mercoledì 11 aprile 2018

Settore giovanile: la marcia di avvicinamento (alle finali) continua

Settore giovanile: continua la marcia di avvicinamento alle finali. Nella foto (fonte: FcInter1908) il centravanti dell'Under 17 Matias Fonseca autore di una tripletta nell'ultimo turno contro i pari età del Brescia. I classe 2001 sono ancora in lizza per le qualificazioni alle finali: il cammino non sarà facile e partirà dalla prossima gara (recupero contro l'Udinese) che si disputerà proprio oggi pomeriggio (ore 14.00).

Continua quasi ovunque nel settore giovanile agonistico, il duello al vertice tra squadre nerazzurre: Inter e Atalanta si contendono infatti primato e qualificazione in quasi tutte le categorie.

Al momento la situazione è la seguente:
  1. Primavera: Inter e Atalanta appaiate al primo posto.
  2. Berretti: Inter  classificatasi prima, Atalanta terza a 6 punti ma qualificata.
  3. Under 17: Atalanta prima, Inter terza dopo il Milan, ma può diventare seconda se vince il recupero.
  4. Under 16: Inter prima  e qualificata per le fasi finali. Atalanta terza a pari punti con la Lazio (a 8 da noi)  e ancora in grado di qualificarsi direttamente.
  5. Under 15: Inter e Atalanta prime alla pari (differenza reti e scontri diretti per l’Inter). Milan terzo a  13 punti.
  6. Under 14: Inter prima, Atalanta terza alla pari del Milan, ma con una partita in più rispetto alle milanesi.
  7. Under 13: Inter prima, Atalanta seconda a 7 punti e alla pari con il Milan.

Riepiloghiamo adesso i  risultati ottenuti dai nostri nell’ultimo turno:
  1. Primavera: Inter - Genoa 2-0 (Rover, Merola)
  2. Berretti: Triestina - Inter 2-3 (Roric, El kassah, Galazzi)
  3. Under 17: Inter - Brescia 4-0 (Fonseca 3, Mitrea)
  4. Under 16: Berscia - Inter 0-4 (Cancello, Barazzetta, Bonfanti, Sakho)
  5. Under 15: Brescia - Inter 0-4 (Magazzù 2, Ballabio, Lonati)
  6. Under 14: Atalanta - Inter 1-1 (Cugola)
  7. Under 13: Inter - Brescia 5-1 (Itraloni, Gallo, Cerlesi, Griu, Corsini)

Veniamo adesso  per quanto possibile all’analisi delle singole prestazioni

Campionato primavera: Inter - Genoa 2-0

Non si presentava come una partita semplice per molti motivi, tra i quali il risultato ottenuto dai liguri all’andata e la loro posizione in classifica (attualmente sono un solo punto sotto la qualificazione).

Inoltre nelle loro fila giocano ragazzi di grande talento e quotazione, come il centrale (ex Milan) Altare, l’ala destra Calenda, il trequartista Zanimacchia (tutti nazionali) e il già celebre Salcedo.

A noi tra l’altro mancavano ancora Lombardoni, Emmers, Odgaard e Belkheir.

Ho dato in breve le mie impressioni sulla partita in un intervento subito dopo il match.

Qui mi riferisco a quanto scritto da SeS, evidenziando eventualmente i punti di disaccordo.

Sotto il titolo “Merola-viglia Inter” il giornale parla di squadra cinica, per la verità in modo un po’ limitativo, visto il netto predomino dei nostri, di gioco e di occasioni, tanto che in tutto il match si ricorda un solo tiro vero, di Zanimacchia, parato benissimo da Pissardo, mentre i nostri oltre ai due gol, sono andati vicino alla realizzazione in diverse altre occasioni.

Il giornale prosegue poi con una cronaca succinta e attribuisce voti e pagelle

Pissardo 6.5 attento sul tiro pericoloso di Zanimacchia (e anche loro non trovano altro da citare)

Zappa 6 non ha un grande lavoro da fare. Contiene a destra (Ndr. Si poteva dargli qualcosa in più, ma effettivamente in fase di spinta è stato meno lucido e propositivo che in altre occasioni).
Bettella 6.5 festeggia al meglio il suo compleanno (Ndr. Io ai tre centrali avrei dato sette, visto che il Genoa centralmente non è proprio pervenuto)
Nolan 6 un paio di errori nel primo tempo, poi si sistema (Cfr. Bettella)
Rizzo 6 giornata semplice, si limita a fare il suo dovere (Cfr. Bettella e Nolan)
Sala 6.5 autoritario dietro e va al cross con continuità. Bravo (Ndr. Direi 7.5 e strepitoso)

Gavioli 6 compitino ma non basta e avanza per un Genoa scarico (Ndr. 6.5 Più che un compitino e in fondo il Genoa lo abbiamo… scaricato noi)
Pompetti 6.5 dei registi (Ndr. Dell’Inter) visti in stagione è forse il migliore. Bene. (Ndr. Primo tempo strepitoso, nel secondo sta più sulle sue 7.5)
Zaniolo 6.5 galleggia a centrocampo servendo bene i suoi (Ndr. Per me una delle prestazioni più convincenti della stagione: meno fronzoli del solito, ma tanta sostanza, 7)

Rover 6.5 questa volta da titolare, ma il risultato non cambia: gran gol al volo sul perfetto assist di Pompetti
Merola 7 gara di sacrifico poi inventa un super gol, meritato (Ndr. 7.5 gol capolavoro, ma, tra l’altro di testa la prende sempre lui, anche contro Altare che supera il metro e novanta. Fenomeno)

Martedì andremo a Torino, contro i granata, mentre l’Atalanta ospiterà il Napoli. Servirà un’altra grande prestazione contro l’ex Butic che ha steso il Milan con un grandissimo gol nella finale d’andata di Coppa Italia.

Campionato Berretti: Triestina - Inter 2-3

Questa la formazione:

Milani (Tamma)
Grassini, Van den Eyden, Coltro (El Kassah), Burgio (Lunghi)
Soares, Roric, Demirovic
Ballabio (Zupperdoni), Galazzi, Visconti

L’Inter ha vinto il girone, con 4 punti sul Feralpi e sei sull’Atalanta.

Nella semifinale incontrerà la seconda dell’altro girone (il Toro, finito dietro al Sassuolo). Molto dipenderà dalla formazione che i granata schiereranno, vista la loro probabile esclusione dalle finali Primavera.

Campionato Under 17: Inter - Brescia 4-0

Grazie al pareggio del Milan a Udine, l’Inter rimedia in parte allo scivolone interno rimediato contro la Lazio.

Ormai matematicamente sicuro il primo posto per l’Atalanta, i nostri devono assolutamente vincere il recupero con l’Udinese per superare il Milan  e qualificarsi direttamente per le finali, anche perché poi andremo ad affrontare fuori casa il forte Cesena, ancora in lizza per la qualificazione.

Ho visto la partita, che abbiamo chiaramente dominato contro un Brescia che però, come attesta la sua posizione in classifica (penultimo) non ha costituito un ostacolo probante.

