter e Juventus per la 34a Giornata del Campionato di Serie A. Come sempre la sfida è particolarmente attesa data la rivalità storica con i bianconeri, ma non è questa l'unica ragione che spingerà i nostri ragazzi a dare il massimo in una partita dove non è difficile trovare motivazioni e in un momento cruciale della stagione.

giovedì 18 aprile 2019

Giovanili Inter: bilancio provvisorio in attesa delle fasi finali

Si avvicina la fine del campionato per le selezioni del nostro settore giovanile. Con questo post cominciamo a fare un "bilancio provvisorio" sul lavoro fatto e sui risultati ottenuti dalle diverse squadre e quindi sullo sviluppo e la crescita dei singoli giocatori.

"Molte indicazioni appaiono difficilmente sovvertibili", mancano solo i responsi principali in termini di risultati numerici in una stagione che per forza di cose non poteva essere irripetibile come è stato nelle due annate precedenti.

Luciano Da Vite comincia l'analisi dalla Primavera del nuovo allenatore Armando Madonna, ritratto nella foto (Inter-News) in compagnia del direttore Roberto Samaden.

lunedì 8 aprile 2019

Un pareggio che è la fotografia di questa stagione: Inter - Atalanta 0-0

Mauro Icardi e Ivan Perisic (Italpress). Le due stelle della squadra, determinanti per le sorti del gruppo nelle ultime stagioni e nella scalata alla Champions dello scorso anno, questo campionato non hanno reso ai livelli che conoscevamo. Protagonisti di voci di mercato da gennaio in poi, dopo un inizio comunque in sordina, pare protagonisti di uno scontro acceso che poi sarebbe stato la causa che ha portato Icardi ai margini della rosa per oltre un mese, il loro futuro in nerazzurro appare incerto e terrà banco nella prossima sessione di mercato.

giovedì 4 aprile 2019

Finalmente calcio: Genoa - Inter 0-4

Al rientro in campo dopo una lunga assenza, Mauro Icardi (foto: Gazzetta.it) va subito a segno. Grande protagonista nella trasferta di Genova contro i rossoblu e fininta con il risultato di 4-0 per noi, Icardi ha realizzato una rete e un assist e si prepara con tutto il gruppo a affrontare le partite che ci separano da qui alla fine del campionato. La prossima sfida? Contro l'Atalanta a San Siro. Uno scontro diretto nel quale occorrerà dare conferme importanti sul piano del gioco e della "classifica", che adesso appare migliore rispetto che pochi giorni fa.

lunedì 1 aprile 2019

Entusiasmo, dove sei finito: Inter - Lazio 0-1

Testa bassa (foto: Virgilio Sport).

La sconfitta in casa contro la Lazio non è un campanello d'allarme, ma la conferma di un momento di difficoltà che conosciamo benissimo e in un clima dove si sente più che rassegnazione, la mancanza di quell'entusiasmo che appare necessario per la volata finale in una corsa Champions che è allargata a cinque squadre.

Ritrovare l'entusiasmo scomparso, centrare l'obiettivo, pure senza fuochi d'artificio (ne abbiamo abbastanza), è quello che si chiede a Spalletti e alla squadra. Se centreremo il terzo posto stagionale, la società farà poi le sue scelte, ma le critiche specifiche a allenatore (lasciato praticamente da solo contro tutto e tutti) e giocatori saranno in ogni caso pretestuose.

martedì 19 marzo 2019

Giovanili Inter: sogno di una notte di quasi primavera

Pubblichiamo il report sulle giovanili nerazzurre di questa settimana. Primavera impegnata nel Torneo di Viareggio, che "ci rimanda ad oggi l’immagine di una squadra legittimamente in difficoltà per le defezioni importanti dovute a convocazioni in prima squadra, nelle rappresentative nazionali e a infortuni."Difficile quindi dare una valutazione su una squadra nella quale mancano vari titolari e sono presenti molti ragazzi che di solito giocano con la Berretti oppure addirittura tra gli Allievi (es. Stankovic). Nella foto (Gazzetta) uno scatto dei ragazzi durante la vittoria contro l'Apia per 2-1 (Mulattieri, Vergani).

