mercoledì 14 marzo 2018

Settore giovanile: un buon fine settimana

La Primavera di Stefano Vecchi esordisce a Viareggio con una vittoria per cinque a zero contro l'Apia. A segno (foto: Getty Images) anche Jens Odgaard.

Tutte vittorie tranne il pareggio degli U16 nel fine settimana del nostro settore giovanile, che ha dunque ripreso a buon ritmo dopo la pausa per le nazionali e per il maltempo.

Questi i risultati del SETTORE AGONISTICO:

Primavera: 
Verona - Inter 1-3  (Odgaard, Bettella, Rover)
Inter - Apia 5-0 (Merola 2, Odgaard, Rada, Corrado)

Berretti:
Inter - Sudtirol 6-2 (Galazzi 3, Zupperdoni 2, Demirovic)

Under 17:
Turno sospeso.

Under 16:
Cagliari Inter 0-0

Under 15:
Cagliari - Inter 1-3 (Politi, Peschetola, Gnontò)

Under 14:
Inter - Sudtirol (rinviata)

Under 13:
Monza - Inter 0-3 (Di Maggio, Motta, Gallo)

Veniamo dunque ai singoli campionati.

Campionato Primavera

Con la vittoria di Verona L’Inter conferma il primato in coabitazione con L’Atalanta che sembra aver ritrovato la miglior condizione, avendo vinto a Genova per 5-2.

Staccata di due punti invece la Roma, fermata sullo 0-0 in casa dall’Udinese.

Quando riprenderà il campionato, dopo il Viareggio, noi avremo un match che potrebbe essere decisivo, perché incontriamo in casa la Roma. In caso di vittoria avremmo infatti un discreto margine sulla terza, che potrebbe essere la Viola.

Lontani Milan e Genoa, mentre la juve in questo momento sarebbe fuori anche dai play off.

Sulla partita di Verona ho scritto un breve report che riproduco.

L'Inter vince non senza aver corso qualche rischio una partita in cui come numero di occasioni il risultato non doveva mai essere in discussione.

Non è stata una grande prova, come ha riconosciuto anche mister Vecchi.

Continua a mancare la continuità del collettivo e troppi giocatori, anche con numeri importanti, alternano buone giocate o utili posizionamenti con scelte troppo individuali e con cali di ritmo e tensione.

Da un certo punto di vista questo potrebbe essere un bene, perché significa che vi sono ancora importanti margini di miglioramento, ma la stagione volge alla parte decisiva e questi miglioramenti tardano ad avverarsi.

Secondo me la partita ha anche dato la risposta definitiva a tutti quelli che vorrebbero questo o quel giovane in prima squadra.

Nel Verona c'era un giocatore di prima squadra, uno che in serie A è forte, senza essere un crack.

Ebbene Romulo è apparso chiaramente di un altro pianeta.

Io sono contento che abbia giocato e vorrei che i nostri Primavera affrontassero più spesso giocatori di questo livello, perché si cresce quando si incontrano giocatori più forti, si cresce nelle difficoltà (come contro il City, per altro).

Ho trovato interessante soprattutto l'intervista a Vecchi nel pre-partita, quando, dopo aver ribadito che il nostro settore ha tutto per essere e confermarsi al top in Italia, ha elencato quello che servirebbe per pareggiare le 4-5 squadre europee più forti a livello giovanile (strutture adeguate, per le quali ha ribadito che si sta lavorando, investimenti sui giovani ancora più rilevanti e selezionati).

In breve le mie valutazioni sulle prestazioni dei singoli:

Pisso: pesa l'uscita fasulla che ci ha fatto correre rischi inutili con il 2-1 temporaneo. Un buon intervento nel primo tempo.

Zappa: cresce continuamente sul piano della sostanza anche se oggi in appoggio non è stato perfetto.

Bettella: nettamente il migliore in campo, con Lombardoni. Baluardo insuperabile, buono anche nel rilanciare l'azione e... nel concluderla.

Lombardoni: vedi Bettella. In meno rispetto al compagno di reparto solo il gol.

Sala: buono in marcatura, ottimo in un paio di diagonali difensive fondamentali e in qualche suggerimento offensivo (tra cui l'azione del primo gol).

Emmers: uscito tropo presto. In precedenza si era fatto notare soprattutto sul piano della quantità.

Pompetti: a me è piaciuto molto: posizione geometrie, pallone che non scotta tra i piedi. nel finale era stremato, ma ha retto. Non solo, nei minuti di recupero serve a Zaniolo un assist da favola.

Danso: so che a molti non piace, ma qualunque allenatore, in questa squadra lo vorrebbe in campo.

Zaniolo: lavora per la squadra un po' più che in altre occasioni, ma ha dei periodi di latitanza, giustificabili solo se fa giocate come quella che ha portato al primo gol e quella sul rigore. Meno giustificabili quando sbaglia tre chiare occasioni da gol (rigore compreso)

Merola: grandi giocare che confermano le sue qualità, per altro indiscutibili. Cala alla distanza ma era, se non sbaglio alla prima partita intera dopo lo stop per  l'infortunio.

Odgaard: ha dei numeri (tiro di sinistro, progressione) da teorico possibile grande giocatore. Poi fa giocate individuali incomprensibili. Qui è decisivo, anche nel fare salire la squadra. Cosa potrà fare tra i professionisti lo capiremo dopo un paio d'anni di duro lavoro.

Brignoli: fa il suo soprattutto sul piano quantitativo, che nella circostanza era quanto gli si chiedeva. Come lavoro qualitativo può fare meglio.

Rover: al solito: quando entra a partita in corso è quasi sempre decisivo. Aiutato anche dal fatto che la squadra difende il risultato e si aprono spazi per la sua corsa travolgente (e intelligente).

Gavioli: troppo poco tempo per un giudizio, anche solo abbozzato.

Della partita ha parlato anche SeS che titola: “Bettella usa la testa, l’Inter è cinica”.

Nell’articoletto si dice che l’Inter vince ma non convince, ma proprio per questo sarebbe squadra vera (nel senso che sa soffrire e poi colpire con autorevolezza).

Queste le pagelle:

Pissardo 6: respinge su Fiumicetti, ma sbaglia l’uscita su Galazzini.
Zappa 6: qualche difficoltà su Fiumicetti, poi gli prende le misure.
Bettella 7.5: la chiusura finale su Buxton è lo specchio della sua partita perfetta. E va pure a segno.
Lombardoni: 6.5 sicurezza da vendere.
Sala 6.5: discese costanti. L’assist per il gol di Odgaard è suo.
Pompetti 7: ottimo lavoro in mediana e piede dolce.
Danso 6: troppi errori in appoggio. Sufficiente per i palloni recuperati.
Emmers 6: avvio ok poi si fa male.
(Brignoli 6: fa la sua parte)
Zaniolo 7: avvia l’1-0. Poi l’assist visionario per Rover. Si prende il rigore, ma lo sbaglia.
Odgaard 7:  Gol alla -mark Lenders, per poco non sfonda la rete.
Merola 6.5:  Un paio di giocate.
(Rover 7: entra e la chiude).