Le rondinelle hanno un discreto gioco, ma mancano di elementi qualitativamente di spicco.

Noi siamo stai più ordinati e positivi che contro la Lazio, ma non mi hanno fugato i dubbi di prospettiva che nutrivo.

Spero di sbagliare, ma questa squadra, anche nelle finali non ripeterà il cammino irresistibile dei 2000, lo scorso anno.

SeS titola:

“Baila como Fonseca”

Il gironale descrive poi le nostre azioni da gol e giustamente segnala come l’uica conclusione pericolosa dei bresciani sia stata sventata da un bell’intervento di Bagheria. L’articolista conclude: “il Brescia che si è mosso in modo abbastanza ordinato ha sicuramente regalato almeno due reti ai padroni dic asa, che di aiutati extra non avevano sicuramente bisogno. Per l’Inter ora testa all’Udinese, per una partita che potrebbe segnare la svolta della stagione”

Le pagelle:

Bagheria 6.5 bravo a sventare l’unica vera occasione degli ospiti

Vaghi 7 quanto spinge sulla destra, i cross sono dei gioielli
Baruffi 6.5 tutto quello che passa dalla difesa è roba sua
Ntube 6.5 bene negli anticipi sugli attaccanti ospiti. Presente (Ndr. Gli darei almeno 7. Dominatore)
Colombini 6.5 meno propositivo del compagno, ma incide  (Ndr. Gli darei sette, spinge con minor forza fisica rispetto a Vaghi, ma con maggior qualità, secondo me)

Cester nulla di trascendentale questa, volta. Va bene così (Ndr. 6.5 Quantità e buona qualità)
Del Grosso 6.5 solita sapiente regia e due errorini di troppo (Ndr. La qualità c’è ma deve acquisire potenza fisica, a certi livelli)
Mitrea 6.5 questa volta un po’ lezioso nel primo tempo. Bella la punizione del gol (Ndr. Concordo sul voto, meno sulla prestazione che mi è parsa più incoraggiante del solito. Piedi squisiti ma per la prima volta non mi è sembrato un giocatore da… calcetto)

Rossi 6.5 gioca tra le linee e dà del filo da torcere agli ospiti (Ndr. Ah se giocasse più spesso di prima…)

Esposito 6.5 si trova a meraviglia con Fonseca. Ottima gara
Foseca 8 una tripletta frutto di qualità e astuzia. Super

Sono entrati anche Di Marco, Squizzato, Alcides, Chrysostomou, Carlino e Zupperdoni

Campionato Under 16: Brescia - Inter 0-4

Titolo di SeS:

“Inter, poker e quarti di finale. I nerazzurri superano il Brescia e sono matematicamente primi”.

Nell’articolo si dice che “i nerazzurri attaccano dal primo all’ultimo minuti, dimostrandosi nettamente superiori.”

Segue la cronaca, che è costituita solo da azioni nerazzurre, fino ai minuti finali quando “il Brescia cerca il gol della bandiera, ma uno straordinario Stankovic si oppone a ogni conclusione”.

Segue il commento del nostro mister, Bonacina: “Prova importante, bene aver centrato già i quarti”.

Le pagelle:

Stankovic 6.5 molto sicuro in ogni intervento

Zanotti 6.5 una spina nel fianco, prestazione sublime
Sottini 6.5 un muro difensivo, perfetto in ogni chiusura
Feltrin 6.5 difficilissimo da saltare, una diga
Tinazzi  6 concreto e con pochi errori, ne esce bene

Boscolo 6.5 mai banale, giocate sempre illuminanti
Wieser  6 un po’ in ombra ma comunque bene.

Barazzetta 7.5 migliore in campo. Onnipresente. Ha una marcia in più e si vede
Bonfanti 6.5 un classico dei nove interisti: fino al gol non si vede
Cancello 7 sblocca la partita con un gol da grande attaccante
Oristanio 6.5 giornata ottima per lui che riesce sempre ad incidere con le sue qualità.

Subentrati: Petito 6, Sangalli 6.5 Sakho 6.5 Goffi 6.

Nel prossimo turno ospitiamo il Bologna, che è in lotta con il Cagliari per l’ultimo posto utile.

Campionato Under 15: Brescia - Inter 0-4

SeS titola:

“Magazzù stende il Brescia”

Poi parla di vittoria netta e schiacciante, di Brescia che per tutta la partita è risultato offensivamente sterile.

Nel testo si insiste ripetutamente sulla nettissima superiorità fisica e di corsa, anche se in campo c’erano giocatori che in fatto di tecnica la cedono a ben pochi.

Le pagelle:

Magri 6 mai chiamato all’opera

Chierichetti 6.5 spinge tanto e collabora in fase di impostazione
Lonati 6.5 grande prestazione difensiva, condita da un gol di rapina
Cepele 7 un muro difensivo. Tecnico e abile nel colpo di testa (Ndr. Che propizia il gol di Lonati)
Peruchetti L 6.5 pulito in ogni giocata, non viene impensierito

Radaelli 6 corsa e sostanza in appoggio alla fase offensiva
Peruchetti R. 6 tanta tecnica al servizio di tutta la squadra.
Ballabio 7.5 un piede magico. Grandissima prestazione a centro campo. E che gol! (Ndr. Su punizione)

Gnonto 6 grande rapidità, peccato per qualche pallone sprecato
Magazzù 8 bomber di razza. Doppietta decisiva. Non si estranea mai dalla lotta
Sabia 6.5 forma con i compagni di reparto un tridente micidiale

Subentrati Iervolino, Paccagnan, Pucci, Pozzi, La Torre e Peschetola.

Da notare che la squadra ha subito 8 gol in 24 partite, contro i 20 del Milan e i 21 dell’Atalanta.

Campionato Under 14: Atalanta - Inter 1-1

Partita molto importante, con i nostri che dovevano gestire 4 punti  (e una partita in più da recuperare) rispetto all’Atalanta.

C’era però il pericolo del ritorno del Milan (4 punti in meno e stesso numero di partite) in caso di nostra sconfitta a Bergamo.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         

Dove secondo le cronache, nonostante il vantaggio iniziale abbiamo sofferto abbastanza.

Questo comunque il commento di mister Mandelli per SeS: “abbiamo fatto un buon punto, sono contento Se fossimo stati più ‘cattivi’ avremmo forse portato i tre punti a casa, ma va bene anche così, considerata la forza dell’Atalanta.”

Le pagelle:

Malivindi 6 nessuna grande parata
(Formosa 6 sul gol non poteva far nulla, sfortunato)

Marocco 5.5 spinge pochino
(Pandini 6 più propositivo del compagno)
Schiavo 6.5 non sbaglia nulla ottimo in chiusura
Cugola 7 sblocca la gara con un bel guizzo. Dietro è perfetto  
Perin 6 spinge poco ma è attento in copertura.

Uberti 6.5 qualche buona giocata in costruzione
Bonavita 6 corre tanto, esce stremato
(Gatti sv)

Pelamatti 6.5 avvia l’offensiva

Savane 6 parte bene con la sua velocità. Cala nella ripresa
(Maffi sv).
Curatolo 5.5 stretto nella morsa non riesce a incidere
(Marise 6 aggiunge un po’di imprevedibilità)
Saracino pochi guizzi sulla sinistra. Incide poco.  