lunedì 18 marzo 2019

L'inter c'è: Milan - Inter 2-3

Nella foto (fonte: Corriere della Sera): la corsa di Lautaro Martinez dopo il rigore del 3-1 nerazzurro contro il Milan nel derby di Milano giocato ieri sera. Il bomber argentino è adesso il nuovo idolo dei tifosi ineteristi e elemento fondamentale nella manovra d'attacco della squadra. Lodato da Spalletti nel dopo-gara e al primo campionato "difficile" della sua carriera di calciatore, finora lo si può solo considerare come una conferma e la giusta risposta alle nostre aspirazioni. È chiamato a fare qualche cosa di più sin da subito, perché abbiamo terribilmente bisogno di lui, sembra avere le spalle larghe a reggere questo peso...

venerdì 15 marzo 2019

Tabula rasa: Inter - Eintracht Francoforte 0-1

Mani nei capelli. Nella foto (LaPresse) Keita assume una posa eloquente che descrive lo stato di disillusione di tutta la squadra e di tutto il mondo nerazzurro dopo l'eliminazione dall'Europa League per mano dell'Eintracht Francoforte, una sconfitta a San Siro che costituisce il culmine di una situazione negativa che va avanti da tre mesi e dalla quale non si riesce a uscire. È il momento di fare "tabula rasa" e lasciarsi alle spalle tutto quello che è successo dall'inizio del campionato ad oggi. Mancano undici partite alla fine, l'obiettivo è entrare tra le prime quattro, nel momento più difficile arriva la partita più importante: il derby.

lunedì 11 marzo 2019

Giovanili Inter: quaresima... abolita?

L'Inter anticipa la quaresima.

È stata una settimana proficua per la prima squadra, che ha vinto contro la Spal dopo il difficile pareggio in Germania in Europa League, e che ha visto ben figurare anche tutte le squadre del nostro settore giovanile.

Tra i grandi protagonisti, Eddie Anthony Salcedo Mora, classe 2001, acquistato durante la sessione di mercato estiva dal Genoa. Il giovane di origini colombiane e nato a Genova (è nazionale italiano) è "in crescita esponenziale, sta diventando un giocatore completo, ma deve continuare a migliorare". È stato suo il primo goal nella vittoria per 3-1 contro la Roma.

martedì 5 marzo 2019

Delle giovanili e… della prima squadra: natura non facit saltus

La Primavera di Mister Madonna (foto: Gazzetta.it) batte la Juventus fuori casa con il risultato di 2-1. È stata una partita che ha confermato alcuni miglioramenti, ma pure delle lacune, tanto che una volta passati in vantaggio infatti, la squadra ha concesso troppo,  ha subito l'avversario e non ha dato continuità all'azione offensiva. Lo stesso dopo aver segnato il secondo goal.

Parliamo quindi di un buon gruppo e con buone individualità sul piano tecnico, ma cui evidentemente mancano delle guide: questa squadra può vincere con chiunque, ma pure prendere quattro goal dal Torino, quattro dalla Roma oppure subire una rimonta fino a 3-3 contro una Juventus modesta.

sabato 2 marzo 2019

Fuori di testa: Cagliari - Inter 2-1

Nella foto (Getty Images), lo sconforto di Lautaro Martinez, il bomber argentino protagonista in positivo (forse l'unico con Radja Nainggolan) della disastrosa prestazione della nostra Inter nella trasferta di Cagliari di ieri sera. Il prolungamento di un momento difficile e di una situazione che si sta via via andando sempre di più a incattivire tra un velenoso bombardamento mediatico, l'incomprensibile (perché poco chiaro a questo punto...) caso Icardi, lontano da essere risolto, arbitraggi... ai confini della realtà. In questo momento pare che ci sia poco oppure nulla da salvare, ma non si può fare "tabula rasa" a marzo, non si ricomincia mai da zero in fondo nel calcio come nella vita, ma ci vuole testa e determinazione per continuare e cercare di centrare a tutti i costi gli obiettivi stagionali in un momento in cui pensare al futuro serve veramente a poco, pure perché non lo si riesce proprio a vedere mentre si annega in un negativismo forse inevitabile, ma che professionisti hanno il compito di metabolizzare e rielaborare secondo l'ottica suggerita.

martedì 26 febbraio 2019

Giovanili Inter: si può dare di più…

Nel consueto report settimanale sulle giovanili nerazzurre, Luciano Da Vite esprime il suo rammarico per i risultati dei nostri ragazzi che non rispettano le "vette sublimi" a cui ci avevano abituati.

Nel post, una brillante disamina sullo status delle giovanili a partire dalla Primavera, orfana della guida di Stefano Vecchi, punto di riferimento per tutto il settore, e le perplessità sulla Berretti, fino ai risultati e l'andamento dei ragazzi più giovani.