I nostri ragazzi stanno disputando come sappiamo il torneo di Viareggio, che è cominciato con una sonante vittoria.

Da MONDOPRIMAVERA riporto le pagelle dei nostri nell’incontro con l’APIA:

Pissardo 6: Buona gara dell’estremo difensore nerazzurro, difficilmente messo in crisi dall’attacco australiano, ma è importante il suo supporto nel dirigere la manovra interista. (dal 81′ Pozzer: s.v).

Nolan 6,5: Padrone della difesa assieme a Rizzo, ottima l’intesa con i nuovi compagni (dal 63′ Roric 6: Gara di contenimento, in piena tranquillità nel centrocampo interista).

Rizzo 6: Qualche sbavatura nel dare il via all’azione, ma nonostante dei piccoli errori si sente a suo agio nella retroguardia difensiva.

Rover 7: Continuità è la parola giusta per descrivere la gara di Matteo Rover. Nel primo tempo è lui che cerca di smuovere i suoi, dando l’esempio da capitano. Nel secondo tempo serve il pallone che sblocca la gara, ottime le percussioni in area da entrambe le fasce (dal 73′ Visconti: s.v).

Brignoli 6: Impostazione e agilità. Brignoli se la cava egregiamente nello spicchio di metà campo di sua appartenenza, giusto in poche occasioni si fa prendere in controtempo (dal 50′ Schirò 6: bene nella fase d’impostazione, male in alcuni tentativi di tiro da fuori, ma fondamentali per consentirgli fiducia con il pallone).

Van den Eynden 6: Buon debutto al torneo di Viareggio, partita di spinta ma anche di ripiego per il classe 2000 (dal 46′ Marzupio 6: Completa il terzetto difensivo, tenendo sempre sott’occhio i possibili attacchi australiani, bravo anche in fase d’impostazione).

Corrado 7: Nel primo tempo è poco brillante, nel secondo da il meglio di sè, trovando anche il gol del 5-0 finale.

Rada 7: Agilità e freschezza anche dopo un primo tempo asfissiante in cui non riesce a trovare il pertugio per creare azioni pericolose. Nella seconda frazione di gioco firma il gol del momentaneo 3-0.

Colidio 6: Complicata gara per il talento nerazzurro, nel primo tempo è lui – assieme a Rover – a dare quegli spunti offensivi, creando qualche tiro pericoloso ( dal 46′ Odgaard 8: Cambia radicalmente la partita, il suo ingresso fa splendere anche chi nella prima frazione non aveva illuminato. Sblocca la gara, crea spazi e superiorità numerica).

Gavioli 5,5: L’Inter ha vinto, ma non si è visto Gavioli, sempre nascosto sulla corsia di destra. Non entra mai nel vivo dell’azione, nel secondo tempo si va a sedere in panchina (dal 46′ D’Amico 6: Rapidità, scambi e costanza. Partita discreta, aiutata anche da avversari che hanno avuto un estremo calo fisico).

Merola 7,5: Spunti di grande qualità, voglia di dimostrare quanto vale. Nel primo tempo ha a disposizione qualche pallone invitante ma non riesce ad insaccarlo in rete. Nel secondo tempo cambia notevolmente la sua partita, complice l’ingresso in campo di Odgaard con cui si trova alla perfezione. Due le reti per lui.

Campionato Berretti

La netta vittoria interna dei ragazzi di Corti ha fruttato moltissimo, per la contemporanea sconfitta della seconda e della terza in classifica.

Il Feralpi, che ora è a 4 punti, ha perso in casa contro il Padova, mentre l’Atalanta ha perso in casa contro il Bassano che ha raggiunto proprio il Feralpi al secondo posto, ma a 4 punti da noi (ed entrambe le squadre hanno una partita in più).

Segue l’Atalanta, a 5 punti.

Nel prossimo turno affronteremo in casa il Vicenza, mentre Feralpi, Bassano e Atalanta saranno tutte in trasferta.

Della partita vinta per 6-2 dai nostri contro il Sudtirol ho dato conto in un breve report che riproduco:

Ero incerto se andare fino a Peschiera Borromeo,  sotto la pioggia, per vedere una partita della Berretti che si annunciava poco stimolante, a causa della prevedibile incetta dei migliori 2000 fatta dalla Primavera, in difficoltà per le assenze  nel torneo di Viareggio che comincia lunedì.

Invece ho fatto benissimo ad andare, perché la concomitanza con la sospensione del campionato degli Under 17 ha consentito a mister Corti di schierare molti 2001, che hanno contribuito alla disputa di una partita entusiasmante.

Oddio, sia nel giudicare il match, sia in relazione ai singoli, si deve tener conto delle qualità non eccelse degli avversari, ma in altre occasioni simili, con la squadra al completo, abbiamo assistito a prove piuttosto avvilenti.

Oggi invece il primo tempo (3-0) è stato bellissimo, per intensità, ritmo movimenti, abilità nel far girare palla e nei tagli e sovrapposizioni, nelle coperture.

Poi nel secondo tempo sono stati fatti 6 o 7 cambi e sul 6-0 la squadra ha un po' rallentato. Non è questione però dei nuovi ingressi, che hanno tutti ben meritato, ma del naturale rilassamento che il risultato ha favorito.

La formazione:

Pozzer
Brigati, Coltro, Soares, Burgio
Ballabio, Roric, Vezzoni, Zupperdoni
Demirovic, Galazzi

In realtà il modulo era una difesa a 4, con un centrocampo a 3 in cui  Vezzoni agiva da perno basso e Roric E Demirovic erano le mezze ali, con Ballabio e Zupperdoni esterni e Galazzi punta centrale.

Praticamente mai impegnato per quasi tutto il match il portiere, queste sono le pagelle dei giocatori di movimento:

Brigati: grandissimo primo tempo. Implacabile in marcatura ottimo nell'appoggiare l'azione.
Coltro: un piccolo passo indietro rispetto ad altre prove. Nel secondo tempo sbaglia qualche appoggio, forse a causa del terreno molto scivoloso.
Soares: come centrale difensivo un'autentica rivelazione: perfetto in ogni fase del gioco insuperabile e abilissimo nell'organizzare le ripartenze. Per me il migliore.
Burgio: quando accelera non lo prendono mai. Almeno un paio di gol nascono da suoi suggerimenti letali.

Vezzoni: entusiasmante per come dà del tu alla palla, lotta, spinge, suggerisce.
Roric: una buonissima prestazione. Qualità e quantità.
Demirovic: questo sa giocare al pallone come pochi, se non arriverà a certi livelli sarà esclusivamente per motivi atletici di corsa e potenza, non certo per carenze tecniche.