Ora noi dobbiamo giocare due recuperi più l’ultima di campionato (con il Lumezzane). Stessa cosa per il Milan che nell’ultima giornata avrà il Sudtirol.                                                                                                                           .
L’Atalanta ha un solo recupero e nell’ultima giornata sarà a Brescia, oggi quarto.          

Campionato Under 13: Inter - Brescia 5-1     

Formazione:

Greco
Grieco, Stante, Fossati, Corsini
Itraloni, Figini, Pini
Owusu, Esposito, Gallo

Poi: Bonardi, Mariani, Griu, Cerlesi, Zanaboni.   

In classifica le prime tre hanno giocato 20 partite, per loro ne mancano due. Avendo noi sette punti su Milan e Atalanta appaiate, dovremmo aver vinto il campionato.

SETTORE NON AGONISTICO

Campionato giovanissimi provinciali (Gir. E)

Seguro - Inter rinviata al 24 aprile.

Esordienti Sq. 1 (Gir. 9)

Inter - Ardor Bollate 3-0 (Lacerenza, Scienza, Ceruti)

Inter prima in classifica. Lacerenza capocannoniere e Kone vice.

Esordienti Sq. 2 (Gir. 10)

Suprema - Inter 0-10 (Diop 7, Zini 3)

Inter prima in classifica.

Diop capocannoniere con 20 gol in pochissime partite. Ricordo che Diop è un 2007 che gioca contro 2005 e che due mesi fa giocava all’oratorio.

Pulcini A Sq. 1 (Gir. 13)

Aldini - Inter 4-1

Inter lontanissima dal Milan capolista.

Pulcini A Sq.2 (Gir. 14)

Iris - Inter 2-4 (Savoini, Murante, Auci 2)

Inter prima.

Pulcini B Sq. 1 (Gir. 42)

Milan  - Inter 1-6

Inter prima in classifica. Milan staccato di 11 punti.

Pulcini B Sq. 2 (Gir. 29)

Riozzese - Inter 1-4

Inter prima in classifica.

Pulcini C (Gir. 58)

Inter - Accademia Pavese 3-6.

Inter quarta in classifica e domenica derby con il Milan per ora 3 punti dietro.                                                                                                                                                                                                                                                                                                            

Luciano Da Vite                   

128 commenti:

  1. luciano davite11 aprile 2018 07:21

    io credo che Maurito abbia un grande animus pugnandi, e che i limiti attribuiti alla sua insufficiente determinazione siano invece di tipo organico, legati alla struttura atletica
    RispondiElimina
    carlo11 aprile 2018 07:33

    Solamente a me, il primo gol di dzecko ha ricordato il primo di klinsmann in inter-aston villa?

    Bellissima serata di calcio. Peccato che la Roma acquisirà maggior convinzione nella corsa per la cl.
    Che la loro rosa fosse di spessore superiore, era risaputo.

    Dzecko è un super giocatore, il quale è stato spesso iper criticato dalla sua tifoseria..., mi ricorda qualcun altro.
    Mumble, mumble.

    Messi rimarrà sempre un dilemma per me.
    RispondiElimina
    luciano davite11 aprile 2018 08:31

    Guarda, Carlo, io ho un timore...a futura memoria. Noi come storia siamo secondi alla juve in Italia e secondi al Milan in Europa (parlo di numero di vittorie che a distanza di tempo, quando le polemiche si dimenticano è quel che resta).
    Ma la nostra vera forza è il passato, anche recente, che ci ha fatto guadagnare milioni di tifosi in tutta Italia.
    Se si mettessero a vincere Roma e Napoli in prospettiva ci potrebbero togliere fette di tifoseria futura, perché loro hanno un bacino naturale in cui pescare nettamente superiore. A quel punto temo che saremmo destinati a un ridimensionamento.
    Per conto mio tornare a vincere prestissimo e comunque ad essere competitivi ai massimi livelli è fondamentale
    RispondiElimina
    Gio11 aprile 2018 09:50

    Nell'ultimo turno di campionato il nostro Salvatore Esposito (centrocampista 2000 e primo di 3 fratelli tutti dellr nostre giovanili, se non erro) era in panchina per la SPAL (è in prestito). Maglia n.16 per lui.

    Mi scuso con chi lo avesse eventualmente già fatto notare.
    RispondiElimina

    RispondiElimina
  2. Andrai a vedere gli Under 17 oggi Luciano?

    RispondiElimina
  3. Questo Lautaro vs racing di domenica notte.

    Non avevo visto il primo tempo...
    Penso possa essere una partita cmq sufficiente
    https://youtu.be/TnbIfpEsIKI

    RispondiElimina
  4. Buongiorno a tutti, avevo acquistato i biglietti per Inter ladri più di un mese fa, e ora che hanno ufficializzato la partita a sabato sera, per cause di forza maggiore (matrimonio della migliore amica della mia compagna) non posso andarci...
    Qualcuno sarebbe interessato al cambio di nominativo con biglietti scontati?? O conoscete dove posso inserire questo annuncio??
    Grazie mille per l'attenzione... Non so proprio cosa fare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Massimo io non sono mai stato allo stadio e non so cone funziona per l'acquisto del biglietto ma sarei assolutamente interessato. Anche perche vivo in zona Lampugnano Mi spieghi dettagliatamente?

      Elimina
    2. Eventualmente sarei disponibile a comprarne uno (forse due) potendo cambiare nominativo

      Elimina
    3. come un avvoltoio...dai che vedere la giuve, ops scusa l'Inter vincente dal vivo sarebbe una bella cosa!

      :)

      Elimina
    4. Le uniche tre partite viste quest'anno dal vivo hanno riguardato la primavera allo stadio breda di sesto (inter fiorentina 2-0 inter esbjerg 4-1 il derby maledetto perso al 92' dopo il grido strozzato in gola del pareggio un minuto prima). Non sono uno da stadio perche non amo il casino e la folla dappertutto. Gia la primavera ci sono troppe persone per il mio piacere... peró prima di fine maggio voglio vedere com'é san siro. E una partita valida attira di piu che una con una squadra piu neutra. Se possibile. Ma a te piace avere certezze: non sei l'unico tranquillo. Senza polemica

      Elimina
    5. Non ho mai effettuato il cambio di nominativo, però ho letto che è possibile effettuarlo con un'altra persona in possesso di tessera del tifoso dell'inter ovviamente.
      Si tratta di primo anello arancio centrale, li devo vendere entrambi...

      Elimina
    6. Ok Seu! Faccio ammenda! Capito Massimo grazie. Se riesco ad avere la disponibilita di un amico che possiede la tessera li prendo volentieri. Ti faccio sapere entro un'ora in caso affermativo!