Brilla in questo fine settimana la stella di Gnonto, grande protagonista (foto: Calcio Nazionale) nella vittoria degli Under 17 contro l'Udinese.

lunedì 25 febbraio 2019

Cento e uno buoni motivi per restare vicini alla squadra e all'allenatore

Un arbitraggio quantomeno "controverso" compromette completamente l'andamento della trasferta di Firenze contro i "viola" e ci nega la quinta vittoria consecutiva.

L'arbitraggio di Abisso è stato allucinante, la partita si è quasi giocata tutta sugli schermi invece che sul campo e il suo exploit si è concluso con la spettacolare assegnazione di un calcio di rigore (che non c'era) al minuto 101. Una situazione che ha giustamente suscitato rabbia e indignazione nella tifoseria nerazzurra, che in parte ancora una volta assume un atteggiamento autolesionista, criticando in maniera aprioristica la società Inter per la sua condotta e gestione manageriale e nei rapporti di forza del calcio italiano e le relazioni coi media.

Tutto questo mentre allenatore e giocatori hanno subito ribadito la propria posizione netta su quanto accaduto in campo e bisogna proteggersi per mantenere la ritrovata compattezza e armonia nel gruppo.

sabato 23 febbraio 2019

Firenze, un test difficile e in cui confermare la ritrovata continuità

Dopo la vittoria infrasettimanale per 4-0 contro il Rapid Vienna, l'Inter si qualifica agli ottavi di finale di Europa League in cui incontrerà i tedeschi dell'Eintracht. Quarto successo consecutivo, quindi, che segna una ritrovata continuità e compattezza del gruppo, che mostra una "armonia" che forse finora era mancata sin dall'inizio della stagione. Mentre Icardi resta ancora ai margini, ma viene comunque "chiamato" dal mister così come da parte del mondo nerazzurro e che in buona sostanza non lo ha mai abbandonato, ci aspetta adesso un test difficile, la trasferta in un campo difficile come Firenze. L'obiettivo è fare risultato, possibilmente vincere, anche per colmare quel "vuoto" di punti di gennaio e fare bottino per poi provare a volare in primavera.

lunedì 18 febbraio 2019

Il ritorno dei campioni: Inter - Sampdoria 2-1

Tra mille polemiche l'Inter si ritrova e vince la terza partita su tre grazie a due campioni come Radja Nainggolan e Ivan Perisic, finalmente ritornati a esprimersi sui livelli che conosciamo. Un segnale importante in prospettiva e una ritrovata unità in attesa adesso del "rientro" nei ranghi anche di Mauro Icardi e che premia la gestione dello spogliatoio e del gruppo da parte dell'allenatore e della dirigenza. Avanti così.

giovedì 14 febbraio 2019

Rapid Vienna - Inter: io sto con Spalletti

Questa sera l'Inter torna in campo in Europa per la gara di andata dei sedicesimi di finale di Europa League contro il Rapid Vienna. Una partita, la trasferta in terra austriaca, sulla carta non difficile, ma a parte che l'avversario non va mai sottovalutato, non si può non considerare il momento di difficoltà a livello collettivo e le tensioni delle ultime ore per la questione-Icardi, con il bomber argentino che ha dovuto cedere la fascia a Samir Handanovic e che si è poi praticamente auto-escluso dalla partita. Una situazione sulla quale sapremo di più nelle prossime ore e che dovrà sapere bene gestire la società. Soprattutto, il problema è nelle mani del mister, che si trova a dover sbrogliare l'ennesima situazione complessa in un campionato che si sta rivelando pieno di insidie inaspettate.

mercoledì 13 febbraio 2019

Calciomercato, un riepilogo sulla sessione invernale 2018/2019

Nella foto (fonte: Corriere dello Sport), il nazionale portoghese Cédric Ricardo Alves Soares. L'esterno destro, titolare della sua nazionale, è arrivato in prestito dal Southampton per 0,5 milioni di euro e costituisce de facto l'unico acquisto per la prima squadra (zero cessioni) durante la sessione invernale di calciomercato 2018/2019.

martedì 12 febbraio 2019

Giovanili Inter: più il nero che l’azzurro

Le giovanili nerazzurre questa settimana segnano diverse battute a vuoto, anche dolorose. Fa eccezione la vittoria della Primavera di Mister Madonna che batte 2-1 il Sassuolo in trasferta con le reti di Salcedo e Merola (foto: FCInter1908) e in una partita difficile contro una squadra che rischia di scivolare in zona play out.