Ballabio: lo avevo visto pochissimo, oggi mi ha fatto un'ottima impressione per scorsa, grinta e capacità di giocare con i compagni.
Galazzi: non ha un gran fisico, ma è rapido punta la porta e la "vede" bene. Segna 3 gol, di cui il primo bellissimo e si segnala per lo spunto e la brillantezza di alcuni tagli.
Zupperdoni: pur giocando spesso quasi da seconda punta, in un ruolo certamente non suo, si dimostra di diversa categoria per passo e intraprendenza.

Molto bene anche tutti i subentrati

Under 17

Campionato sospeso.

Under 16

Il pareggio dell’Inter a Cagliari è un discreto risultato considerando che gli isolani sono quarti in classifica e che, grazie alla vittoria dell’Atalanta sulla Lazio, restiamo sempre primi in classifica con due punti (anziché uno) sulla Lazio, sempre seconda (con una partita più di noi) e con 6 punti sull’Atalanta, terza.

Domenica prossima il big match contro i nerazzurri di Bergamo potrebbe metterci definitivamente le ali o riaprire i giochi.

Sulla partita contro gli isolani abbiamo solo le formazioni:

Gerardi
Guedegbe (Verzeni), Sottini, Airoldi, Dimarco
Boscolo, Wieser (Sangalli)
Barazzetta (Alcides), Esposito, Mirarchi (Oristanio)
Bonfanti (Cancello)

Il migliore dei nostri sarebbe stato Esposito.

Under 15

La vittoria di Cagliari, contro una squadra tignosa e in lotta per qualificarsi conferma le buone prospettive.

In classifica siamo primi a pari punti con l’Atalanta, ma con una partita da recuperare..

Il Milan segue a 10 punti e ha pure giocato una partita in più rispetto a noi.

Nonostante questo SeS titola a tutta pagina: "Il Milan non si ferma più."

Sottolineo che il nostro score è 18 vittorie, 2 pareggi, nessuna sconfitta.

Questa la formazione che ha espugnato Cagliari:

Priori
Zanotti, Lonati, Cepele, Peruchetti L.
Radaelli , Peruchetti R., De Milato
Peschetola (Gnonto)
Magazzù, Politi (Sabia)

A disposizione: Rovida, Uccellini, Chierichetti, Branzini, Pezzini.

Il migliore dei nostri sarebbe stato Peschetola.

Under 14

Rinviata Inter - Sudtirol, il Milan è stato fermato sullo 0-0 a Brescia e ci ha raggiunti in vetta ovviamente con una partita disputata in più.

L’Atalanta ha vinto 0-1 a Monza e si è portata a 4 punti da noi, sempre con una partita in più.

Prossimo turno con match casalinghi sulla carta agevoli per Milan e Atalanta, mentre per i nostri è prevista una difficile trasferta a Renate.

Under 13

La netta vittoria dell’Inter a Monza si accompagna al pareggio fra Milan e Atalanta, per cui il nostro primato ne viene rafforzato.

Ora abbiamo 5 punti sul Milan e sette sui bergamaschi Nel prossimo turno incontreremo in casa il Renate, mentre l’Atalanta avrà il Lumezzane, fanalino di coda e il Milan avrà una trasferta a Como, contro i quarti in classifica.

Questa la formazione dei nostri:

Bonardi
Grieco, Stante, Fossati, Corsini
Itraloni, Di Maggio
Figini, Gallo, Motta
Owusu

A disposizione: Greco, Mariani, Pezzella, D’Addesio, Pini, Esposito.

Il migliore tra i nostri sarebbe stato Itraloni.

SETTORE NON AGONISTICO

Campionato giovanissimi provinciali (gir. E):

Inter Masseroni 2-3.

Prima sconfitta per la quarta squadra dei nostri giovanissimi, che partecipa al campionato fuori classifica.

Esordienti sq 1 (gir. 9):

Buccinasco Inter 0-9  (Lacerenza 3, Poropat 2, Castegnaro, Tosku, Turelli Lavelli).

Inter prima in classifica, Kone capocannoniere.

Esordienti sq. 2 (gir. 10):

Inter - Calvairate 10-0 (Natoli 3, Diop 2, Ebe, Carnelli, Amito, Pasqual, Garavelli)

Inter prima in classifica. Carnelli capocannoniere.

Pulcini a sq. 1 (gir. 13):

Inter - Città di Vigevano 7-0  (Idrissou 2, Mancuso, Mosconi, Sciardi, Balduzzi, Ben Ahmed)

Inter solo quarta, a tre punti dal Milan capolista.

Pulcini a sq.2 (gir. 14):

Inter - Cimiano 3-1 (Murante, Caporale, Colombo)

Inter prima. Colombo vice capocannoniere.

Pulcini b sq. 1 (gir. 42):

Inter - Club Milano 6-1

Inter prima in classifica.

Pulcini b sq. 2 (gir. 29):

Inter - Enotria 12-1

Inter terza.

Pulcini c (gir. 58):

Ausonia - Inter 3-3

Inter quarta.

Luciano Da Vite

109 commenti:

  1. "Fabio Frigiola14 marzo 2018 06:29
    Nel frattempo il "giocatorino" Banega porta il siviglia ai quarti di champions...

    Ma noi...la poca qualità che avevamo...l'abbiamo venduta (banega, jovetic)"
    RESTATE SERENI ....se ci parla pure di Jovetic...ci sta "trollando"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jovetic miglior giocatore del nostro precampionato (quello in cui abbiamo battuto bayern Chelsea Lione etc... senza icardi ma con jojo prima punta)
      In francia ha quasi la media di un gol a partita

      Elimina
  2. Lou, io sto serenissimo. Non li avessi visti giocare qui questi fuoriclasse, potrei avere dei dubbi

    RispondiElimina
  3. A me Jovetic è sempre piaciuto, solo che lo vedo come prima punta, magari un po' anomala, giocando come gioca Mertens nel Napoli. Il suo limite è che se gioca in altri ruoli fa delle cose carine (e utili) ogni tanto, ma... molto ogni tanto. Lui deve giocare titolare prima punta, altrimenti può diventare deleterio.
    E come prima punta bisognava scegliere tra Icardi e Jovetic, con preferenza per il primo (che personalmente condivido).

    Anche Banega mi piaceva abbastanza, ma non è che ne sento la mancanza, sento più la mancanza di Kondogbia, per dire, e mi rendo conto che è una visione probailmente unica nel mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jovetic poteva essere una valida alternativa a icardi (che ha saltato qualche partita) nonché giocargli accanto in partite in cui il risultato non si sbloccava o bisognava recuperare

      Elimina
  4. ...mi ero rassegnato all'accanimento su Maurito, ma resto moooolto perplesso nel vedere l'esaltazione di questi due mezzi giocatori, di cui, Banega, mi sembra sia stato schierato nei due, in mediana, accanto a Nzonzi, mentre l'altro, non riscattato dal Siviglia, non mi sembra che stia facendo meraviglie nel Principato ...#mah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Banega cone trequartista o cc avrebbe garantito piu qualità e imprevedibilità di vecino gaglia o borja.