      Elimina
  5. Un giocatore interessante in ottica inter, che ha gia lavorato con spalletti e che potrebbe andarsene dalla sua società, per me potrebbe essere Paredes.
    Sia per età che per caratteristiche lo preferirei a strootman

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo Paredes sarebbe ottimo. Fabio, attaccanti invece ... proposte ? Ché a me non viene in mente nessuno, figurati che m'ero "innamorato" calcisticamente di Dolberg che adesso tra infortuni e Huntelaar (sic) non giica quasi più.

      Elimina
    2. Attaccanti ... come esterni offensivi, martial marlos per me potrebbero essere una buona coppia.
      A me poi piace moltissimo milik, ma fisicamente è un punto interrogativo.
      Poi chiesa o in secondo luogo verdi tra gli italiani.

      Diciamo che ad oggi un attacco milik lautaro martial marlos
      Lo preferirei a icardi candreva perisic eder.
      Poi son gusti eh...

      Elimina
    3. Un altro rischio lo prenderei per schick... che viene da una stagione molto opaca, ma ha talento puro.

      Il meglio per me sarebbe affiancare milik a icardi (anche come riserva) ma penso sia impossibile

      Elimina
    4. Tre proposte per l attaccante esterno :Thauvin, Talisca e Leon Baily.Difficilmente acquistabili ma talentuosi e di prospettiva

      Elimina
    5. Thauvin è interessante, talisca ha un gioco molto particolare, ha talento grande calcio ma nello stretto lo vedrei in difficoltà

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Massimo mi dici esattamente scontando quanto verrebbero?

      Elimina
    2. Allora, scusa il ritardo, i biglietti sono 2, vicini, primo settore arancio centrali, li ho presi a 220 euro l'uno, li do anche a 140 l'uno...

      Elimina
  7. U17 Inter Udinese 2-0 Tra poco il report

    RispondiElimina
  8. Sento troppi nomi stranieri in circolazione. Se dobbiamo rinnovare la batteria degli esterni alti ( secondo me una priorità) dovremo provare ad arrivare a Chiesa, Di Francesco, Verdi : elementi che conoscono già il nostro campionato da anni.
    Anche Politano è un’ala interessante su cui penso ci sarà bagarre in estate.

    RispondiElimina
  9. U17: Inter Udinese 2-0 (Chrysostomou Squizzato)

    Bella partita, molto interessante per molti motivi.
    L’Udinese ha un complesso solido, ben messo in campo, forse senza grandi giocatori (il migliore da questo punto di vista mi è sembrato il numero 10 Ilic), ma di grande peso atletico.

    L’Inter, almeno in alcuni reparti paga proprio questo fattore.

    Peràò Zanchetta per questa partita sceglie il gruppo migliore (a parte i giocatori in recupero, come Vergani).

    Difesa formidabile sul piano tecnico e atletico:
    Pozzer tra i pali, poi Vaghi Ntube Pirola e Colombini
    Centrocampo in cui alla bravura di Del Grosso si accompagna la potenza atletica del cipriota, la corsa (e l’abilità) di Cester, la fantasia unita a un buono spirito di sacrifico di Rossi che fa da trait d’union con l’attacco.
    Davanti, in fase di recupero, come dicevo, Vergani, la coppia migliore: Esposito Fonseca.
    L’obiettivo come si sa è importantissimo: superare in classifica il Milan per giocarci poi nelle ultime due partite, la possibilità di qualificazione diretta alle fasi finali.
    La forza dell’Udinese è attestata anche dal fatto che proprio i friulani, pareggiando domenica scorsa con i rossoneri, ci hanno dato la possibilità del sorpasso.

    Noi possiamo contare soprattutto su una difesa solida, non a caso la meno battuta del campionato, anche se ha dovuto fare a meno quasi sempre di un giocatore come Pirola.
    E infatti il primo tempo scorre come prevedibile: Udinese quasi del tutto neutralizzata ma difficoltà nel trovare lo sfondamento.
    I nostri giocano bene, compatti, concentrati, ma sbagliamo qualche conclusione e soprattutto sbagliano qualcosa (sia a livello di giocata sia a livello di scelte) in occasione dell’ultimo passaggio.
    Dopo diverse occasioni sbagliate di un soffio, bisogna aspettare la mezz’ora per arrivare al sospirato vantaggio: azione incisiva sulla destra, con grande spunto di Cester, che mette sulla testa di Chrysostomou una palla impossibile da sbagliare.

    La ripresa è un po’ più equilibrata, perché l’Udinese chiaramente cerca in qualche modo di reagire.

    I nostri tengono bene il campo, continuano ad avere qualche occasione in più e anche dopo i cambi (Vergani Burgio Squizzato Duse) continuano ad essere più insidiosi.

    Ma il calcio lo conosciamo, può sempre presentare sorprese così quando al 36’ del secondo tempo Squizzo, appena entrato, si avventa al limite su una seconda palla e colpisce con grande violenza e precisa angolazione, raddoppiano, siamo tutti più rilassati e aspettiamo solo il fischio finale.

    Domenica però a Cesena sarà una gara molto dura, e dovremo essere al top per spuntarla.

    continua

    RispondiElimina
  10. Le pagelle

    Pozzer: sempre attento, un paio di interventi pregevoli

    Vaghi: chiedo scusa, forse l’avevo un po’ sottovalutato. Ha una progressione incredibile, molta forza fisica e un piede per nulla ruvido. Oggi ho capito perché è un nazionale

    Ntube: un colosso, insuperabile. Giocatore davvero importante.

    Pirola: se ritorna a tempo pieno con lui e gli altri prenderemo pochi gol, anche nelle fasi finali

    Colombini: grande sinistro, capacità di dialogare in fase offensiva e di crossare benissimo, di prima intenzione. Ha grande statura ma non ancora peso atletico. Se lo mette…ne riparliamo

    Cester: ottimo lavoro per qualità e quantità: spinge da ala, con efficacia ma chiude anche sulla linea dei centrocampisti in fase di non possesso. Prova di grande spessore.

    Del Grosso: ormai si è imposto in modo tale da tenere saldamente le mani del centrocampo interista, con la sua grinta, la sua tecnica e la sua visione di gioco. Non ha molta forza fisica e per questo è necessario che gli altri centrocampisti siano giocatori di peso.

    Chrysostomou: lui il peso atletico ce l’ha e anche ritmo e grinta. Gli ho visto sbagliare qualche appoggio, ma è alle prime partite con questa squadra e arriva da un calcio diverso. L’idea di gioco c’è comunque. Credo che lo vedremo in campo spesso, nelle partite decisive.

    Rossi: notevole la sua trasformazione, da trequartista attaccante a centrocampista vero, se pure prevalentemente offensivo. Se fosse ancora più rapido e più altruista nell’aprire il gioco diventerebbe determinante.

    Esposito: sarà che io ho un debole calcistico per lui, ma a me la sua prova è sembrata di grandissimo livello. Lotta, ha giocate favolose, anche di prima, si muove moltissimo, contrasta e corre. Speriamo che continui a crescere in questo modo.

    Fonseca: si è battuto bene, ha molte qualità è stato insidioso ma non è riuscito a concludere con efficacia. Anche lui in qualche occasione è stato troppo individualista. Ma il valore c’è.
    Burgio e Duse, subentrati in momenti diversi, hanno dato il loro contributo positivo, Vergani ha confermato che c’è bisogno di un suo recupero fisico ai livelli migliori, mentre Squizzo, in campo per pochi minuti, ha chiuso la partita con un gol strepitoso.