"Grazie a questo successo e alla concomitanza di alcuni risultati a sorpresa (la Roma che perde a Chievo, il Torino battuto in casa dalla Fiorentina), la classifica in alto si accorcia, ad eccezione dell’Atalanta che sembra correre da sola, forte di un gruppo che non teme concorrenza.

Oggi siamo quinti, in piena zona play off, con 4 punti di vantaggio sulla juve (anch’essa potenzialmente qualificata) e 8 sul Napoli, prima delle escluse.

Se consideriamo che rispetto a tutte dobbiamo recuperare una partita (con la Samp) si vede che teoricamente potrenmmo addirittura competere per la qualificazione diretta."

lunedì 11 febbraio 2019

Parma - Inter 0-1: non ci avete fatto niente…

Nella foto (fonte: calciomercato.com): Radja Nainggolan. Il belga è stato l'autore dell'assist nell'occasione del goal decisivo nella trasferta del Tardini contro il Parma e realizzato da Lautaro Martinez.

Con Icardi e Perisic, il "ninja" è uno dei tre giocatori che se recuperati ai massimi livelli, possono decidere l'andamento della stagione in positivo da qui alla fine del campionato.

Questo il giudizio di Luciano Da Vite sulla prestazione del giocatore:

"Se la prova di ieri è l’inizio di una ascesa che proseguirà in modo lineare, potremo aspettarci un finale di stagione con parecchie soddisfazioni.
  Secondo me, pur non essendo ancora al top ha mostrato che il suo acquisto, in condizioni normali, può veramente produrre un salto di qualità, perché oltre agli ‘strappi’ di spallettiana memoria, è potente nei contrasti, ottimo con i piedi vede il gioco e sente la porta.

Preghiamo che non abbia… ricadute."

sabato 9 febbraio 2019

Parma - Inter: voglia di vincere

Nella foto, uno scatto della partita di andata disputata a San Siro tra Inter e Parma. Allora furono i gialloblu ad avere la meglio e vincere a Milano con il risultato di 1 a 0 in virtù di una rete spettacolare realizzata dal "nostro" Dimarco. La sconfitta segnò poi in qualche maniera la fine della crisi di risultati di inizio campionato e poi un nuovo inizio, inaugurato con la vittoria in Champions contro il Tottenham. Speriamo di "anticipare", diciamo così, quanto accaduto nella prima parte della stagione e chiudere questa sera la crisi di risultati e nel gioco che va avanti oramai da più di un mese.

giovedì 31 gennaio 2019

Giovanili Inter: chiedimi se sono (calcisticamente) felice

Una settimana abbastanza soddisfacente per le nostre giovanili. Hanno praticamente vinto tutte, tranne purtroppo quella che forse è la nostra selezione più forte: gli Under 17 di Zanchetta, battuti (pure a causa di un numero rilevante di assenze di giocatori importanti) dalla Spal con il risultato sonante di tre reti a zero.

Segnali positivi invece dalla Primavera, che vince 2-1 in trasferta a Cagliari con reti di Merola e il goal spettacolare di Lorenzo Gavioli (foto: Getty Images).

martedì 29 gennaio 2019

Torino - Inter 1-0: la notte dell’addio?

La notte di Torino - Inter è stata quella dell'addio ai sogni e le illusioni dei tifosi e di tutto il mondo nerazzurro?

In una fase delicata e nella quale bisognerà fare chiarezza sugli uomini su cui puntare da qui alla fine del campionato, emergono adesso con forza alcune incertezze e dei limiti nella composizione della rosa e sulla affidabilità di alcuni degli elementi principali del gruppo.

Problematiche cui dovrà ottemperare la dirigenza, ma soprattutto il Mister Luciano Spalletti.

Sugli elementi su cui il mister potrà sicuramente contare, resta ovviamente Samir Handanovic (foto: Getty Images), battuto da Izzo in occasione del goal, ma praticamente incolpevole nell'occasione specifica. Lui, Skriniar e de Vrij, Brozo... sono al momento i punti fermi dell'undici titolare e che garantiscono un rendimento sempre affidabile.

lunedì 28 gennaio 2019

La cessione di Perisic? Una bella "gatta da pelare" per il mister

Nella foto, un abbraccio tra Luciano Spalletti e Ivan Perisic. Il croato sembrerebbe molto vicino alla cessione nella Premier League inglese, dove lo aspetta l'Arsenal. Cessione a titolo definitivo oppure in prestito con obbligo di riscatto. Sarà la prima grande cessione di Suning. Parlare di ridimensionamento sarebbe comunque sbagliato, i segnali in via generale vanno in un'altra direzione, ma senza di lui sarà tutto più difficile. Una bella gatta da pelare per il mister di Certaldo.