      Jojo sarebbe stata un'ottima alternativa, o punta da inserire insieme ad icardi.

      Nel mio calcio vendo prima gagliardini/eder/d ambrosio di banega o jojo

      Poi ovvio, ci sono motivazioni economiche, ma se un calciatore fa 4 stagioni straordinarie con in mezzo una stagione mediocre...forse il problema non é lui... ma chi gli sta intorno

      Elimina
  5. Senza nulla togliere ai due giocatori e al parere di ciascuno, come si fa a sentire la mancanza di giocatori che magari anche per colpe non tutte loro, circostanze, ecc. ecc. hanno raccolto fallimenti personali e di squadra. Poi magari li si ricorda con simpatia... però rimpianto proprio no. Per me ovviamente.

    RispondiElimina
  6. Banega personalmente é il giocatore piu "detestabile" per caratteristiche passato dall'inter negli ultimi anni. Nel migliore dei casi giocava un tempo poi ci lasciava in 10, incapace di fare filtro nei movimenti senza palla tatticamente non era mai al posto giusto e non aiutava la squadra. Se poi aggiungi scarsa resistenza potenza ed efficacia balistica capisci che banega é normalmente un giocatore in piu degli avversari. Indisponente anarchico e assai inadatto al calcio italiano, anche se in forma e sorretto da due tuttocampisti dalla grande forza e dinamicitá non puo restare in campo oktre un tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Banega scarsa efficacia balistica.

      Mi fermo a questa frase...

      Teniamoci i gagliardini

      Elimina
    2. A parte le punizioni non ha potenza ed efficacia sotto porta

      Elimina
  7. Banega 16/17 6 gol 6 assist

    Inter 17/18 borja 1 gol 0 assist
    vecino 2 gol 2 assist
    Gagliardini 0 gol 0 assist
    Brozovic 3 gol 4 assist

    Secondo me poteva servirci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna adattare i numeri all'economia di squadra. Posso pure fare piu assist e gol ma se in fase di filtro o rientro lascio i compagni in inferiorita non serve a molto

      Elimina
    2. Certo. Per icardi però il discorso non vale...
      Il fatto che non faccia filtro è tutto da dimostrare, inoltre se mi garantisce gol e assist posso perdonargli meno copertura

      Elimina
    3. Dei quali tre nella stessa partita che abbiamo vinto 6 o 7 a 1

      Elimina
  8. Torneo Viareggio su RaiSport , dopo Torino - Perugia in onda ,
    Inter-Parma.

    RispondiElimina
  9. Nel Perugia che sta affrontando il Toro gioca Abdulayè Traoré

    RispondiElimina
  10. Io vorrei tanto un attacco composto da Liaijc Banega Barbosa Jovetic Castaignos

    RispondiElimina
  11. Non scherziamo. Questi sono già passati nei nostri colori e sinceramente non ci hanno esaltato. Devo tuttavia confessarVi che a me Banega piaceva. Oggi abbiamo il Rafa ma siamo lì con l’aggravante che non è nostro.

    RispondiElimina
  12. Io penso che anche se avessimo avuto Banega quest'anno non sarebbe cambiato molto anzi, anzi probabilmente anche se avessimo Coutinho in quel ruolo non cambierebbe molto. Abbiamo due attaccanti esterni che non sanno giocare nello stretto e giocano quindi larghi, cosa mettiamo a fare un trequartista se l'unico con cui può dialogare è il centravanti che è circondato da difensori?
    Forse con questi attaccanti l'unica è trovare dei terzini che sappiano spingere veramente bene ed allo stesso tempo difendere, tenendo conto che però che di Maicon e Roberto Carlos in giro non ce ne sono tanto vale provare a cambiare gli esterni d'attacco, che forse finalmente lo si ha capito e forse prendiamo Lautaro, e forse un altro attaccante esterno che giochi più dentro l'area (nomi in Italia? Lasagna, Falque, Verdi. So che non sono nomi di primissima fascia, ma penso che come tipologia di attaccanti ci servano di più di quelli che abbiamo adesso)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusate la grammatica da panico, scritto in velocità

      Elimina
    2. Sono d'accordo con te matteo. Hai analizzato correttamente.
      Banega non avrebbe risolto ma avrebbe dato alternative. Idem jovetic.
      Il problema è la fase offensiva con due ali a tutta fascia che giocano da esterni d'attacco.

      Elimina
  13. Francesco: era...leggermente ironico

    RispondiElimina
  14. Non ho scritto nulla sulla partita della Primavera contro il Parma, perché non c'era granché da dire. Qualificazione con un turno d0anticipo e da prima del girone, ok, ma prestazione che quasi...mi fa dar ragione a Ziemelu. Vero che mancavano tanti giocatori e che la partita non era di quelle che stimolano, ma avevamo sempre detto che abbiamo in pratica 30 titolari... Tutti sufficienti, ma nulla di che. Notazioni più positive per Sala e Pompetti, secondo me i migliori.

    Invece notizie buone arrivano da Cremona.
    Due domeniche fa la cremonese ha giocato e vinto contro il Prma (lo stesso Parma che abbiamo affrontato noi ecco cosa ho trovato su un giornale"i grigiorossi brindano a un successo con i fiocchi, ottenuto anche grazie alla prestazione spumeggiante del centrocampista di scuola Inter. Il numero 10 è praticamente dappertutto nel pomeriggiodell'Arvedi, pericoloso nel primo tempo, decisivo nell'azione dell'autorete parmense che sblocca il match, chirurgico ella conclusione che assegna i tre punti alla Cremonese.

    A proposito della partita contro il venezia si parla ancora "di una grande prestazione con un gol e con l'essersi guadagnato la punizione del secondo. Gioca dietro le punte e sa sempre trovare i compagni con la soluzione migliore"

    RispondiElimina
  15. Visto dal vivo Banega a inter-bologna devo dire che è un giocatore eccezionale sul piano estetico MA l'anno scorso (anche non per colpa sua) non è che ci ha aiutato a vincere qualcosa..
    certo ogni tanto faceva la "giocata" pero' bisognava costruirgli una squadra intorno per farlo rendere al meglio (magari un 4-3-3 con 2 mediani di grande corsa)

    per Kondo ho rimpianti per quello che sarebbe potuto essere (il nuovo Y.Tourè) ma dopo le ultime dichiarazioni beh spero proprio lo riscattino e cmq non ha mai fatto la differenza da noi..

    lasciamo perdere Jovetic per favore partite 31 gol 6 non ha fatto praticamente mai nulla spessissimo infortunato troppo indolente. assolutamente nessun rimpianto (certo se poi dovessi scegliere fra lui ed Eder ci penserei). credo che per costi\ingaggio è stato necessario mandarlo via

    non capisco cmq come si possa rimpiangere QUESTI giocatori che quando vestivano la nostra maglia venivano insultati (non parlo di gente del blog) è un po come se l'anno prossimo mandassimo via D'Ambro e dopo una partita buona ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me kondo... rimpianti per quello che poteva diventare...ma che non é diventato.