    RispondiElimina
  11. Non sono d'accordo Francesco. Gli esterni italiani sul mercato non sono in grado, secondo me al momento di farci fare un salto di qualità. certo, se non si può andare su stranieri di primo piano, ci si può accontentare e si dovrà sperare che migliorino ancora, come è possibile, per altro

    RispondiElimina
  12. Cosi si gode ancora di piu....! Emiliano una domanda per te: ricordo che non eri entusiasta di douglas costa. Visto stasera e quest'anno credi che davvero sia inferiore a marcelo? Io farei di tutto per avere uno come lui in squadra: Icardi avrebbe chissa quanti gol. Il miglior esterno in italia per me. P.s. vedere chiellini che dice "avete pagato l'arbitro" non ha prezzo!!! Comunque rigore nettissimo

    RispondiElimina
  13. No, si può dire che al 90+3 della partita di stasera si è avverato un sogno che avevo da sempre?

    RispondiElimina
  14. capiranno qualcosa? Mai, sono troppo ottusi...

    RispondiElimina
  15. Questo è quello che si meritano. Noi siamo il vostro incubo, sognatela ancora per un altro anno . Comunque la Cristallin sta pensando, per la prossima Champions , di far arbitrare le partite della giuve agli arbitri italiani . Tanto loro sono imparziali . (Vedi campionato italiano)

    RispondiElimina
  16. Troppo felice per quell'individuo moralmente riprovevole come Buffone!! Quegli individui senza vergogna di me(r)diaset a dire che la juve ha dominato....ora il babbeo ovino a contestare per la mancanza di var...meritano la squalifica dalla champions

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il regore é netto imbecille di un ovino. Tra l'altro alcuni gialli agli schifosi mancano

      Elimina
  17. Ma l'agnello non può essere multato per quello che sta dicendo? Il rigore c'era, spinta da dietro sull'avversario che sta per calciare, poi il difensore interviene sulla palla, ma prima c'è la spinta. Stiano zitti, stiano zitti che sono vergognosi. in particolare cesari si deve vergognare, veramente assurdo, vergognosi i media italiani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il disimpegno politico e morale del singolo nasce da una repubblica completamente sfasciata in cui le istituzioni e i mass media soffiano alla mercé del vento del potente. In un mondo disonesto piu ampio anche loro soffiano contro vento

      Elimina
  18. No dai, adesso si inventano che all'andata c'era rigore su quadrado, incredibile incredibile, servi come non mai, e tutto questo mentre si vedo chiaramente le immagini dire il contrario. Se dodici anni fa fosse stata radiata la rube ci avrebbe guadagnato tutto il mondo sportivo italiano.

    RispondiElimina
  19. Comunque per ceccarini non era rigore...era sfondamento di Ronaldo


    Così è più bello!

    RispondiElimina
  20. Bene così, non sanno accettare una sconfitta inflitta da una decisione arbitrale sacrosanta, già benevolo nel non punire Benatia col secondo giallo, non sono proprio abituati agli arbitraggi equi.
    Che cosa avremmo dovuto dire nel ritorno di una semifinale UEFA (che ci avrebbe garantito una vittoria quasi scontata in finale, contro il sorprendente ma modesto Videoton) quando, dopo aver bastonato il Real in casa con un meritatissimo 3-1 all'andata uscimmo ai supplementari nel ritorno in cui ci gambizzarono impunemente in successione le nostre due punte di diamante Altobelli e Rumenigge. Senza dimenticare la biglia a Bergomi in un clima sicuramente più ostile rispetto ad oggi.
    Ma non mi fido nemmeno degli arbitraggi europei, nelle prossime stagioni gli innominabili prepareranno il terreno (lo stanno già facendo gli ovini senza perder tempo) per rifarsi con gli interessi.

    RispondiElimina
  21. Come si copre di ridicolo Buffone...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pateticamente applaudito dai pagliacci dello studio...

      Elimina
  22. È innegabile. Un sorriso beffardo mi si è dipinto automaticamente sul volto al momento del rigore. Che bello il calcio...

    RispondiElimina
  23. La personalità sarebbe non fischiare contro la juve, un concetto risibile...

    RispondiElimina
  24. Sì chiamo contrappasso.
    So come va il mondo, ma il "teatrino" preparato da mediaset è qualcosa di indegno. Vergognoso. Io non ho parole per la sceneggiata costruita.

    RispondiElimina
  25. Tra l'altro : Sandro Sabatini deve pur mangiare, capisco. Ma proprio lui? Non le ha vissute da noi queste situazioni "al contrario" quando era il nostro addetto alla comunicazione? Non era lui?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se sei servo dentro non cambi mai.

      Elimina
  26. Che goduria stupenda
    Ma che fine hanno fatto le "vittorie sul campo"

    RispondiElimina
  27. Sono proprio degni del loro presidente
    Pagliaccio.
    Lui fa la morale e vuole il Var,dopo che affigge pseudo scudetti nel suo "catino"che chiamano stadio

    RispondiElimina
  28. Buffon è un genio comico, sembra la sua parodia: inizia l.intervista con apparente calma per poi dire che l.arbitro , al posto del cuore, ha immondizia.
    Alla faccia della sportività.

    Capisco la delusione, ma hanno fatto 4 tiri, subito moltissimo, la qualificazione il Real la ha meritata e il rigore c.è.

    RispondiElimina
  29. La cosa più preoccupante della bellissima serata di ieri, è come la stampa e le emittenti radiotelevisive abbiano cercato di far passare il concetto che il rigore del Real Madeid non ci fosse. Siamo al puro servilismo mediatico e alla totale prostituzione intellettuale.

    Inoltre una squadra che subisce 64 tiri a 40 nei doppi confronti dei quarti e ottavi, non facendo mai in nessuna delle 4 gare un tiro in porta piu degli avversari merita di uscire senza se e senza ma. Ma in Italia ve la racconteranno diversamente....

    RispondiElimina
  30. Durante la finale di Next Generation Series di qualche anno fa il terzino dell'inter Pecorini venne espulso per aver protestato in maniera troppo veemente a causa della ripetizione di un rigore. La federazione Italiana pensò bene di comminare al ragazzo una squalifica mostruosa, che venne poi ridotta a circa 6 mesi, se ricordo bene, anche nelle competizioni nazionali. Mi aspetto che Buffon subisca un trattamento commisurato al suo comportamento di ieri sera. Dite che andrà così?

    RispondiElimina
  31. E la cosa più assurda è che non c'è stato nessuno che gli ha chiesto se si rendesse conto di quello che stava dicendo...