Torino - Inter: un altro passo falso

Nella foto (Getty Images) Milan Skriniar contrasta il numero 9 "granata" Belotti. La trasferta di Torino si conclude con una sconfitta per il gruppo di Spalletti, un altro passo falso dopo il pari contro il Sassuolo, un inizio del girone di ritorno negativo, così come era stato in quello di andata, è il caso di preoccuparsi? Ci aspettiamo una reazione da parte del gruppo già nel prossimo scontro.

giovedì 24 gennaio 2019

La Primavera è ancora... lontana: Inter - Cosenza 2-0

Inter - Cosenza, gara valida per i quarti di finale della Coppa Italia Primavera, si conclude con il risultato di due reti a zero per i ragazzi allenati da Mister Armando Madonna. A segno Merola e Grassini. Il risultato qualifica la Primavera nerazzurra (foto: FcInter1908) per la semifinale della competizione.

martedì 15 gennaio 2019

Dal Pordenone al Benevento: Inter - Benevento 6-2

Nella gara valida per gli ottavi di finale della Coppa Italia, Inter batte Benevento 6 e 2 e passa il turno: nei quarti affronterà la Lazio di Simone Inzaghi. A segno Icardi su rigore, due volte Candreva, Dalbert e due volte Lautaro Martinez. Nella foto: l'esultanza rabbiosa del giovane bomber argentino, che si sta guadagnando sempre più spazi importanti nelle gerarchie del mister Luciano Spalletti.

lunedì 14 gennaio 2019

Una rosa (nerazzurra) più ampia: Inter - Benevento 6-2

Il gruppo esulta per il 6-2 al Benevento, una vittoria che permette il passaggio del turno e che qualifica i nerazzurri ai quarti di finale della Coppa Italia 2018/2019, una sfida che ci vedrà opposti alla Lazio in data ancora da stabilire ma comunque compresa tra il 29 e il 31 gennaio. Bene le "seconde linee" (Padelli, Ranocchia, Dalbert, Gagliardini, Candreva, Lautaro...) mandate in campo dal Mister Luciano Spalletti e che hanno risposto "presente" con una prestazione molto importante in una gara che è stata subito messa sul giusto binario dopo le reti di Icardi e Candreva nei primi cinque minuti di gioco.

martedì 8 gennaio 2019

Gli scrutini del primo quadrimestre

Periodo di pagelle più o meno ovunque. Ci "adeguiamo" al trend anche noi del blog Fratelli del Mondo - Internazionale Sempre.

Con questo post, Luciano Da Vite propone gli scrutini del primo quadrimestre del "consiglio di classe" nerazzurro. Nello specifico ci si riferisce a proprietà e dirigenza, allenatore e settore tecnico, giocatori. Il post ideale per fare il punto della situazione e aprire la seconda parte della stagione.

domenica 6 gennaio 2019

Dove sono andati: le "stats" della prima parte della stagione

Foto di copertina dedicata al portiere Andrei Radu. Classe 1997, capitano della Nazionale Under 21 della Romania, trasferitosi al Genoa in prestito, il giovane portiere si sta confermando uno dei massimi talenti del nostro calcio e fiore all'occhiello tra i prodotti del nostro settore giovanile.

venerdì 4 gennaio 2019

Calciomercato: e se tornasse Benassi?

Nella foto Marco Benassi, classe 1994, centrocampista della Fiorentina di Stefano Pioli e cresciuto nel nostro settore giovanile, esulta dopo una delle reti segnate nel corso di questo inizio campionato. E se fosse lui il rinforzo per il nostro settore centrale del campo durante questa sessione di mercato?

sabato 29 dicembre 2018

... e adesso torniamo a parlare di calcio: Inter - Napoli 1-0

... e adesso torniamo a parlare di calcio!

Nella foto (fonte: Il Malpensante) il gruppo festeggia la vittoria contro il Napoli nell'ultimo turno di campionato. Il risultato finale della sfida è stato 1-0. Decide, con una rete in pieno recupero, l'attaccante argentino Lautaro Martinez.

Printfriendly