      Banega e jojo invece credo in questa squadra potessero essere buone alternative ai nostri titolari, soprattutto vista la nostra poca qualità ed imprevedibilità offensiva.

      Elimina
  16. Io ho visto un Banega sinceramente penoso. Sbagliava i passaggi più elementari e non...per colpa dei compagni.
    Se poi facesse a posta, questo non lo so...

    RispondiElimina
  17. Io vado controcorrente (il blog è bello anche per questo) e dico che ci sarebbero serviti tutti e tre quest anno. Premesso che non stiamo parlando di campioni assoluti soprattutto per limiti caratteriali ma sono tre giocatori che hanno avuto su di loro l interesse di grandi squadre quindi tecnicamente non sono discutibili. Banega ha segnato 6 gol e fatto 6 assist oltre a tante aperture illuminanti (Lucuano forse eri girato a parlare con il vicino quando le faceva) su tutte il filtrante per D Ambrosio a Bologna,anche se ,si deve riconoscere il suo scarso dinamismo ed il contributo limitato in fase difensiva. Jovetic non fece benissimo il primo anno in effetti (caratterizzato dalla classica discontinuità slava) ma ha colpi e tecnica da vendere e ci avrebbe fatto molto comodo come alternativa al posto di Eder che è assolutamente evanescente in attacco. Kondo ha trovato la sua dimensione e sta venendo fuori per l ottimo incontrista che è. Secondo me avrebbe fatto bene questa anno con la maggiore accortenza che abbiamo in fase difensiva . Cmq tutti e tre giocano in squadre che stanno andando bene nei rispettivi campionati (solo Jovetic non è titolare assoluto ma sta segnando regolarmente ultimamente) senza considerare che Banega è anche titolare della nazionale argentina dove il nostro Mauro non viene neanche convocato (so che l affollamento nei due ruoli è diversa) . Detto questo è inutile piangere sul latte versato...speriamo di non commettere più errori in ingresso ed in uscita in estate

    RispondiElimina
  18. Il calcio è bello proprio per questo, ognuno lo vede a modo suo. Quando gioca l'Inter non...mi giro mai. Banega dal mio punto di vista è stato inguardabile e irritante. Cento volte meglio Kondo.
    Lui, Barbosa, Ljajic e Jovetic per me rispetto anche alle aspettative, le delusioni più grandi del post triplete.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente era una battuta la mia...Luciano forse preferisci Pereira Kuzmanovic Mudingay Gargano o Schelotto che non sapevano stoppare un pallone? Dove giocano adesso questi fuoriclasse? Di quelli da te citati anche i bistrattati Barbosa e Ljiaj non stanno facendo male quando giocano fermo restando che non saranno mai dei campioni a tutto tondo ma neanche scarpari da serie C

      Elimina
  19. Come si fa a parlare di Barbosa? Quanto minuti ha giocato nell'Inter?
    L'avessimo visto fare una partita...

    RispondiElimina
  20. Quello che ho visto mi è bastato. Poi magari diventerà Pelé...ma al momento non giocava neppure in Portogallo.
    Arturo, ho specificato "RISPETTO ALLE ASPETTATIVE" non mi puoi parlate di Mudingay e Schelotto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dalbert shaquiri forlan pereyra sono altri che hanno deluso enormemente

      Elimina
    2. hanno sempre giocato come avevano fatto in precedenza

      Elimina
  21. Dai ragazzi guardiamo avanti
    E cerchiamo di sostenere al meglio quelli che abbiamo oggi.
    Non si può rimpiangere jo jo e banega.
    Io rimpiango solo Stankovic e Pandev
    E sul pensiero che al posto del macedone gioca Candreva,mi deprime....

    RispondiElimina
  22. Se de vrij è davvero molto vicino...è un grande acquisto. Ovviamente CON skrinjar

    RispondiElimina
  23. Buongiorno. Rileggendo l’elenco degli acquisti post tripletta mi vengono i brividi.
    Una quantità industriale di giocatori scarsi acquistati a caro prezzo.
    Decisamente qualcosa non ha funzionato.
    Ci riflettano i nostri DA.

    RispondiElimina
  24. Curioso di vedere la partita di domenica

    Squadra ormai andata per le dichiarazioni (GIUSTE) di Spalletti ???

    o finalmente una reazione

    cmq si è visto che con una squadra corta e protetta anche un giocatore da serie b come Gagliardini può fare una discreta partita

    io personalmente qualche insulto (leggero) a Spalletti alla lettura della formazione lo ho fatto poi vedendo la prestazione di Gaglia e Brozo mi tolgo il cappello e capisco la differenza fra un allenatore da tastiera e un vero professionista che li vede tutti i giorni in allenamento


    ultima cosa su Banega credo abbia giocato 5/6 partite ottime molte appena sufficienti e tante disastrose

    che io ricordi Inter -Bologna (niente di che ma qualche numero)
    Inter -Juve (miglior partita) e inter - atalanta

    non lo rimpiango ma lo considero un giocatore di calcio da ammirare (meglio con un altra maglia o con una squadra costruita per lui)

    a noi manca la qualità ma se nessuno fa movimenti e stanno tutti farmi che ce ne facciamo di giocatori così ??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però scusa definire il Gaglia giocatore di serie B mi sembra esagerato.
      Sono convinto che inserito in un contesto che funziona anche lui può fare il suo, vedi domenica scorsa contro il Napoli.

      Elimina
  25. Io sto guardando con molta attenzione ai nostri (ipotetici) movimenti di mercato, l'errore che facciamo è sempre quello di ripensare e maledire gli errori del passato.....tempo sprecato.
    Conta quel che Suning fa da adesso...per esempio, nel caso non raggiungessimo gli obbiettivi prefissati, Ausilio deve andare punto. La prerogativa di ogni grande gruppo industriale è quella di liberarsi delle zavorre, di chi non produce "utili".
    se entriamo in coppa poco da dire....ma in caso contrario serve qualcuno con esperienza e conoscenze tali da permetterci di approntare una rosa equilibrata e omogenea....basta buchi in organico e basta giocatori fuori ruolo a coprire le nostre carenze....centrocampisti che si inseriscono, esterni veloci che entrano in mezzo, gente che sappia innescare anche centralmente uno come Icardi e che si prenda la responsabilità di andare a rete.

    RispondiElimina
  26. Anche Merola, Pompetti, Corrado e Gavioli convocati con l'under 18 italiana, Roric e Demirovic con la Slovenia. Ma con chi dovremmo giocarli gli eventuali quarti al Viareggio? E quanti calciatori potrà mandare in campo la berretti sabato nel recupero con il Mestre?

    RispondiElimina
  27. secondo voi non fosse arrivato Spalletti ma
    - Conte
    - Simeone
    - Mourinho

    quanti punti avrebbe l'Inter in questa stagione ??? (CON QUESTA ROSA)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La squadra è incompleta: è partita sparata. Poi quando gli altri sono cresciuti e ci hanno preso le misure è cominciato il calo, complice pure il campionato mediocre che stanno facendo Icardi e Perisic.