    RispondiElimina
  32. Buongiorno. Comprendo le vostre reazioni . Devo però dire che i torinesi hanno fatto una partita straordinaria dimostrando di essere una grande squadra, come la Roma d’altra parte.
    Il post partita è stato ridicolo: il fallo di Benatia pare netto perché interviene da dietro ed in ritardo.
    Buffon ha perso una buona occasione per uscire di scena con dignità. Però attenti che è tutto il calcio italiano che ci ha fatto una gran brutta figura sul piano comportamentale.
    Una domanda ve la pongo: quando torneremo a giocarci queste partite a questi livelli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intervista che e` l'epilogo perfetto della carriera di un personaggio che, al netto delle qualita` come portiere, impersonifica le peggiori caratteristiche di un essere umano : arroganza, supponenza, ignoranza, doppiopesismo, delirio d'onnipotenza, strafottenza per le regole, antisportivita` e tanto di piu` che ben si evince nel suo orgoglio di essere parte d'un gruppo di simulatori ( dybala, lichtsteiner su tutti ), violenti ( chiellini, lichtsteiner,benatia su tutti ), mercenari ( higuain,pjanic,bernardeschi su tutti ) piu` tutti gli altri fedeli al motto osceno "del vincere ad ogni costo" che al di fuori dei confini nazionali si sentono e si sentiranno sempre nel posto sbagliato perche` denudati di protezioni e lasciapassare che permettono di maramaldeggiare in Italia. Il colmo del ridicolo/grottesco lo raggiunge quando fa` proprie argomentazioni che in patria lui ed i suoi compari derubricano sempre come "mancanza di mentalita` vincente", "incapacita` di riconoscere l'altrui forza", "piagnisteo infantile" e quant'altro.Stendo un velo pietoso sul privato perche` con quel che ha detto s'e` suicidato abbastanza da solo.Una nota ulteriore di schifo va` pero` consegnata a quelli che su carta stampata o in trasmissioni televisive ancora si mettono in posizione zerbino verso questa persona e questa squadra addirittura additandoli ad esempio, davvero stomachevole.A difesa del mondo animale spero qualcuno faccia sapere a questa icona del nulla che un animale ha molta piu` sensibilita` di lui ( ma e` troppo facile ) ma anche di gran parte del genere umano.Dei grandi ci ricordiamo tutti, tu sarai dimenticato in men che non si dica.

      Elimina
  33. In preda dall'esaltazione per ieri, preso da una vena poetica... mi sono amche permesso di coniare un nuovo coro da stadio :

    11 Aprile, giorno speciale...
    con il Real giocano il quarto di finale...
    dopo Torino, lo 0 a 3...
    Al Bernabeu, loro avanti son di 3....
    Si senton forti, qualificati...
    Ma in Europa, non ci sono abituati...
    Ne tagliavento, ne ceccarini...
    Nessun arbitro pagato dagli ovini...
    Ultim'azione, ronaldo di testa...
    Fischia rigore e tutta Italia è già in festa!
    In italia, anni di furti con scasso...
    lo juventino ora si gode il contrappasso!!!

    E juve merda juve juve merda!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scuso per le parolacce finali...ma è un coro da stadio :-)

      Elimina
    2. ...dicesi "licenza poetica". Perdonato...

      Elimina
  34. Io sul 2-0 per i ladri ho cambiato canale. Poi ho rivisto la parte finale registrata, quando sapevo che giustizia era stata fatta

    RispondiElimina
  35. Ma cosa significa "rigore forse c'era ma per il contesto non andava fischiato"?. Dai che siamo alla conclamata malafede.

    RispondiElimina
  36. dopo ieri mi sento una persona poco sensibile

    RispondiElimina
  37. Una cosa bella della mia vita è che non proverò mai la vergogna di essere juventino

    RispondiElimina
  38. Mino taveri degno emblema del marcio nella stampa italica

    RispondiElimina
  39. Sinceramente sono incredulo si fronte a quello che sento e leggo stamane: giusto accusare Collina perché le squadre italiane sono penalizzate ( il che significa ammettere che gli arbitro sono condizionati politicamente); il rigore poteva esserci, ma l'arbitro doveva rispettare la bellezza della partita...
    Non so, mi pare di essere finito su un pianeta diverso.

    Il rigore c'è o non c'è.
    E per me era netto, a causa della spinta da dietro.

    Poi, non avrei espulso Buffon (anche perché non avrebbe avuto un ulteriore motivo di lagnarsi).

    Comunque, ieri si sono sfidate le due società più aiutate e protette d'Europa. Sfiga, il Real è un pochino più potente.

    E all'andata, una gomitata in area della juve non era stata punita.

    RispondiElimina
  40. Invece secondo me non era rigore.
    dalle immagini si vede benissimo come lo spagnolo, avendo la palla nei piedi a pochi metri dalla porta, si disinteressi completamente di controllarla e spingendosi all'Indietro con violenza inaudita e anche con un po' di protervia, travolga letteralmente Manolas, rischiando seriamente di spaccarlo. Mi sono confrontato con Ceccarini e anche lui condivide la mia lettura. Inoltre, a voler essere onesti intellettualmente c'era anche un fallo da tre giornate di samuel, che proprio in quel punto, anni fa, aveva sputato per terra

    RispondiElimina
  41. Questa mattina alla stessa ora a Interello si sono disputate le due amichevoli fra i nostri 2004 e 2005 e i pari età del Southampton.
    Io ho assisto a quella dei 2005 perché sapevo che avremmo schierato un nuovo arrivo (per il prossimo anno): il centravanti 2005 di una società veneta cara ad alcuni amici del blog. Arriverà in estate perché il padre è stato trasferito per lavoro a Milano.
    Il giocatore mi è piaciuto molto: velocità supersonica, tecnica e fantasia: deve migliorare soprattutto nella lettura di alcune situazioni di gioco, ma sono quasi certo che da noi lo farà in tempi rapidi. Intanto ho visto diversi altri giocatori che da tempo sono nel mio mirino di tifoso. Cito solo il dominatore dell'area, Stante, il solito Enoch e Pio Esposito, ma ce ne sono almeno altri 5-6 interessanti. Incidentalmente la partita è finita 5-1 e il "nuovo" ha segnato un gol e ha al suo attivo almeno un paio di assist

    RispondiElimina
  42. I giornali continuano a parlare di Lunin, sostenendo addirittura che oggi sarebbe il giorno decisivo. Posso dire che il giaguaro di nuovo interpellato da me non mi è sembrato per nulla convinto. Potrebbe essere un tentativo sviare l'attenzione. Invece, parlando di portieri un po' più giovani, è certa la rinuncia dell'Inter all'acquisto del giovane portiere italo belga che avevamo seguito (se non sbaglio si chiama Guarneri, ma potrei ricordare male). L'inter ha deciso di non pagare i 500.000 euro richiesti e il giocatore si è accasato al Milan

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io da inesperto di portieri non avevo avuto una buona impressione. Ottimi mezzi atletici, ma tecnica mooolto precaria

      Elimina
  43. Cosa si dice sui due del Padova che hanno giocato il torneo a Bologna?

    RispondiElimina
  44. Se cedessero Bettella, anche con la ricompra, il mio parere di semplice tifoso è che sarebbero pazzi da legare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. ...speriamo possa essere l'ultimo anno che dobbiamo assolutamente fare plusvalenze coi ragazzi migliori per motivi di bilancio, col rischio di perderli dopo averli individuati cresciuti e formati. E poi magari vederli splendere in qualche odiosa squadra. Chissà che si facciano poi passi avanti con le seconde squadre..

      Elimina
    3. È tanto che te lo volevo chiedere, Luciano, visti i toni lusinghieri coi quali ci hai presentato Vanheusden quando ancora non era nostro e con i quali lo hai poi seguito: adesso, pensi che Bettella sia ai suoi livelli? Più avanti o indietro? Almeno a quelli teorizzati.

      Elimina
    4. Direi che sono pari. forse ancora un pochino si fa preferire Zinho per l'esperienza, perché ha un anno in più. Del resto Zinho, con Pina era aggregato alla prima squadra, Bettella non ancora

      Elimina
    5. Benissimo, grazie. Purché non li si perda..

      Elimina
  45. La Roma ha sicuramente speso tante energie e avrà da preparare almeno due partite. La Lazio potrà concentrarsi solo sul campionato. Secondo me conta più la testa, vedremo se la Lazio subirà il colpo.

    RispondiElimina
  46. non so perché ma per le prossime gare mi aspetto un trattamento post juve inter 1-3

    speriamo di sbagliare

    RispondiElimina
  47. La deflagrazione delle dichiarazioni e del comportamento in perfetto stile giuve oggi è mondiale. Il post della Ceres è semplicemente meraviglioso..

    RispondiElimina
  48. secondo voi sono una brutta persona se, anche a 36 ore di distanza, sto continuando a GODERE dell'eliminazione dei PUTRIDI MAFIOSI TORINESI? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che sei...poco sensibile.

      Elimina
  49. Io invece non riesco a provare piacere, sono troppo turbato dalla vista di quanto la logica prevaricatoria che sta alla base di quella società abbia intriso la cultura italiana.
    Sono sinceramente scioccato.

    La juventus è uno strumento di formazione delle menti. Ne sono convinto.
    Così come il milan lo è stato per il berlusconismo.

    Mi spiace che i primi a perpetuare quel modo di vivere il potere siano poi le persone con lavori umili, poco istruite; quelle persone che dovrebbero denunciare e opporsi agli insulti del potere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CarlO ti capisco. Ma stai parlando della storia del mondo...

      Elimina
  50. Inter in finale, contro il Milan (che ha battuto 2-1 l'Atalanta) al torneo Annovazzi. Sial Inter è terminata 0-0. Poi vittoria ai rigori

    RispondiElimina
  51. Comunque quelli che praticano una logica prevaricatori è meglio se trovano chi li mette a posto

    RispondiElimina
  52. inzaghi ha già detto che vuole la var?

    RispondiElimina
  53. Buongiorno. Girano voci su Cristante in arrivo. Secondo me ottimo elemento. Voi che ne pensate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto ciò che è accaduto l'ultimo giorno della sessione invernale, visto che non ha giocato se non pochissimi minuti, considerato quanto già fatto l'anno scorso con altri giovani, direi che sia molto probabile che Pinamonti venga ceduto con opzione per il riacquisto a una cifra determinata, entro il 30 giugno. Giocando un po': a che squadra lo dareste? Se fosse possibile utilizzare la formula già sperimentata per prendere Skriniar (Caprari via a giugno, Skriniar viene a inizio luglio) a che giocatore pensereste? So che qua non lo cederebbe nessuno, ma bisogna considerare il contesto, la realtà dei fatti, ciò che è meglio per l'Inter e ciò che è meglio per il ragazzo.

      Elimina
    2. Il secondo avrebbe dovuto essere un commento generale, non una risposta... ho sbagliato

      Elimina
  54. Ma Luciano, non sei tu quello che ragiona sempre anteponendo "alle condizioni date/in essere" ? 😞 A meno che tu non abbia notizie dal comitato centrale cinese di obblighi di investimenti esteri faraonici per Suning...
    Sai/puoi dire il nome del giovane attaccante veneto 2005 ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Flavour, mio figlio mi ha detto di saperlo, ma che ancora non vuole dirmelo..

      Elimina
    2. Con l'allenatore che hanno solo all'Inter potrebbero andare i 2005

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    5. Non ne conoscevo la fede...:)

      Elimina
    6. Anche Luciano Z. è un grande interista, poi viene dal mio quartiere, suo figlio alle elementari andava a scuola col mio. Ma voi giocate a S. Pio X vero ?

      Elimina
    7. Dovrebbe. Cresce lentamente. Non è stato confermato. Sono entrambi a Montecchio.

      Elimina
    8. Ambiente splendido a Montecchio

      Elimina
  55. O.t. che m u riconcilia con l.umanità calciofila.
    Esco adesso dallo spogliatoio della piscina, in cui ho sentito un dialogo tra juVentini. "Però l'arbitro ha visto benatia che travolgere da dietro l.attaccante. è chiaro che fischia rigore" " in moviola è dubbio, ma in diretta anche io avrei fischiato rigore" "Buffon ha sbroccato".
    Allora, non sono tutti folli.

    Per la cl, mi gioco il Liverpool vincente a maggio.
    Comunque, sarà bello rivedere i reds all'Olimpico.

    RispondiElimina
  56. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  57. Io invece ho appena litigato con un energumeno juventino, grosso il triplo di me, che sosteneva che il vero truffatore era Facchetti, che il nostro triplete era rubato e quindi potevo mettermelo.... e che anche noi siamo andati in B. Quando gli ho sciorinato una trentina di partite giocate dalla juve in B e gli ho chiesto di indicarmene una sola nostra, ha minacciato di farmi a pezzi.
    Devo dire però che conosco paio di ex juventini, che erano abbonati e la seguivano in trasferta ma dopo gli scandali doping e moggiopoli sono venuti dalla parte del giusto e del vero.

    Se Riccardo ci legge ancora, ricorderà i versi di questa canzone: "il giusto e il vero sai han due colori (il nero e l'azzurro, naturalmente)"

    RispondiElimina

  58. Io a differenza di Carlo non credo troppo nel Liverpool

    Flavor: io accetto quel che può venire...se non si piò fare di più. Però con Politano verde Cristante Barella e C, salvo smentite dei fatti sempre possibili non stiamo parlando di fuoriclasse che ti fanno fare la differenza.
    Più o meno, in partenza sono tutti buoni giocatori tra i quali, per uno come me, è difficile scegliere perché si equivalgono, pur con doti diverse e dipende da come si ambientano e soprattutto da quel miracolo difficilmente programmabile che si chiama amalgama. cioè dall'efficacia del loro inserimento nel contesto.
    Quindi se si parla di un top (e io Pogba continuo a considerarlo un top) oppure...lascio fare a loro, con fiducia

    RispondiElimina
  59. ...nonostante la diffidenza di Luciano, Klopp è un grande....e si giocherà (magari perdendola...) la finale a Kiev....#arbitropermettendo

    RispondiElimina
  60. Klopp sta facendo bene a che a in Inghilterra. Questo depone a suo favore

    RispondiElimina
  61. Certo, se in attacco prendiamo solo Politano, a centrocampo solo Barella e in difesa solo Asamoah è un conto. Se a questi aggiungi giocatori forti la situazione cambia: abbiamo visto che "il centrocampo della Fiorentina" ci ha permesso un miglioramento, grazie a Rafinha, Skriniar e Cancelo. De Vrij per me è un grande giocatore e ricordo che l'estate scorsa si parlava di Toloi. Con Barella e un altro (che sarebbe Rafinha o un altro giocatore in caso non lo riscattassimo) anche il centrocampo sarebbe completo. Bisognerà capire che si vuol fare dell'attacco e si cambierà modulo.