      Elimina
    2. Di questi tre forse solo uno riuscirebbe a fare qualche punto in più, ma solo per questione di probabilità non perchè i calciatori diventano più bravi. Tra l'altro nessuno di questi tre allenatori noi ci possiamo permettere, e spero che non arriveremo mai a pagare uno stipendio elevatissimo in panchina per non prendere rinforzi veri in squadra, questo spero la proprietà l'abbia capito, anche dopo aver visto l'esperimento fallito di Capello in Cina. Puoi mettere anche Gandalf in panchina ma se i giocatori sono scarsi. Nota positiva, sembra che si tenda più facilmente a puntare fortemente su ragazzi abbastanza giovani, diciamo che si tende a preferire un Cancelo ad un D'Ambrosio in sede di mercato

      Elimina
  28. Icardi è tra quelli fortunati che in Italia, nonostante l'euro, ha conservato il posto di lavoro. Questo posto di lavoro è l'area di rigore. All'area Maurito è talmente affezionato che durante la partita non la lascia mai, e preferisce non dividerla con altri giocatori. Ne consegue che giochiamo con una sola punta, cosa che a mio avviso non ci giova (a meno di avere Romario centravanti).

    Se a luglio ci sarà l'arrivo di Lautaro e quindi la partenza di Maurito (per quanto detto prima, i due si escludono, dato che Lautaro non mi sembra sia il tipo disposto a fare la riserva tutto l'anno) dobbiamo augurarci che il nuovo arrivato non abbia le stesse attitudini del nostro e dia modo a qualcuno di giocargli vicino. Se sarà così, allora torneremo finalmente a prendere attaccanti di valore, che non siano destinati a priori alla panchina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lautaro gioca in coppia con Lisandro Lopez

      Elimina
  29. Cari amici. Dal poco che ho visto Lautaro è una punta pura dal grande movimento su tutto il fronte. Vediamo nelle prossime uscite in nazionale come va ma non credo proprio che farà la riserva di Icardi.
    Vedo all’orizzOnte una probabile cessione del capitano. I due non mi sembrano compatibili.

    RispondiElimina
  30. Oltretutto la cosa sanerebbe la nostra situazione finanziaria e ci toglierebbe dalle scatole il famigerato FPF.

    RispondiElimina
  31. Io spero che dalla cina arrivino buone nuove dal punto di vista economico dalla partecipazione all'import expo

    RispondiElimina
  32. martin: oggi ho visto l'allenamento della berretti: erano in sette otto, compreso Gossò che è squalificato.
    Poco male se potessero salire alcuni 2001. Quelli visti a Peschiera Borromeo sabato hanno fatto molto bene. Ma gli under 17 giocheranno contro l'Atalanta e non potranno a loro volta attingere ai 2002 che sono impegnati sempre contro l'Atalanta.
    Questo significa che la Berretti sarà rimaneggiatissima perché eventualmente salirebbero under 17 non compresi nell'elenco dei primi 20

    RispondiElimina
  33. Sulle punte: dove sta scritto che Icardi non voglia dividere l'area con nessuno? A me sembra che per il momento si possa solo dire che non gli hanno mai messo vicino nessuno minimamente degno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh...il suo modo di giocare occupa molto l'area... fa poco movimento per far entrare altri centralmente

      Elimina
  34. io vedo benissimo Icardi e Martinez insieme, anche se temo che Icardi andrà al Real, spero di no.

    Luciano, dalle tue notizie sulla Cremonese sembra che Spaviero abbia finalmente superato la convalescenza dei vari infortuni. Che progetti ci sono sul suo futuro? Potrebbe giocare come fuori quota in primavera l'anno prossimo o sarà dato in prestito?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Real prenderà il miglior centravanti al Mondo a mio parere...Lewandoski

      Elimina
    2. Io spero arrivi una squadra con i 110 milioni o più per icardi...ma ne dubito

      Elimina
  35. Non lo so Karlito. vediamo come finisce la stagione

    RispondiElimina
  36. Luciano pensi di scrivere un post sulla partita di domani?

    RispondiElimina
  37. almmomento ho il braccio destro immobilizzato e no posso scrivere. vediamo come cambia la situazione

    RispondiElimina
  38. Volevo solodireche una persona addentro alle cose calcistiche mi ha raccontato una cosa su come la juve condiziona le partite, che se vera mi farebbe abbandonare per sempre il calcio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pendiamo dalle tue labbra..

      Elimina
    2. ...tranquillo...non sarà nulla di sconvolgente.... loro possono tutto...vedi chiellini che becca la seconda ammonizione dopo la 27a giornata, libero di prendere a pugni chiunque....#impunità (che non è gratis....) oppure il laboratorio di vinovo, dal quale è passato pure armstrong...

      Elimina
    3. Veramente illuminaci. La protesta puo arrivare solo da un progressivo disincanto e abbandono della terra su cui affondano le radici questi bastardi schifosi. Informazione allargata in rete per sostituire la passione per il calcio ufficiale con l'attivita sui campi e all'oratorio.

      Elimina
  39. Superlega?? Ma speriamo l'importante è che una certa squadra non sia iscritta..

    RispondiElimina
  40. Nel frattempo...il malpensante scrive un pezzo su concetti che esprimo da anni su icardi.

    Buona lettura, se vorrete...
    http://www.ilmalpensante.com/2018/03/17/linter-del-futuro-con-o-senza-icardi/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi vi scrive, in questo caso Francesco, non è mai stato un sostenitore dell’Icardi giocatore.
      Scopri di più su http://www.ilmalpensante.com/2018/03/17/linter-del-futuro-con-o-senza-icardi/#Kzz3OSQorrMMf62M.99
      Non è un pensiero di Di Vita.... ma di Francesco Lo Fria

      Elimina
  41. come la juve consiziona?
    - paga giocatori avversari per rendere di meno;
    - minaccia giocatori avversari per farli rendere di meno;
    - fa i giocatori migliori avversari (sempre a pagamento o minaccia);
    - dopa i giocatori avversari delle dirette concorrenti;
    - compra arbitri vari;
    - dopa i propri giocatori;
    - controlla il mercato in modo che i concorrenti non si rinforzino;

    ovviamente tutto con minacce/tangenti

    queste sono solo un po'... a queste sono ormai abituato, poi se ce ne sono di nuove che non riesco a immaginare... spero quasi di non saperle...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *fa panchinare i giocatori migliori avversari

      Elimina
  42. Sono a casa dei miei a poltrire sul divano e guardo distrattamente la diretta b. Puscas settimo goal in otto partite. Secondo me ha i numeri per diventare un giocatore di serie a. Poi lo dovrà dimostrare, chiaro.

    RispondiElimina
  43. 45' - Si chiude il primo tempo di #InterSalernitana al "Comunale" di Altopascio: nerazzurri avanti 2-0 grazie ai gol di Marzupio e Visconti!

    RispondiElimina
  44. La #Primavera di Vecchi chiude a punteggio pieno la fase a gironi della #ViareggioCup, con 8 gol fatti e 0 subiti: #InterSalernitana termina 2⃣-0⃣ con le firme di Marzupio e Visconti!

    I nerazzurri volano agli ottavi da prima forza del Girone 3 ⚫️🔵👏 #ForzaInter

    RispondiElimina
  45. Ottimo il terzo risultato positivo della primavera. Su Martinez cominciano a girare voci di altre squadre. Ovviamente spero che lo prenderemo però attenzione a tutte le voci mediatiche che danno l’affare per fatto perché non c’ Mai stato niente di ufficiale e dopo diventa troppo facile dire che Ausilio è scarso. Sicuramente è stato in argentina a vedere il giocatore, magari ci sono anche degli accordi, ma chi ci dice che siano gli unici? se uno rilancia e l’affare non è chiuso non so quanto si possa accusarlo. È chiaro che il giocatore, lo staff e la società poi non abbiano interesse a chiudere ora che il prezzo del giocatore cresce sempre di più. Poi chi lo sa, magari invece l’affare è chiuso davvero. Però ripeto: io non ci sto dopo a dire che ci siamo fatti fregare perché se non ci sono le firme ecc. parliamo solo di trattative. Comunque... questo è un problema diciamo che non ci riguarda subito e la priorità è il campionato. Parlare di mercato è però sempre diciamo divertente, il calciomercato è sempre il mercato dei sogni alla fine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai Emiliano, scusami ma le trattative vanno chiuse non portate avanti all'infinito.
      Persino Ausilio aveva (pur considerando la sua proverbiale cautela) parlato di trattativa in dirittura!

      Elimina
    2. Daniele io sono d’accordo ma ci sono cinque soggetti in gioco: 1. La società Inter che ha un determinato budget; 2. Ausilio che va in Argentina e valuta il giocatore e quindi intavola una trattativa; 3. Il giocatore e le sue aspettative di carriera e economiche e che chiaramente coinvolgono anche il suo agente; 4. Il Racing che detiene il cartellino del giocato; 5. Altre società eventualmente o già interessate e che potrebbero aver preso accordi come noi. Poi io mi auguro che sia tutto nero su bianco e l’affare definitivamente chiuso e non ufficializzato per ragioni varie. Ma se non fosse così, come potremmo dare la colpa a Ausilio in questo caso? Se lui va lì e dice al Racing “ti do 25 milioni” loro dicono “ok” parla col giocatore e l’agente e trova l’accordo ma poi Racing e giocatore non firmano... Ausilio che colpe ha? Questo non significa Ausilio sia un superds però critichiamolo sui fatti. Dico solo questo. Di Martinez parlano un sacco tv internet e giornali, ma sappiamo bene che sparano un sacco di cazzate e che non vedono l’ora di scrivere INTER BEFFATA. Per questo ci vado cauto. Poi ovvio mi piacerebbe molto se arrivasse. A parte che io comprerei dopo argentini... diciamo che mi pare che in passato ci è andata bene così. :)

      Elimina
    3. L'ho detto all'inizio della trattativa. Per fare un'offerta esistono mezzi di comunicazione che permettono di non muoversi dall'italia.
      Se il direttore sportivo dell'inter si reca personalmente in Argentina per un giocatore DEVE tornare con un contratto firmato, che garantisca l'acquisto del calciatore. Non ci sono scusanti.
      Nel caso Lautaro non venisse all'Inter Ausilio deve dimettersi e con vergogna per i risultati e gli acquisti di questi anni, oltre che per le figure da incapaci che ci ha fatto fare negli anni.

      Elimina
  46. Sembra che il Borussia si sia intromesso nella trattativa per Martinez.....posso dire di avere la netta sensazione che sarà veramente dura veder indossare la nostra maglia sia da Lautaro che da De Vrij?!
    Non lo so, Zhang continua a prospettare un grade futuro per la beneamata ...voglio dire Suning è un'azienda enorme, in crescita del 500% nell'ultimo anno....eppure io non mi sento per niente tranquillo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza Champions sarà sempre difficile sia poter investire di più che attrarre giocatori... è chiaro che con la Champions de Vrij che si svincola a zero, da noi ci viene. Ma sicuro ha altre offerte e magari senza cl potrebbe fare scelte diverse... L’esito del campionato sarà fondamentale per alzare il livello. Altrimenti... per me senza fare nessuna rivoluzione o tragedia greca, ci si deve mettere da subito a lavorare per rinforzare comunque la squadra in una maniera migliore che gli ultimi anni e pure con un budget magari limitato ma senza sbagliare. La continuità tecnica poi sarebbe importante... Ma chiaramente spero che andremo in Champions, giustamente ci credo ancora.

      Elimina
    2. Guarda, secondo me basta solo un progetto serio ad attirare un buon giocatore. Comunque ripeto, il mercato si misura alla fine di un torneo...adesso è un po' presto.
      Ma sono d'accordo con te, già ripartire con Spalletti sarebbe un bel viatico....anche perché stavolta credo che non si accontenterà di solo promesse.

      Elimina
  47. gli affari sicuri al 99% sono pura carta straccia, chiacchiere buone per i giornalai.
    per me i un giocatore è dell'Inter quando ha il contratto depositato in lega.

    RispondiElimina
  48. Basta aspettare ad agosto. Allora sapremo se Suning ci ha preso letteralmente per i fondelli. Inutile fare congetture ora

    RispondiElimina
  49. ...il tafazzismo non dorme mai... (peccato che non porti punti....)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco un commento inutile scritto solo con l'intento di infastidire.
      Lou, ti ripeto, quando ti confronti in un blog evita slogan irritanti che portano solo a lunghe e inutili discussioni....prendi esempio da Emiliano.

      Elimina
    2. ...e tu evita di commentare commenti inutili...se non ti riconosci nel tafazzismo, qual è il tuo problema?

      Elimina
  50. Gentili signori, cercate di capire...
    A decidere se Lautaro arriverà sì o no, se finalmente compreremo qualche campione, se l'anno prossimo e in quelli a venire saremo una squadra vincente sarà nientemeno che Xi Jinping, oggi e per sempre comandante supremo del partito comunista cinese, verso cui Zhang Jindong e tutti i cinese devono cieca obbedienza assoluta.

    Non so se è chiaro il pericolo: e se Xi Jinping fosse juventino?