    RispondiElimina
  62. Pogba è un top ma pensarci sarebbe poco razionale...

    RispondiElimina
  63. Luciano pensi di scrivere un post pre-partita su Atalanta-Inter?

    RispondiElimina
  64. Per quanto riguarda Klopp... non saprei valutarlo sinceramente. È sicurameante bravo direi, quanto però non lo so. In Inghilterra sta facendo bene... ma non meglio dei suoi predecessori per ora. In EUropa quest'anno ha fatto benissimo, il Liverpool penso sia stata forse la squadra più spettacolare e imprevedibile. Questo potrebbe giocare a loro favore e potrebbe essere la sorpresa. Però chi lo sa, poi magari ci va la Roma in finale. :) Direi che il Real è il favorito però poi se parliamo di allenatori, uno dei migliori della storia del calcio tedesco siede proprio sulla panca del Bayern...

    RispondiElimina
  65. La prima squadra di Torino ha battuto la seconda di Milano in finale di coppa italia primavera. Un merito e un plauso speciale ai piccoli torelli sostenuti nei blog dai piu pazienti e tartassati tifosi (veri) di Italia. Tifosi capaci di resistere e difendere una meravigliosa citta (ho il mio cuore legato a doppuo filo) dal fetido e putrido odore della morte dei porci con le ali incolori. E in molte zone e locali della citta la tradizione viene ribadita con orgoglio accanto al disprezzo delle fogne vinovesi senza patria

    RispondiElimina
  66. Sergio devo correggerti la seconda squadra di Milano è la Primavera Dell'Inter (citazione di Peppino Prisco)- Segnalo a tutti gli amici del Blog la lettera che Maurizio Zaccone su Facebook ha scritto a Gigi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pardon Giancarlo hai perfettamente ragione! La stupenda lettera la posro qui per rimediare

      Elimina
  67. Ciao Gigi, come va?
    Lo so, è difficile. Essere traditi dal tuo migliore amico è sempre dura.
    E quell’uomo col fischietto è sempre stato il vostro protettore, il vostro padrino, il vostro fratello maggiore.
    Ed ora proprio lui commette l’errore più grave: fa il suo lavoro.
    Vede un fallo di rigore e lo fischia.
    Tu sei stato chiaro, non è un problema di legittimità, se il fallo c’era o non c’era.
    E’ che non andava fischiato a prescindere. Questione di “sensibilità”.
    “Rigore è quando arbitro fischia” diceva Boskov. “Rigore è quando arbitro ha sensibilità”, hai ribattuto tu.
    Come quando attaccavi il Var: “si perde la sensibilità dell’arbitro, la sua bravura”.
    Ora ci è chiaro cosa intendevi per “sensibilità”.
    Folli noi a credere che questo gioco fosse disciplinato da un regolamento.
    Invece no; a tuo dire l’arbitro doveva rivedersi la partita dell’andata e regolarsi di conseguenza. Con sensibilità. Uno del genere “ha l’immondizia al posto del cuore”.

    Gigi caro però è il caso che anche tu riveda qualche partita.
    Solo che sono tante; troppe. Sono tutte quelle in cui l’arbitro vi ha favorito.
    Quelle che vi hanno fatto vincere illegittimamente.
    Dove vi hanno regalato rigori e ne hanno negati ai vostri avversari.
    Che vi hanno fatto alzare una Supercoppa a Pechino, vi hanno fatto passare turni di Coppa Italia, vi hanno regalato scudetti ai danni di Milan, Inter e non solo, vi hanno dopato statistiche e tabellini.
    Sono tutte quelle partite che ci hanno messo la vergogna in viso con il resto del mondo per lo scandalo Calciopoli.
    “Non era all’altezza l’arbitro”, hai detto. Doveva starsene in tribuna a mangiare patatine e bere Sprite.
    Come è sempre successo agli arbitri invisi al tuo club, d'altronde . Carriere interrotte se non elargivi favori.
    Se non mostravi “sensibilità”.

    “L’arbitro ha fatto quello che “doveva fare”, probabilmente. E’ questo il problema”.
    L’allusione è chiara e se lo dici tu Gigi, viene da crederci. Tu che certe dinamiche le conosci.
    Ma l’arbitro non era “l’alibi dei perdenti?”
    Ti ha pure espulso, quell’insolente; “non sapeva che era la mia ultima partita? Credeva avessi 25 anni?”. E’ vero Gigi, le espulsioni non si applicano da regolamento, ma alla carriera.
    In quel caso, però, ti sarebbe toccata una radiazione, non un cartellino rosso.
    Perché tra iscrizioni all’Università presentando diplomi falsi con relative condanne penali e scommesse milionarie sospette, tra occhi chiusi sul gol di Muntari e insulti ai tifosi “miserabili” non puoi proprio ergerti ad esempio.
    “Non sei un uomo, queste cose qua le fanno gli animali”, hai detto dell’arbitro Oliver.
    Io gli unici animali li ho visti in Chiellini che urlava “You pay!”; in te che invocavi una giustizia ad personam. Nello studio Mediaset che anziché cacciarti e dissociarsi ti applaudiva e ridacchiava.
    Quello, Gigi, è stato il vero bidone dell’immondizia.

    Ma tranquillo, ora si torna in Italia. Qui certe cose non succedono.
    Potrete scaricare lo stress accumulato guardando la Champions in tv, insieme a noi.
    Prepara Sprite e patatine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dal mio punto di vista, se tra qualcge anno Buffon(e) passa tra le maglie della giustizia per qualche scandalo, alla stregua di le roi delle tangenti michel non mi stupirei di certo. Tra chi appoggió la vergogna il 29/05/1985 e chi fa sceneggiate ripetute come queste ultime non passa alcuna differenza

      Elimina
  68. Certo che se l'Atalanta non ci lascia vincere significa che i bergamaschi hanno bidoni di immondizia al posto del cuore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gasperini forse il bidone lo ha altrove, ma da vecchio cuore bianconero oggi avrà la solita bava alla bocca di rabbia contro di noi...

      Elimina
    2. E l'arbitro che ha dato il rigore alla Juve contro il Benevento? Il Benevento in quel momento viveva un sogno

      Elimina
  69. Per chi volesse, stanotte all' 1.00 in diretta su mediaset premium il racing di Lautaro Martinez

    RispondiElimina
  70. Breve post di aggiornamento del blog: https://fratellidelmondo.blogspot.it/2018/04/atalanta-inter-seguiamo-la-giornata-del.html

    RispondiElimina

Printfriendly