    RispondiElimina
  51. Lou, non é esser tafazzisti... È commentare la possibilità che non si prenda un calciatore sul quale ci si è esposti in modo enorme e sul quale si hanno grosse aspettative.
    Qualora non arrivasse sarebbe una tragedia sportiva e di immagine.
    Le dimissioni di Ausilio sarebbero l'unica possibile conseguenza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .... ma questo è solo un episodio... è l'atteggiamento verso le "cose" dell'Inter che è sempre quello...."oddio, mo' piove..."... a te "rimprovero" solo l'anti-icardismo, ma non ti annovero nella schiera tafazista.... :)

      Elimina
    2. Ok.. io nom sono anti-icardi. Anzi spero icardi segni ogni domenica.
      Però ritengo icardi sia da vendere

      Elimina
  52. Rinunciare a Martinez sarebbe un colpo gravissimo per la società in termini di immagine.
    Ancora più grave la botta per noi tifosi. Sinceramente siamo già abbastanza giù di morale e non ci meritiamo di veder spegnere anche la scintilla della speranza.
    Decida Zio ZANG.

    RispondiElimina
  53. cerco di essere moderato e rispettoso: non sempre ci riesco. la frase di Sergio per me è tafazzismo e non so che farci. la perdita eventuale di laudario sarebbe spiacevole, ma credo che ci saranno squadre che vinceranno in futuro anche senza di lui.
    Conta come saremo strutturati ai nastri di partenza del prossimo campionato, non altro.
    Xi Jinping o Zhang Jindog: chi decide a me importa nulla. Mi importano solo gli effetti di quelle decisioni, dopo un ragionevole lasso di tempo. Diciamo un triennio, considerati anche i vincoli del FFP

    RispondiElimina
  54. So benissimo che nelle trattative rientrano le volontà del venditore anche, però non mi torna una cosa, il nostro Ausilio è andato in Argentina circa qualche mese fa no? Prima che su Lautaro Martinez si creasse tutta questa fama ed aspettativa. Ma cosa è andato giù a fare se poi alla fine al loro club è arrivata solo un'offerta? Sono tendente ad imputare poco al nostro operatore di mercato, ma penso che venga pagato per una presunta capacità di concludere una trattativa, non di portare offerte, se non ha concluso la trattativa nonostante il notevole anticipo nel muoversi a parer mio dovrebbe già dimettersi. Ma subito dovrebbe dimettersi senza aspettare se Lautaro viene da noi, dopo una sanguinosa asta, oppure va dagli altri. Ma dico io scusatemi, i giocatori forti vanno presi il prima possibile, sanno tutti che sono forti e quindi cerchi di chiudere il prima possibile. Veramente non me lo so spiegare.

    RispondiElimina
  55. Ausilio bravo ma secondo me non abbastanza per una società che ha urgenza di scovare talenti a basso cossto.
    Possiamo fare a meno di lui senza problemi.

    RispondiElimina
  56. Sono favorevole a una sostituzione di ausilio. Detto questo se un giocatore non te lo danno, non firmano la cessione, tu puoi far poco.
    Comunque ho letto che la società è tranquilla e ritiene tutto fatto. vedremo

    RispondiElimina
  57. Incredibile Berretti: battuta inc asa all'andata dal Mestre, schierando tutti i migliori, va a vincere a Mestre 5-1 al ritorno con quasi tutti i migliori 2000 a Viareggio

    RispondiElimina
  58. Il pessimismo del mio amico Luciano è stato spazzato via con un secco 1-5 in quel di Mestre . Recupero della Berretti.

    RispondiElimina
  59. È il calcio: non è una scienza esatta almeno alle nostre latitudini.

    RispondiElimina
  60. Piuttosto sento parlare di una ennesima buona prestazione di Puscas. Da scartina del Benevento ad ottima punta del Novara.
    Chi l’ha seguito oggi pomeriggio?

    RispondiElimina
  61. "Lautaro ya firmó con Ínter y no quiere la Bundesliga"

    RispondiElimina
  62. Però Gianca, non confondere il pessimismo con la preoccupazione. Sono due cose molto diverse. la secondaconsiste nel senso di responsabilità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Preoccupato! Allora non hai fiducia nei nostri mister e nei nostri ragazzi.Di fronte alle avversità danno quel qualcosa in più .

      Elimina
  63. Ai miei amici del blog devo dire che tuttavia la prossima campagna acquisti, al di là della CL, sarà decisiva per migliorare in modo sostanziale la qualità del nostro centrocampo. Oggi è un reparto male assortito con un livello di qualità veramente modesto e con giocatori che non sono tra loro complementari.
    Ben vengano i difensori soprattutto se buoni e a parametro 0 ma è il nostro cc che ha bisogno di ritmo, di geometrie e di palleggio.

    RispondiElimina
  64. Luciano, l'Atalanta nel recupero ha pareggiato, quindi andiamo a +7 a due dalla fine. In semifinale incontreremo quindi chi arriverà dietro tra Sassuolo e Torino.

    RispondiElimina
  65. se l'Inter, dopo lautaro e Colidio prende davvero Cuello e Maroni (che conosco solo per i filmati, ma sono inseguiti da mezza europa) voglio leggerle poi le dichiarazioni dei critici di Suning e Sabatini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maroni mi aveva ben impressionato. Cuello meno. Ma ho visto davvero pochissimo

      Elimina
  66. Gianca, ti voglio bene anche per il tuo modo entusiasta di tifare. per te a priori l'Inter vince sempre, con qualunque squadra e in qualunque condizione.

    RispondiElimina
  67. Ho pubblicato un post per il "live" della partita di oggi: https://fratellidelmondo.blogspot.it/2018/03/live-sampdoria-inter.html

    RispondiElimina
  68. Ciao,
    Ho messo a vostra disposizione un prestito da 3.000 € a 900.000 € a condizioni molto semplici a un tasso di interesse del 2%. Faccio anche investimenti e prestiti tra individui di ogni tipo, offro crediti a breve, medio e lungo termine. Non sappiamo dei tuoi usi e i nostri trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della transazione. Per tutte le tue richieste fai proposte in relazione a tariffe e rate di pagamenti e sarò con il tuo aiuto. Infine per maggiore comprensione, contattami
    danielapetrucci07@gmail.com
    Grazie

    Ciao,
    Ho messo a vostra disposizione un prestito da 3.000 € a 900.000 € a condizioni molto semplici a un tasso di interesse del 2%. Faccio anche investimenti e prestiti tra individui di ogni tipo, offro crediti a breve, medio e lungo termine. Non sappiamo dei tuoi usi e i nostri trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della transazione. Per tutte le tue richieste fai proposte in relazione a tariffe e rate di pagamenti e sarò con il tuo aiuto. Infine per maggiore comprensione, contattami
    danielapetrucci07@gmail.com
    Grazie

    Ciao,
    Ho messo a vostra disposizione un prestito da 3.000 € a 900.000 € a condizioni molto semplici a un tasso di interesse del 2%. Faccio anche investimenti e prestiti tra individui di ogni tipo, offro crediti a breve, medio e lungo termine. Non sappiamo dei tuoi usi e i nostri trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della transazione. Per tutte le tue richieste fai proposte in relazione a tariffe e rate di pagamenti e sarò con il tuo aiuto. Infine per maggiore comprensione, contattami
    danielapetrucci07@gmail.com
    Grazie

    RispondiElimina

Printfriendly